Porsche Cayenne 2012: più grinta per il V6 diesel

Porsche ha aggiornato la Cayenne alla versione 2012, con benefici anche per il V6 3.0 litri, ora più potente, leggero e meno “assetato”.

Porsche Cayenne 2012: più grinta per il V6 diesel

di Giuseppe Cutrone

20 aprile 2011

Porsche ha aggiornato la Cayenne alla versione 2012, con benefici anche per il V6 3.0 litri, ora più potente, leggero e meno “assetato”.

Novità di primavera in casa Porsche, in cui debutta sul mercato un rinnovato propulsore turbodiesel che prenderà posto sulla Cayenne 2012 portando un leggero incremento della potenza e consumi ed emissioni di tutto rispetto.

La novità è l’introduzione nuovo V6 da 3 litri in grado di erogare 245 CV, cinque in più della precedente versione e sufficienti ad assicurare prestazioni ancora più soddisfacenti: secondo i dati dichiarati da Porsche la Cayenne 3.0 turbodiesel offre un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi, mentre la velocità massima arriva a 220 km/h. Prestazioni migliori dovute ovviamente al citato aumento di potenza, ma anche ad alcune soluzioni che hanno consentito ai tecnici tedeschi di contenere il peso e migliorare l’efficienza generale del propulsore.

Il nuovo turbocompressore a geometria variabile si accompagna infatti a un albero a gomiti ridisegnato e reso più leggero e a una revisione del sistema di iniezione, che consente di raggiungere una pressione di 2.000 bar che aiuta a polverizzare meglio il gasolio ottimizzando il rendimento del propulsore, oltre all’aggiunta diversi miglioramenti che hanno consentito di ridurre gli attriti e di far scendere il peso del V6 di 20 kg.

Con queste premesse, i consumi dichiarati si attestato sui 7,2 litri ogni 100 km, mentre le emissioni di CO2 scendono a 189 g/km attestandosi così su livelli interessanti in rapporto alla categoria del veicolo. Miglioramenti annunciati anche per la Cayenne S Hybrid, che beneficia delle novità al debutto con l’introduzione sul mercato delle versioni Model Year 2012 del SUV tedesco.