BMW X3 xDrive 18d: il SAV d’attacco

La Casa bavarese lancia una versione “entry level” della popolare X3:trazione integrale xDrive e motore 2.0 TD risparmioso per la X3 18d

BMW X3 xDrive 18d: il SAV d'attacco

di Francesco Giorgi

14 aprile 2009

La Casa bavarese lancia una versione “entry level” della popolare X3:trazione integrale xDrive e motore 2.0 TD risparmioso per la X3 18d

.

Una nuova versione “economica” si aggiunge alla serie della BMW X3, lo Sport Activity Vehicle bavarese che ha recentemente raggiunto il traguardo dei 500 mila esemplari venduti. Si tratta della X3 xDrive 18d, versione “popolare” e d’attacco del SAV di Monaco, equipaggiata con un 2 litri Diesel ad iniezione diretta common rail, dotato di blocco in alluminio e in grado di erogare una potenza dichiarata di 143 CV – 105 kW a 4000 giri/min.

La Casa di Monaco di Baviera indica, per l’X3 xDrive 18d un consumo che la pone fra i più parchi della categoria: in media 6,2 litri per 100 km, con valori di emissione di CO2 di 165 g/km; in questo modo, frantuma anche il primato interno di economia che finora appartiene all’X3 xDrive 20d (accreditato di 6,5 l/100 km ed emissioni di 172 g/km).

La trazione, sulle quattro ruote, è gestita dal sistema xDrive All-wheel che garantisce in qualsiasi momento e condizione della strada una tenuta di strada ottimale: la ripartizione della potenza, gestita dalla centralina, fra l’assale anteriore e quello posteriore è sempre uguale.

Interessanti le prestazioni dichiarate dalla BMW: velocità massima 195 km/h e accelerazione da 0 a 100 km/h in 10,3 secondi. Con l’entrata sul mercato dell’ X3 18d, sono sette le versioni del fortunato SAV tedesco: tre a benzina (con potenze comprese fra i 150 e i 272 CV) e quattro Diesel, che culminano nel possente X3 xDrive 35d da 286 CV – 210 kW.