Daihatsu Charade: non chiamatela Yaris...

Debutta sul nostro mercato la Daihatsu Charade, copia fedele e conveniente della "vecchia" Toyota Yaris. Prezzi da 13.600 euro

Daihatsu Charade

Altre foto »

A partire da 13.641 euro, debutta in questi giorni sul mercato italiano la Daihatsu Charade, citycar presentata all'ultima edizione del Salone di Ginevra. Il progetto è il frutto di un'operazione di co-branding che vede riutilizzare la precedente generazione della Toyota Yaris per la realizzazione di questo "nuovo" modello firmato Daihatsu, marchio appartenente all'orbita della costruttore delle tre ellissi.

Il debutto della Charade arriva pochi mesi dopo l'annuncio della Casa giapponese di voler abbandonare il mercato europeo nel 2013, a causa degli elevati costi d'importazione derivati dagli elevati dazi doganali, peggiorati dal cambio sfavorevole tra euro e yen.

Nasce dalle ceneri della Yaris

Lunga 3,79 metri, larga 1,7 e alta 1,53, la Charade mantiene inalterate le proporzioni della Yaris e le sue caratteristiche estetiche, ancora molto attuali. Le uniche e quasi impercettibili differenze, arrivano dal simbolo Daihatsu e dalla scritta cromata Charade sul portellone. L'utilitaria giapponese è equipaggiata con un unico propulsore 1.3 litri VVTi a fasatura variabile capace di erogare 100 CV e 132 Nm di coppia massima. Questo propulsore si apprezza per le buone prestazioni dichiarate (da 0 a 100 km/h in 11,7 secondi e velocità massima di 175 km/h), ma soprattutto per i consumi contenuti (5,4 litri per 100 km).

Un unico allestimento a 13.641 euro

La scelta di semplificare la gamma della Charade con un unico propulsore viene replicata negli allestimenti, ridotti ad una sola versione praticamente full optional (ad eccezione della vernice metallizzata, disponibile a 270 euro). Nella lunga lista di accessori offerti di serie troviamo l'immancabile climatizzatore a controllo manuale, gli specchietti elettrici, l'impianto audio con lettore CD-MP3, dotato di sei diffusori e dei comandi al volante, quest'ultimo rivestito in pelle. La Daihatsu Charade parte da un listino di 13.641 euro riferito alla versione con cambio manuale a sei rapporti, mentre a 14.291 euro si potrà acquistare la versione con la trasmissione robotizzata a sei marce multi-mode.

Al prezzo decisamente invitante si aggiungono le rassicurazioni della Daihatsu sul mantenimento della rete di ricambi e su quella di assistenza di post vendita nel nostro paese,  anche dopo il 2013, quando termineranno in Italia le vendite di tutti i modelli del marchio.

Se vuoi aggiornamenti su DAIHATSU CHARADE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 01 giugno 2011