Lancia Ypsilon e Musa Ecochic, la gamma a GPL da 9000 euro

Arrivano le Lancia Musa e Ypsilon “Ecochic” a doppia alimentazione benzina/GPL. Prezzi da 9000 euro con gli incentivi statali

Lancia Ypsilon e Musa Ecochic, la gamma a GPL da 9000 euro

di Francesco Giorgi

26 marzo 2009

Arrivano le Lancia Musa e Ypsilon “Ecochic” a doppia alimentazione benzina/GPL. Prezzi da 9000 euro con gli incentivi statali

.

Quando l’attenzione alle emissioni va a braccetto con una certa raffinatezza di costruzione. Porte aperte, il 4 e 5 aprile, alla nuova gamma Lancia benzina-GPL. Si tratta della Musa e della Ypsilon, che la Casa torinese propone in un inedito allestimento chiamato Ecochic. Come dire: un occhio al lusso, un altro all’ambiente.

Sono tre le versioni proposte: Argento, Oro e Oro Plus per la Musa (con prezzi chiavi in mano di 17.400, 18.650 e 19.900 euro); Argento, Oro e Platino per la Ypsilon (e prezzi, sempre chiavi in mano, di 14.050, 15.350 e 16.650 euro).

Con le vetture Ecochic, la Lancia fa il suo debutto nella realizzazione di veicoli provvisti di un impianto GPL interamente fabbricato “in casa”, abbinato al propulsore 1.4 a 8 valvole realizzato in collaborazione con la FTP (Fiat Powertrain Technologies) e con la Landi Renzo (marchio storico nella costruzione di impianti GPL).

Il motore bi-fuel, che adotta una testata dalle valvole e loro sedi dalle alzate e dai materiali differenti rispetto alle normali versioni a benzina (questo per il corretto funzionamento a GPL che viene introdotto nella camera di combustione mediante un sistema di aspirazione specifico per i suoi particolari iniettori), è accreditato di una potenza di 77 CV e viene realizzato direttamente in fabbrica.

Con questo sistema, ogni vettura della gamma Ecochic potrà beneficiare dei bonus governativi presenti in diversi Paesi europei. La Musa e la Ypsilon Ecochic sono state progettate, come le cugine Fiat, per funzionare in maniera indipendente sia a benzina che a GPL. L’avviamento del motore avviene a benzina, mentre il passaggio al GPL avviene, in automatico, dopo circa 40 secondi.

La commutazione da un carburante all’altro può avvenire in qualsiasi momento, anche in marcia, attraverso un pulsante specifico presente sulla plancia. Se il guidatore si trova all’improvviso senza GPL (contenuto all’interno della bombola toroidale sistemata nel vano della ruota di scorta; quest’ultima è fornita di un kit di gonfiaggio), il sistema di commutazione passa in automatico alla benzina.

Grazie al GPL, che abbinato all’alimentazione “tradizionale” permette un’autonomia di 1281 km (427 a GPL) per la Ypsilon e di 1177 per la Musa (di cui 419 a GPL), le emissioni di particolato sono assenti, quelle di CO2 si riducono del 15% (20% in meno di monossido di carbonio e 60% in meno di idrocarburi incombusti), e anche le… emissioni dal portafoglio possono avere un notevole alleggerimento.

Con il bonus di 2000 euro destinato all’acquisto di vetture alimentate a GPL, cumulabile con l’incentivo rottamazione di 1500 euro e gli “eco vantaggi” Lancia, una Lancia Ypsilon Argento Ecochic può essere acquistata a meno di 9000 euro.