Nuova Nissan Micra 1.0, come va il tre cilindri a benzina

La citycar nipponica equipaggiata con il compatto tre cilindri a benzina risulta adatta ai neopatentati ed offre costi di gestione contenuti, ma su strada non è certo un fulmine.

Nuova Nissan Micra 1.0, come va il tre cilindri a benzina

Tutto su: Nissan Micra

di Redazione

19 dicembre 2017

La nuova generazione della Nissan Micra, forte di una carriera lunga ben 34 anni, conta su una strategica gamma di motorizzazioni, ma le unità più gettonate dalla clientela italiana sono la diesel 1.5 dCi – apprezzata per la sua vivacità ed i consumi contenuti – è la variante entry-level a benzina tre cilindri da un litro. Quest’ultima in particolare merita un particolare rilievo non solo perché si presenta come una versione capace di offrire un prezzo d’acquisto e costi di gestione contenuti, ma anche perché risulta adatta ai neopatentati.

Queste doti hanno fatto della Micra 1.0 una delle versioni più apprezzate della citycar di Nissan, raggiungendo ben il 30% delle vendite totali del modello in Italia. Il 3 cilindri a benzina può contare su una potenza totale di 71 CV e su una coppia di 95 Nm offerta a quota 3.500 giri/min. Il cambio manuale con i rapporti un po’ lunghi e il peso di circa una tonnellata non favoriscono certo le prestazioni, ma in effetti il compito di questa variante della Micra non è certamente correre. Lo scatto da 0 a 100 km/h dichiarato è di 16,4 secondi, mentre consumi ed emissioni inquinanti nel ciclo misto sono molto contenuti e risultano rispettivamente pari a 4,6 litri/100 km e 103 g/km di CO2, se si utilizzano i cerchi da 15 o da 16 pollici.

Le qualità di questa giapponese da città non si fermano al motore, la vettura risulta infatti molto agile nel traffico urbano grazie ad un diametro di sterzata che raggiunge i 10 metri, risultando così tra i migliori della sua categoria. All’interno dell’abitacolo troviamo spazio anche le persone  di alta statura, grazie anche ad un passo maggiorato di ben 75 mm rispetto alla generazione che sostituisce. In particolare, il sedile del guidatore risulta particolarmente “comodo” ed in grado di ospitare persone di generosa corporatura, mentre il divano posteriore lascia il giusto spazio per spalle e gambe. L’aspetto della plancia è decisamente moderno è funzionale, oltre ad offrire materiali bicolore morbidi al tatto. Gli occupanti in caso di un viaggio fuori porta possono contare su una vano bagagli di ben 300 litri e abbastanza profondo, l’unico piccolo neo è lo scalino della soglia.

Il NissanConnect e il Safety Pack mettono a disposizione un sofisticato impianto multimediale abbinato ad un ampio display e una serie di sistemi di sicurezza tra cui il sistema che rileva i pedoni, quello che mantiene la carreggiata e il Race Control capace di mantenere una traiettoria ottimale in curva. Non manca ovviamente il dispositivo Around View Monitor capace di offrire una visuale a 360° dell’auto. Chi ama ascoltare la musica può optare per il sistema audio ad alta definizione Bose Personal, capace di offrire un suono pieno e pulito, ma che richiede una spesa supplementare di 800 euro.

Come va e quanto costa

Il 3 cilindri di questa piccola e stilosa nuova Micra ci è piaciuto, molto onestamente ci sentiamo di dire che assolve pienamente al suo dovere, aiutato da un’assetto generale che fa stare ben piantata a terra la piccola giapponese, seppur forse l’abbiamo trovata un po’ pesante. Ad ogni modo i 71 CV di potenza massima e i 95 Nm di coppia consentono di guidare in città con semplicità, forse diventa un po’ più impegnativa la guida al di fuori dei centri urbani, dove ci si deve “attaccare” un po’ di più al cambio per tirare fuori la voce al piccolo propulsore. Anche in questo caso però le sole 5 marce del cambio manuale ci sono apparse un po’ in difficoltà; pensiamo infatti che la sesta marcia sarebbe stata perfetta per dare fiato ai 71 CV nei trasferimenti sulle strade extraurbane principali o in autostrada, senza far schizzare in alto in fase permanente il numero dei giri. La Micra 1.0 viene proposta negli allestimenti Visia, Visia+ e Acenta: la versione base Visa viene proposta ad un prezzo di partenza di 12.600 Euro. Per chi desidera avere l’impianto radio ed il climatizzatore deve optare per la versione Visa+ offerta a 13.800 Euro, ma che può essere acquistata in offerta a soli 9.950 Euro in caso di permuta o rottamazione del proprio usato. Al top di gamma troviamo invece l’allestimento Bose Personal Edition proposto alla cifra di 22.300 Euro.