Volkswagen: aggiornamenti della gamma 2018

Confermate le propozioni di acquisto per up!, aggiornata la gamma Polo (DSG anche per 1.6 TDI 95 CV, nuova GTI); nuove dotazioni per Golf e Tiguan, razionalizzazione nella lineup Passat.

Volkswagen: aggiornamenti della gamma 2018

Tutto su: Volkswagen

di Francesco Giorgi

19 gennaio 2018

Volkswagen apre il 2018 con alcune rilevanti novità di gamma per up!, Polo, Golf, Tiguan e Passat, che si arricchiscono con nuove varianti e un aggiornamento nei contenuti, l’introduzione di nuove motorizzazioni e l’arrivo di ulteriori allestimenti.

Nel dettaglio, i vertici di Wolfsburg confermano le promozioni riguardanti Volkswagen Up!: in questo modo, la lineup della citycar rimane disponibile a partire da 9.000 euro (anticipo 0 e tasso 0%); in alternativa, comunica VW, l’acquisto può avvenire anche attraverso la formula “Progetto Valore Volkswagen” con rate a partire da 99 euro al mese (TAN 3,99%; TAEG 6,62%) e che offre l’estensione di garanzia Extra Time, valore futuro garantito, l’opzione di diversi limiti chilometrici e la possibilità di scegliere l’importo dell’anticipo fino ad azzerarlo.

La seconda novità targata 2018 per VW riguarda Volkswagen Polo, recentemente aggiornata (presentata la scorsa primavera e in anteprima per il pubblico al Salone di Francoforte di settembre). La sesta generazione Polo (qui il nostro primo contatto), in Italia dalla seconda metà di ottobre 2017, si amplia con la disponibilità della trasmissione automatica DSG doppia frizione sette rapporti alla variante 1.6 TDI 95 CV dotata di sistema di catalizzazione SCR-Selective Catalytic Reduction, e riguardante gli allestimenti Comfortline e Highline; e con la attesa Polo GTI, equipaggiata con l’unità 2.0 TSI da 200 CV e cambio DSG a sei rapporti (237 km/h di velocità massima, da 0 a 100 km/h in 6”7). Questi i prezzi “chiavi in mano” comunicati da Volkswagen per Polo 1.6 TDI 95 CV DSG: Comfortline, 21.000 euro; Highline, 22.450 euro; VW Polo GTI: 25.650 euro.

La bestseller di Wolfsburg, ovvero Volkswagen Golf 7, anch’essa oggetto di un sostanziale upgrade nel 2017, propone l’arrivo del “pacchetto” Tech&Sound di serie nell’allestimento Trendline – una dotazione che comprende impianto audio Composition Media con display 8”, Cruise control, volante multifunzione rivestito in pelle, App-Connect e bracciolo centrale anteriore -; e del “Tech Pack” (ottenibile con un sovrapprezzo di 900 euro, e che comprende App-Connect, Mirror Pack, sensori di parcheggio Park Pilot e climatizzatore automatico bi-zona Climatronic) per la nuova Golf Sport.

Il modello di segmento D più venduto in Italia (secondo i dati Unrae), ovvero Volkswagen Tiguan particolarmente apprezzata nella declinazione 1.6 TDI, amplia la propria lineup con due nuove versioni “Urban” e “Sport” (disponibili, rispettivamente, a partire da 23.500 euro per Tiguan 1.4 TSI Urban 125 CV; e a partire da 249 euro al mese con la formula Progetto Valore Volkswagen per Tiguan 1.6 TDI Sport 115 CV), e che si affiancano agli allestimenti Style, Business ed Advanced. Nel dettaglio, la nuova variante Urban, chiamata a rappresentare la versione di ingresso alla gamma del SUV di Wolfsburg, offre di serie un assortimento di dotazioni piuttosto ricco: fra gli accessori proposti, il sistema di controllo perimetrale Front Assist, l’assistenza attiva per il mantenimento della corsia Lane Assist e la radio Composition Media da 8” con App-Connect. Volkswagen Tiguan Sport, caratterizzata da soluzioni sviluppate per valorizzarne atout di sportività e di design, aggiunge alla dotazione Style dettagli esterni R-Line, cerchi in lega da 19”, fanaleria anteriore Full Led, mancorrenti e listello calandra cromati, sterzo progressivo e Driving Profile Selection. Da segnalare, inoltre, il debutto della versione 2.0 BiTD 240 CV con trazione integrale 4Motion e cambio doppia frizione DSG a sette rapporti (prezzo di listino: 51.150 euro) per la gamma VW Tiguan Allspace.

Volkswagen Passat, svelata in edizione GT al Salone di Detroit in svolgimento fino a domenica 28 gennaio, snellisce la propria gamma, puntando sull’adozione del cambio automatico DSG doppia frizione (il cambio manuale resterà disponibile soltanto per l’allestimento Business) e su un ampio arricchimento di dotazioni per l’intera gamma. Per il 2018, infatti, escono dal listino le declinazioni Trendline ed Highline. Proposta sugli stessi importi della precedente Highline, la Executive offre per contro diversi contenuti di dotazione in più: fra gli altri, navigatore Discover Pro da 8”, App-Connect, Active Info Display e fari Full Led. Per le varianti Alltrack, da notare l’equipaggiamento di serie dell’”Executive Pack” e del cambio DSG. Questi i prezzi “chiavi in mano”: Passat 1.6 TDI Business 120 CV, 32.100 euro (con DSG: 34.650 euro); Business 2.0 TDI 150 CV, 35.400 euro (DSG: 37.950 euro); 2.0 TDI 190 CV SCR Executive DSG, 40.900 euro (con trazione integrale 4Motion: 42.900 euro); 2.0 BiTDI SCR Executive DSG 4Motion, 47.100 euro. Versione 1.4 GTE ibrida plug-in con cambio DSG: 47.900 euro. Le medesime varianti sono proposte anche in declinazione Variant (1.000 euro in più per ciascun modello), alle quali si aggiungono le versioni “Alltrack” (2.0 TDI 190 CV a 42.350 euro e 2.0 BiTDI 240 CV a 46.550 euro).