Ferrari 458 Italia China 20th Anniversary

Edizione limitata in soli 20 esemplari per festeggiare i 20 anni in Cina.

Edizione limitata in soli 20 esemplari per festeggiare i 20 anni in Cina.

Debutto all’Italia Center dello Shanghai World Expo Park per la nuova Ferrari 458 Italia 20th Anniversary Special Edition. Presentata a 20 anni dalla prima Ferrari consegnata in Cina, una 348 TS ordinata a Pechino, l’edizione limitata della Ferrari 458 Italia sarà prodotta in soli 20 esemplari tutti caratterizzati dalla carrozzeria color Rosso Marco Polo in grado di mettere in risalto i cerchi in lega e gli spoiler color oro, tinta che rimanda alla tradizione orientale.

A bordo, oltre alla targhetta 20th Anniversary Special Edition, la 458 Italia in tiratura limitata presenta il tasto di accensione con ideogrammi cinesi incisi e alcuni dettagli in tonalità oro. A completare le novità destinate alla Ferrari 458 Italia Special Edition for China ci pensa la nuova livrea ispirato al motivo del Longma, ovvero un antico idioma cinese che parla di un “Dragone-Cavallo” simbolo di forza e vigore in molte leggende orientali.

La mostra presso l’Italia Center dello Shanghai World Expo Park durerà tre anni e sarà la prima esposizione permanente al di fuori dell’Italia dove verranno esposti alcuni delle vetture più preziose del Museo Ferrari. Articolata in cinque aree tematiche – Ferrari in Cina, Green Technology, Prodotto, Corse e Design – i visitatori nei 900 metri quadri di superficie espositiva potranno conoscere i modelli attuali e del passato e scoprire la storia dell’azienda fondata da Enzo Ferrari.

Ferrari 458 Italia China 20th Anniversary Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Ferrari Portofino M

Altri contenuti
Imola: 3 gare della Ferrari da dimenticare
Formula 1

Imola: 3 gare della Ferrari da dimenticare

Una vittoria che lascia molti tifosi con l’amaro in bocca; un pauroso incidente che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche; un doppio ritiro: tre episodi che, per alcuni aspetti, sono da archiviare fra le giornate-no per le “Rosse”.