Mitsubishi Xpander Cross: caratteristiche della monovolume in abito crossover

Concepita esclusivamente per alcuni mercati asiatici, la Mpv dei “Tre Diamanti” esordisce in una inedita configurazione “a ruote alte”.

Il comparto monovolume si adegua, in tutto il mondo, alle più recenti evoluzioni di fascia. Naturale strategia questa, da parte delle Case costruttrici, per le quali la produzione SUV – segmento sempre più “centrale” nei principali mercati – rappresenta da tempo uno dei punti di forza. Uno degli ultimi esempi, in ordine di tempo, riguarda Mitsubishi: il marchio dei “Tre Diamanti” presenta in queste ore la novità Xpander Cross, ovvero una declinazione “crossover” del proprio Mpv Xpander, in produzione da tre anni e venduto in alcuni Paesi del sud-est asiatico (Bangladesh, Brunei, Indonesia dove venne presentato – nella fattispecie, in occasione dell’Indonesia Auto Show 2026 – e dove viene prodotto -, Filippine, Thailandia, Myanmar, Sri Lanka, Vietnam) nonché in Bolivia ed Egitto.

“Base di partenza” è, ovviamente, Mitsubishi Xpander, con cui la nuova declinazione Cross condividerà anche lo stabilimento di produzione (ovvero il complesso indonesiano “Mitsubishi Motors Krama Yudha” situato a Cikarang). Di imminente debutto sul mercato, la variante Xpander Cross rappresenta una “naturale evoluzione” dal tradizionale comparto monovolume: ne sono dimostrazione, in questo senso, una marcata caratterizzazione estetica, una superiore altezza minima da terra, ed un nutrito ventaglio di accessori ad hoc.

Corpo vettura: i più recenti stilemi Mitsubishi

All’esterno, la novità Xpander Cross mette in evidenza l’ultima e più recente evoluzione della filosofia “Dynamic Shield” propria di Mitsubishi e che si esprime in uno stile marcatamente geometrico, abbinato in questo caso ad un design più robusto per i fascioni paraurti, all’adozione delle piastre inferiori di protezione sottoscocca, ai codolini passaruota (che contribuiscono ad aumentare di 50 mm la larghezza del corpo vettura in relazione a Mitsubishi Xpander nella declinazione “standard”), alle modanature laterali sottoporta, ad un set di cerchi in lega da 17” a sezione più ampia con pneumatici M+S, ed alle barre portatutto in finitura argentata. Il layout esterno si completa con i gruppi ottici a Led (fendinebbia compresi) e, in virtù di un nuovo assetto formato da sospensioni a maggiore escursione, 20 mm in più di “luce” a terra (225 mm) in rapporto alla gamma Xpander già in vendita.

Abitacolo: all’insegna della modularità

All’interno, Mitsubishi Xpander Cross presenta sette posti, disposti su tre file di sedili: le tre “sedute” centrali e le due posteriori sono frazionabili (lo schema è, rispettivamente, 60 : 40 e 50 : 50): per le più gravose necessità di carico, i sedili della seconda e della terza fila possono essere completamente ripiegati, in ordine di formare un ampio ripiano di carico. La dotazione degli accessori utili al comfort di conducente e passeggeri comprende, fra gli altri, il piantone dello sterzo regolabile in altezza ed in profondità, il Cruise Control, il sistema di illuminazione “ambient” configurabile per offrire le funzioni “Coming Home-Leaving Home”, il sensore luci, il climatizzatore.

Motore 1.5, trazione anteriore

Sotto il cofano, la nuova Mitsubishi Xpander Cross viene equipaggiata con l’unità motrice a benzina da 1,5 litri, aspirata (consiste, essenzialmente, in una versione evolutiva della lineup di propulsori “4A9” progettati nel 2004 in virtù di una precedente joint venture con Daimler AG) in grado di erogare una potenza massima di 105 CV e 141 Nm di coppia massima. La trasmissione prevede, a scelta, un cambio manuale a cinque rapporti oppure automatico a quattro rapporti. La trazione è esclusivamente anteriore.

Mitsubishi Xpander Cross: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mitsubishi Eclipse Cross: video e scheda tecnica

Altri contenuti