McLaren 570S Spider: da MSO la serie limitata Canada Commission

I primi successi sportivi in Canada per la factory fondata da Bruce McLaren vengono celebrati nella “special edition” esclusiva per il mercato canadese: appena cinque unità allestite dalla Divisione MSO.

McLaren 570S Spider: da MSO la serie limitata Canada Commission

Tutto su: McLaren 570S

di Francesco Giorgi

16 aprile 2018

Anche per la recentissima 570S Spider, la proposta en plein air della lineup “Sports Series by McLaren” in produzione dal 2015, arriva il momento di una “special edition”, che in linea temporale arriva successivamente alla realizzazione di 570GT MSO Black Collection, 720S Atlantic Blue e 720S Black and Gold. Con una precisazione: si tratta di un piccolo lotto di unità sviluppate esclusivamente per il mercato canadese, nello specifico allestite su indicazione di Pfaff Automotive Partners, distributore McLaren per il Canada.

McLaren 570S Spider Canada Commission – questo il nome scelto per la nuova serie speciale – viene realizzata in cinque esemplari dalla Divisione MSO-McLaren Special Operations, il reparto di “alta sartoria” di Woking specializzato nella creazione di serie limitate e personalizzazioni su richiesta. In questo caso, indica una nota McLaren diramata in queste ore, la nuova “special edition” 570S Spider Canada Commission verrà assegnata, rispettivamente, agli showroom di Toronto (tre unità), Vancouver e Montréal (un esemplare ciascuno). A titolo indicativo, riportiamo il prezzo di listino-base: 353.026 dollari canadesi, corrispondenti a circa 227.300 euro, valore appunto “di massima” tenuto conto del fatto che, come avviene per l’intera produzione McLaren, ogni acquirente ha a propria disposizione un ampio ventaglio di allestimenti a cura di MSO.

Sulla base di McLaren 570S Spider (svelata in anteprima al Goodwood Festival of Speed di giugno 2017 e, successivamente, esposta al Salone di Francoforte nonché al Motor Show di Bologna insieme alla più “estrema” 720S), proposta su prezzi che partono da 214.450 euro, la serie limitata “Canada Commission” porta in dote una serie di precisi riferimenti alla storia agonistica del marchio “Kiwi” di Woking fondato da Bruce McLaren riferita al Canada (la vasta Nazione del nord America ebbe, fra gli anni 60 e gli anni 70, risonanza mondiale nello sviluppo di immagine dell’allora giovane factory di Bruce McLaren, in virtù dei numerosi successi delle mostruose Sport-prototipo arancioni nella serie Can-Am): dalle tre vittorie consecutive di Bruce McLaren nella serie Canadian Sportscar nel 1966 con la McLaren M1B, alla doppietta (vittoria assoluta e seconda posizione finale) per McLaren e Denny Hulme al GP del Canada 1968, fino al podio completo nella gara di apertura della Can-Am 1969 con Bruce McLaren, Denny Hulme e John Surtees al volante, rispettivamente, delle M8B ed M12.

Ognuna delle 570S Canada Commission presenta, quindi, un importante riferimento storico per la factory di Woking, che trova espressione nella esclusiva tinta carrozzeria in Silica White con accenti in rosso, monogrammi che riproducono la bandiera nazionale del Canada nella parte bassa delle porte (in sostituzione dei “loghi” 570S) e la riproposizione della foglia d’acero nella zona posteriore del corpo vettura. Altrettanto specifica è la finitura dei cerchi dal disegno a dieci razze, qui proposti nella declinazione “Stealth” rifinita in nero opaco. Dello specifico bodykit fa inoltre parte il “pacchetto” MSO Carbon Fibre, espressamente progettato dai tecnici MSO. Un analogo accostamento cromatico viene sviluppato per l’abitacolo, nel quale il rosso e il nero dominano nelle finiture in Alcantara e nei dettagli del rivestimento del tettuccio amovibile e del volante, insieme alla presenza della foglia di acero e della “obbligatoria” targhetta che riporta la numerazione progressiva di ciascuna unità.

Ciò che non cambia, nella serie speciale McLaren 570S Spider Canada Commission, è l’impostazione meccanica e motoristica: intorno alla struttura-cellula abitacolo MonoCell II in fibra di carbonio e al tettuccio-hardtop in due pezzi con comando di apertura elettrico, 570S Spider presenta sospensioni a doppi quadrilateri e barre antirollio all’avantreno ed al retrotreno (schema “ereditato” dall’ampio expertise McLaren nelle competizioni); l’unità motrice viene affidata al conosciuto V8 da 3,8 litri sovralimentato con doppio turbocompressore ed abbinato ad un cambio sequenziale a sette rapporti, che sprigiona una potenza di 570 CV e 600 Nm di coppia massima, e permette alla super-spider di Woking una velocità massima di 328 km/h (a vettura chiusa: con tetto aperto, tale valore “scende” a 315 km/h) e 3”2 per lo scatto da 0 a 100 km/h.