Skoda Octavia: i teaser abitacolo della quarta generazione

Riflettori puntati sulle novità nella progettazione degli interni rivolta anche ad una ridefinizione dei volumi di abitabilità e capacità di carico.

Skoda ha dato ufficialmente il via al “conto alla rovescia” verso la presentazione ufficiale dell’ottava generazione della “segmento D” Octavia: il taglio del nastro avverrà lunedì prossimo (11 novembre). Nel frattempo, e pienamente in linea con le ulteriori anticipazioni dei giorni scorsi, che facevano seguito alle prime informazioni di settembre (nella fattispecie, la “cattura” di un esemplare pre-serie fotografato durante una fase di test preliminare al debutto sul mercato), i riflettori da parte dei vertici di Mlada Boleslav vengono in queste ore puntati sulle novità relative alla definizione dell’abitacolo.

Il nuovo progetto

L’anteprima, corredata da alcuni teaser prodotti dal Centro Stile Skoda, permette all’osservatore di avere una prima idea sul layout degli interni, oggetto di un profondo restyling nelle forme e nei contenuti finalizzato, da una parte, all’armonizzazione degli stilemi in modo da avvicinarne le linee alla più recente produzione Skoda; e, inoltre, ad amplificare gli atout di versatilità e spazio a disposizione di conducente e passeggeri in ordine alle nuove aumentate dimensioni esterne (22 mm in più in senso longitudinale, 15 mm in più in senso trasversale, ulteriori 78 mm per le ginocchia degli occupanti la fila posteriore di sedili, e 30 litri in più di capacità utile di carico al bagagliaio nel normale assetto di marcia: 640 litri).

  • Plancia. Come anticipato nei giorni scorsi, l’attenzione dei tecnici Skoda si focalizza sulle ampie novità dedicate alla conformazione degli interni. I bozzetti permettono di osservare l’inedita plancia a vari livelli sovrapposti, le cui linee e colori riprendono la forma caratteristica della calandra Skoda.
  • Volante e comandi principali. I teaser di anteprima illustrano anche il nuovo volante a due razze, provvisto di pulsanti e rotelle a scorrimento, nonché il nuovo disegno della consolle centrale, dove viene collocata la piccola leva del cambio DSG doppia frizione a comando shift-by-wire. Fra gli equipaggiamenti che debuttano a bordo di Skoda Octavia, anche l’impianto A/C “Climatronic” tri-zona.

Skoda Octavia 2020: i contenuti

Riprendiamo brevemente le peculiarità principali di Skoda Octavia 2020: la quarta generazione debutterà, in un primo momento, nella versione Station Wagon, a dimostrazione del gradimento riscontrato nel tempo; subito dopo sarà la volta della più “tradizionale” berlina tre volumi.

  • Corpo vettura. Modificato nell’impostazione generale pur senza “stravolgere” le linee dell’attuale terza serie a sua volta sottoposta ad un restyling all’inizio del 2017, presenta nuovi gruppi ottici a Led, un profilo più dinamico ed una migliore penetrazione aerodinamica.
  • Dimensioni. Detto degli interni, Skoda Octavia “new gen” misura, in entrambe le configurazioni wagon e berlina, 4,69 m in lunghezza e 1,83 m in larghezza, su un passo di 2.686 mm.
  • Motorizzazioni. Sotto il cofano, Skoda Octavia 2020 porta in dote le più recenti novità in materia di tecnologie di propulsione messe a punto dal Gruppo VAG: benzina 1.0 TSI tre cilindri e 1.5 TSI quattro cilindri, turbodiesel 2.0 TDI Evo a sistema “Twin dosing” con doppio SCR per un’ulteriore riduzione degli ossidi di azoto, alimentazione mild-hybrid (applicata alle medesime unità 1.0 TSI e 1.5 TSI), ibrida plug-in in abbinamento al 1.4 TSI, e nel 2020 anche 1.5 G-TEC a metano con omologazione monofuel.
  • Sistemi ADAS. Infine, riguardo alla dotazione di sistemi di ausilio attivo alla guida, si segnalano nuovo Collision Avoidance Assist, l’Exit Warning e l’Hands-on Detect collegato, in caso di necessità, all’Emergency Assist.
Skoda Octavia 2020: teaser abitacolo Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

I 125 anni di Skoda

Altri contenuti