Francoforte 2019: le novità sportive più attese

Sono molte le anteprime “vitaminizzate” attese all’edizione numero 68 dell’IAA: ecco le anticipazioni.

Benzina, ibride ed elettriche: la sempre più ampia varietà nelle tecnologie di propulsione si concretizza anche fra le novità high performance al Salone di Francoforte. Una “nicchia” in cui, anche in questo caso come è possibile constatare nell’analisi delle anteprime “generali”, i “brand di casa” fanno la voce grossa: Audi, Bmw, MercedesOpel e Porsche sono infatti ben presenti. Unico marchio italiano ufficialmente rappresentato all’IAA 2019 è Lamborghini; fra le “news” più attese, anche McLaren, con la “Grand Tourer” GT; Hyundai, che svela la propria concept elettrica in assetto-gara; e Cupra, che prosegue la personale offensiva di ampliamento di gamma ponendo sotto i riflettori della rassegna di Messe Frankfurt il prototipo zero emission Tavascàn. Ma andiamo con ordine: ecco le anteprime più prestazionali che saranno in esposizione all’IAA 2019.

Audi: la nuova gamma high performance

Nell’ampio ventaglio di novità annunciate dal marchio dei Quattro Anelli per il Salone di Francoforte 2019, fra le anticipazioni che fanno leva sulle prestazioni pure (non disgiunte, peraltro, dal ricorso ai sistemi di elettrificazione che rappresentano il leit motiv dell’edizione numero 68 dell’IAA) si segnalano, fra le altre, la quarta generazione di Audi RS6 Avant, che aggiorna le peculiarità sportive del segmento “station” equipaggiando la nuova Avant di alta gamma con l’unità 4.0 V8 biturbo da “Almeno 600 CV” e 800 Nm di coppia massima; l’anteprima ufficiale di Audi RS7 Sportback, che esordirà sul mercato nel 2020 e porta in dote la medesima motorizzazione di RS6 Avant, con sistema mild-hybrid ad alternatore-starter a 48V azionato a cinghia; nonché la nuova monoposto e-tron FE06 pronta ad esordire nella stagione 2019-2020 di Formula E, che prenderà il via nel weekend del 22 e 23 novembre con l’e-Prix di Dir’iyya).

Bmw: le novità ”M”

Il parterre delle “novità da sparo” da parte del marchio bavarese abbraccia pressoché l’intera gamma: al Salone di Francoforte 2019, Bmw presenterà infatti la nuova M135i xDrive da 306 CV che rappresenta la versione alto di gamma della nuova generazione di Bmw Serie 1 sottoposta ad un radicale aggiornamento (nuova piattaforma modulare Faar, evoluzione della precedente Ukl; trazione anteriore o integrale; motore in posizione trasversale); segue, nell’ordine, Bmw M340i da 374 CV (modello di punta della nuova Serie 3 Touring che debutta all’IAA 2019). Bmw Serie 8 Gran Coupé è, dal canto suo, il modello sul quale i vertici di Monaco di Baviera puntano i propri riflettori in materia di ulteriori atout di eleganza e dinamicità: rifiniture e contenuti di altissimo livello, e motorizzazioni (al debutto, fissato già nelle prossime settimane) benzina da 340 CV e 530 CV, e turbodiesel da 320 CV. All’insegna dell’elettrificazione è, infine, la concept Bmw Vision M Next, supercoupé a propulsione ibrida plug-in da 600 CV che prefigura il futuro corso hi-tech per la produzione bavarese contrassegnata dalla lettera “M”. Ovvero: sportività, nuovi step di elettrificazione e livelli evolutivi in materia di connettività.

Brabus-Startech: upgrade per Classe A

La factory di Bottrop, da sempre legata a filo doppio alla produzione Mercedes, svela all’IAA 2019 una novità di allestimento realizzata sulla nuova lineup Classe A. Si tratta, nel dettaglio, di Mercedes A35 AMG 4Matic, che l’azienda tedesca “rivede” nell’impostazione aerodinamica del corpo vettura e, sotto il cofano, nella meccatronica, attraverso l’installazione di due kit di potenziamento per il nuovo 2.0 4 cilindri turbo che, di serie, eroga 306 CV e 400 Nm di coppia massima. Il kit PowerXtra, che consiste in un chip plug-and-play, sviluppa 44 CV e 60 Nm in più; il programma successivo, che aggiunge un impianto di scarico ad hoc, sprigiona 60 CV in più rispetto alla versione standard. Da Startech, “sub-brand” di Brabus specializzato in elaborazioni sulla base delle berline premium, dei Suv e delle fuoristrada di oltremanica, sul palcoscenico dell’IAA 2019 viene esposta una personale interpretazione sul tema Bentley GTC Convertible, recentemente aggiornata dal marchio di Crewe nella nuova generazione.

Cupra: il SUV-Coupé 100% elettrico

Il nuovo “sub-brand” di Seat rivolto allo sviluppo di modelli dall’immagine dinamica e personale gioca la carta SUV-coupé 100% elettrico: si chiama Tavascàn, e come già avvenuto per la recentissima Formentor ad alimentazione ibrida plug-in si caratterizza per uno stile sempre più “indipendente” dalla casa madre Seat. Il suo arrivo sul mercato dovrebbe avvenire proprio successivamente al “lancio” di Formentor e a due altri modelli ibridi ricaricabili e ad alte prestazioni. Sotto un corpo vettura decisamente “muscoloso” e dinamico, Cupra Tavascàn – allestita sulla piattaforma modulare MEB (la stessa che costituisce la “base di partenza” delle grandi novità Volkswagen a Francoforte 2019, capitanate da VW ID.3) dispone di due motori elettrici, uno all’avantreno e l’altro al retrotreno, per una potenza complessiva di 306 CV, alimentati da batterie da 77 kWh di capacità ed in grado di fornire al veicolo un’autonomia massima nell’ordine di 450 km ed uno scatto di “Meno di 6”5” da 0 a 100 km/h.

Hyundai: concept racing a zero emissioni

Progettata ed allestita dai tecnici della Divisione Motorsport che ha sede ad Alzenau (Germania: si tratta, dunque, di un’anteprima “quasi di casa”), la prima vettura da competizione 100% elettrica a marchio Hyundai verrà svelata al Salone di Francoforte. I dettagli saranno resi noti soltanto al momento del “vernissage” ufficiale: dovrebbe in ogni caso trattarsi di un imminente ingresso Hyundai nelle competizioni per auto elettriche “a ruote coperte”, segnatamente la nuova serie ETCR.

Lamborghini: con Siàn, la supercar è ibrida

“Big news”, dal marchio di Sant’Agata Bolognese che fa capo al Gruppo VAG: al Salone di Francoforte 2019, viene ufficialmente svelata “La Lamborghini più potente e più veloce mai progettata per la produzione in serie”. Si chiama Siàn, possiede un sistema di propulsione mild-hybrid e sotto al cofano (o meglio; alle spalle dell’abitacolo) porta in dote l’unità motrice 6.5 V12 da 785 CV “ereditata” da Aventador SVJ, aggiornata nella progettazione delle valvole (ora in titanio) e nello studio dei materiali, più leggeri. Oltre all’adozione di un dispositivo a motore elettrico alimentato da un supercondensatore (indicato come notevolmente più potente e leggero rispetto ad una “tradizionale” batteria agli ioni di litio di pari capacità): il piccolo motore “zero emission” svolge funzione di supporto al propulsore termico, e aziona la vettura nelle manovre a basse velocità (compresa la retromarcia) per scollegarsi una volta raggiunti i 130 km/h. La potenza complessiva della nuova supercar emiliana è di 819 CV. “Da urlo” i valori prestazionali: 250 km/h la velocità massima, da 0 a 100 km/h in 2”8. Ne verranno prodotti soltanto 63 esemplari, tutti personalizzabili dal cliente chiamato a collaborare con il servizio Ad Personam di Lamborghini.

McLaren: c’è attesa per la “Grand Tourer”

Nell’elenco delle Case attese a Francoforte 2019 c’è anche McLaren: la dinamica factory di Woking dovrebbe esporre alla rassegna di Messe Frankfurt la nuova GT, modello presentato lo scorso maggio e caratterizzato dall’inedita configurazione dell’abitacolo improntata al massimo comfort di bordo e con due vani bagagli da 570 litri complessivi di capienza, ed equipaggiato con il 4.0 V8 “M840TE” sovralimentato con doppio turbocompressore, progettato espressamente per McLaren GT ed in grado di erogare una potenza massima di 620 CV ed una forza motrice da 630 Nm di coppia massima, compresi fra 5.500 e 6.500 giri/min. Pienamente “in linea” con il segmento di appartenenza i valori prestazionali annunciati: 326 km/h la velocità massima ed appena 9” il tempo di accelerazione da 0 a 200 km/h.

Mercedes-AMG: novità per tutti i gusti

Novità high performance per tutti i gusti, da parte di Mercedes, che all’IAA 2019 espone le declinazioni sportive di fascia compatta, “medium” e SUV. Nel dettaglio, lo stand della Stella a Tre Punte presenta le versioni “rivedute e corrette” in collaborazione con AMG, per Classe A, GLB, GLE Coupé. La rassegna delle Mercedes più sportive a Francoforte 2019 si apre con A45 AMG 4Matic+ e CLA45 AMG 4Matic+, entrambe equipaggiate con il nuovo 4 cilindri 2 litri “M139” sovralimentato con doppio turbocompressore, abbinato al cambio AMG Speedshift DCT 8G doppia frizione ad otto rapporti, e proposte in declinazione “standard” (387 CV) ed “S” (421 CV), ovvero i livelli di potenza più elevati mai espressi dalla produzione di Serie Mercedes di segmento “compact”. Spazio anche per la “derivata” A35 AMG 4Matic sottoposta alla “cura” Brabus: dal 4 cilindri turbo, i tecnici della factory tedesca da sempre vicina a Mercedes hanno ricavato, in due step di elaborazione, rispettivamente 44 CV e 60 CV in più. Salendo di gamma – e mutando radicalmente segmento di mercato – l’attesa è anche per l’edizione AMG di Mercedes GLB, la cui unità 2.0 turbo sviluppa 306 CV. Infine, la seconda generazione di Mercedes GLE Coupé, che in versione AMG (Mercedes GLE53 4Matic+) rappresenta al momento l’unica propulsione benzina della seconda generazione di GLE Coupé: il 3.0 6 cilindri biturbo da 435 CV di potenza e 620 Nm e sistema ibrido EQ Boost a 48V.

Opel: la nuova Corsa-e si veste da rally

“Eco friendly” e corsaiola: l’immagine sportiva di Opel riservata alle competizioni – e ben conosciuta dagli appassionati: sono migliaia i giovani piloti che, da mezzo secolo, hanno mosso i rispettivi primi passi nel motorsport affidandosi alla proverbiale robustezza ed economicità della gamma di Russelsheim – si evolve di pari passo con lo sviluppo della gamma 100% elettrica. Accanto ad Opel Corsa ed alla versione zero emission Corsa-e, lo stand del “Fulmine” all’IAA 2019 espone la declinazione pronta-corse Rally, che dalla prossima stagione esordirà in Germania nel monomarca dedicato Opel e-rally Cup. La nuova Opel Corsa-e Rally che vedremo a Francoforte già in allestimento gara, viene alimentata da batterie agli ioni di litio da 50 kWh ed eroga una potenza di 136 CV e 260 Nm di coppia massima.

Porsche: arriva la coupé elettrica Taycan

L’attesa del pubblico nei confronti del marchio di Zuffenhausen è tutta per Taycan, primo modello sportivo “zero emission” di Porsche, che verrà svelata ai visitatori dell’IAA 2019 nelle due configurazioni “Turbo” (680 CV, da 0 a 100 km/h in 3”2) e “Turbo S” (761 CV, 0-100 km/h in 2”8), entrambe accomunate dalla velocità massima: 260 km/h. Le batterie agli ioni di litio possiedono, nella versione Performance Battery Plus, una capacità di 93,4 kWh, e vengono dichiarate per un’autonomia massima di, rispettivamente, 412 km (Turbo S) e 450 km (Turbo). I riflettori saranno puntati anche su Cayenne Hybrid Turbo SE ad alimentazione ibrida plug-in da 680 CV, e su Porsche Macan Turbo, di imminente debutto anche in Italia ed equipaggiata con il performante motore 2.9 a sei cilindri a V, sovralimentato con doppio turbocompressore, abbinato al cambio PDK doppia frizione a sette rapporti ed alla trazione integrale, che sviluppa 440 CV e 550 Nm di coppia massima.

Lamborghini Sian: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nissan Z Proto: il video teaser

Altri contenuti