Jeep Wrangler Call of Duty: quando il gioco si fa duro

In onore dell’ultimo capitolo del videogame “Call of Duty” debutta una speciale edizione del 4×4 americano pronto per l’avventura. Da 30.625 dollari

Jeep Wrangler Call of Duty: quando il gioco si fa duro

Tutto su: Jeep Wrangler

di Francesco Donnici

21 ottobre 2010

In onore dell’ultimo capitolo del videogame “Call of Duty” debutta una speciale edizione del 4×4 americano pronto per l’avventura. Da 30.625 dollari

Il Gruppo Chrysler ha confermato il lancio di una serie speciale della Jeep Wrangler chiamata Call of Duty Black Ops, in onore dell’ultimo capitolo della famosa saga di videogiochi (in uscita il prossimo 9 novembre) in cui il giocatore avrà la possibilità di usare anche il famoso 4×4 americano.

Disponibile sul mercato statunitense ad un prezzo di 30.625 dollari per la versione a due porte e 33.500 dollari per quella a quattro porte, la nuova Jeep Wrangler Call of Duty Black Ops è basata sul modello Rubicon. L’allestimento specifico è tutt’altro che appariscente, caratterizzato da una livrea nera abbinata alla grafica “Call of Duty: Black Ops” sul tetto della vettura. Inoltre, il mezzo guadagna una maggiore aggressività grazie all’adozione dei nuovi cerchi da 32 pollici color grigio minerale e all’aggiunta di alcuni accessori come la griglia di protezione per le luci posteriori e lo speciale tappo per la benzina firmati dalla Mopar.[!BANNER]

L’aspetto “militare” della Jeep “Call of Duty” non deve ingannare, infatti senza intaccare le ottime doti da fuoristrada duro e puro, la “Black Ops Edition” è stata resa anche meno spartana grazie ad una maggiore insonorizzazione degli interni e a una generosa dotazione di serie che comprende un sofisticato sistema multimediale con connettività USB e Bluetooth ed un impianto audio completo di 12 diffusori.

La Jeep Wrangler Call of Duty Black Ops Edition sarà disponibile sul mercato nordamericano a partire dai primi di novembre.