Volkswagen Up! GTI: prezzi da 17.400 euro

Tecnologie di ultima generazione abbinate ad un dichiarato omaggio alla prima VW Golf GTI del 1976 per la nuova Up! GTI, disponibile sul mercato a tre e cinque porte.

Volkswagen Up! GTI: prezzi da 17.400 euro

Tutto su: Volkswagen Up!

di Francesco Giorgi

26 gennaio 2018

Volkswagen arricchisce la lineup della propria citycar di riferimento con l’introduzione della attesa GTI, modello chiamato a rinnovare la tradizione delle piccole berline di indole sportiva contrassegnate dalla sigla “GTI” che nel 2016 ha compiuto i suoi primi quarant’anni.

Volkswagen Up! GTI, svelata lo scorso maggio in veste di prototipo in occasione del Wörthersee 2017 (il tradizionale raduno austriaco di primavera aperto a tutti gli appassionati e possessori dei modelli sportivi di Wolfsburg), debutta ora sul mercato: disponibile nelle due varianti tre porte e cinque porte, viene messa in vendita con prezzi a partire da 17.400 e 17.900 euro.

La nuova “baby-sprint” di Wolfsburg mette in evidenza, anche in virtù della propria filosofia di progetto, una decisa liaison fra la tradizione sportiva VW e l’ultima generazione della propria gamma: in questo senso, il legame con la prima Golf GTI del 1976 viene confermato dalle peculiarità di base del progetto, che fanno affidamento su un corpo vettura ultracompatto, peso contenuto, motore dotato di una relativa potenza e un assetto sportivo (rispetto alle versioni in listino, la nuova  VW Up! GTI risulta ribassata di 15 mm da terra).

All’esterno, Volkswagen Up! GTI conferma le personalizzazioni messe in evidenza la scorsa primavera al Wörthersee 2017: i cerchi “Brands Hatch” da 17” dalla finitura a specchio e abbinati ad un set di pneumatici da 195/40 R 17, i classici motivi in rosso collocati nella calandra anteriore e nel portellone (dove fa bella mostra di se il monogramma “GTI”), la finestratura posteriore oscurata, le altrettanto immancabili strisce decorative in nero al di sopra dei listelli sottoporta, i fendinebbia con funzione “cornering” e i gusci degli specchi retrovisori esterni verniciati in nero. Da notare l’adozione di uno spoiler supplementare posteriore e un sottile splitter anteriore. Volkswagen Up! GTI viene proposta su una gamma di quattro tinte carrozzeria (pure white, rosso tornado, argento tungsten e nero perla), con la possibilità, per tre di esse (bianco, rosso e argento) di abbinarvi il tetto nero a contrasto. Inoltre, uno specifico dispositivo riproduce il rombo tipico di una GTI all’interno dell’abitacolo.

Sotto il cofano di Volkswagen Up! GTI c’è l’unità 1.0 TSI (999 cc) tre cilindri benzina ad iniezione diretta, Start&Stop, recupero dell’energia e distribuzione a quattro valvole per cilindro, sovralimentato (motore che, fra l’altro, viene montato sulla VW Golf 7 oggetto di un recente restyling) e dotato di attuatore Wastegate elettrico, modulo di alimentazione carburante con intercooler integrato e collettore di scarico integrato nella testata. La potenza dichiarata è 115 CV fra 5.000 e 5.500 giri/min, per una coppia massima di 200 Nm disponibili fra 2.000 e 3.500 giri/min (a titolo di paragone, e per confermare il parallelismo con l’illustre “antenata”, la prima VW Golf GTI 1.6 a quattro rapporti del 1976 erogava 110 CV e 140 Nm di coppia massima, questi ultimi disponibili a 5.000 giri/min). La trasmissione si avvale di un cambio manuale a sei rapporti. Fra le novità, si segnala l’adozione del filtro antiparticolato, per rientrare nei requisiti richiesti dalla normativa Euro 6 AG sui gas di scarico.

Questi i valori prestazionali comunicati da Vokswagen per la nuova Up! GTI: velocità massima 196 km/h; accelerazione da 0 a 100 km/h in 8”8. Consumi (a ciclo WLTP) dichiarati: 5,7 – 5,6 litri di benzina per 100 km.

Riguardo all’equipaggiamento, particolarmente “ricco”, la nuova Volkswagen Up! GTI presenta di serie una dotazione in linea con le caratteristiche sportive di progetto: illuminazione “ambient” in rosso, padiglione soffitto abitacolo in tessuto nero, dash pad Pixels Red, rivestimento in pelle per volante (a cuciture rosse a contrasto), impugnatura della leva freno a mano e pomello cambio, accenti cromati (maniglie porta interne, pulsante di sblocco freno di stazionamento), tappetini in tessuto, sedile conducente regolabile in altezza, display multifunzione “Plus” a colori, impianto infotainment con “Radio Composition Phone” e navigatore, “Sound Pack” con sei altoparlanti, interfaccia USB. La dotazione di sistemi di sicurezza attiva e assistenza alla guida comprende, fra gli altri, il Cruise Control, il dispositivo di frenata d’emergenza con modalità “City”, i sensori di parcheggio posteriori, il comando automatico delle luci diurne con funzione “Coming Home-Leaving Home” e il sensore pioggia. Da segnalare, fra le peculiarità che contraddistinguono l’immagine sportiva della produzione GTI esclusiva di Volkswagen, il simpatico rivestimento in tessuto “Clark” per la zona centrale dei sedili: un chiaro riferimento alla storica VW Golf GTI prima serie. Tra gli equipaggiamenti a richiesta figurano il tetto panoramico scorrevole sollevabile, il sistema Rear View (telecamera per la retromarcia) e il sound system “Beats” a 8 canali con una potenza di 300W.