Peugeot Traveller: compagno di lavoro e di viaggio

Il nuovo Peugeot Traveller può contare su tre differenti lunghezze e quattro allestimenti capaci di offrire la massima versatilità per privati o clientela business.

Peugeot Traveller: compagno di lavoro e di viaggio

Tutto su: Peugeot Traveller

di Redazione

14 luglio 2017

Dedicato ad una clientela sia business che privata, il nuovo Peugeot Traveller è la risposta della Casa francese a chi desidera un van-monovolume spazioso e versatile in grado di soddisfare le più svariate esigenze. Realizzato sulla piattaforma modulare EMP2, il Traveller risulta declinato nelle varianti “Compact” da 4,6 metri, ”standard” lungo 4,96 metri e “Long” che raggiunge i 5,31 metri. Esteticamente la vettura abbraccia l’ultimo family-feeling della Casa del Leone con la tipica mascherina cromata che separa i proiettori che ricordano quelli della 308, mentre più in basso – incastonate nel fascione paraurti anteriore – troviamo le luci diurne  a LED dalla forma a boomerang.

Pronto ad ospitare fino a nove passeggeri, l’ampio abitacolo del mezzo in base alle versioni risulta equipaggiato con 2 o 3 file di sedili, anche rivestiti in pelle, oppure con un divano posteriore scorrevole. Per la massima privacy, specie nelle versioni dedicate ai professionisti, troviamo i cristalli posteriori oscurati, mentre i due tetti panoramici in cristallo risultano oscurabili in modo separato e permettono di donare un’elevata luminosità all’intero abitacolo. Su alcune versioni troviamo le comodissime porte laterali scorrevoli elettricamente che vantano anche la funzione hands free: in questo moto è possibile aprirle con un semplice gesto del piede effettuato sotto il paraurti posteriore.

Il Traveller risulta disponibile in 4 allestimenti denominati Business, Business VIP, Active e Allure: sulle versioni top di gamma troviamo gli esclusivi cerchi da 17 pollici con disegno Phoenix. La variante Business VIP è stata sviluppata per il trasporto della clientela più esigente che può contare su una configurazione “salotto” dotata di 4 sedili singoli rivestiti in pelle abbinati ad un tavolino richiudibile, inoltre i sedili sono configurabili in diverse posizioni per offrire la massima versatilità.

I privati che desiderano un van spazioso per trasportare la propria famiglia o da utilizzare anche per il tempo libero possono scegliere gli allestimenti Active e Allure. Queste due versioni permettono di accogliere fino a 8 passeggeri (più il guidatore) e i loro relativi bagagli, con i sedili estraibili e scorrevoli per offrire la configurazione più comoda secondo le esigenze del momento, mentre se si desidera trasportare oggetti lunghi fino a 3,5 metri si possono ribassare due file di sedili.

La plancia risulta dominata dal grande display “touch” da 7 pollici incastonato nella console centrale abbinato al sistema di infotainment controllabile anche con i comandi vocali e dotato di navigazione satellitare GPS e connettività per smartphone con i sistemi Apple CarPlay e Mirrorlink.

Dal punto di vista meccanico, il Peugeot Traveller sfrutta il propulsore diesel BlueHDi declinato in quattro step di potenza: si parte dal BlueHDi 95  abbinato alla trasmissione manuale a 5 marce che vanta consumi dichiarati ed emissioni nocive rispettivamente pari a 5,5 l/100 km e 144 g/km di CO2. Salendo di livello troviamo il BlueHDi 115 S&S con cambio manuale a 6 marce, consumi ed emissioni  pari a 5,1 l/100 km e 133 g/km di CO2. La terza motorizzazione è il BlueHDi 150 S&S con manuale a 6 marce che dichiara 5,31 l/100 km di consumi nel ciclo misto e 139 g/km di CO2 per quanto riguarda le emissioni. Al top di gamma si posiziona invece il BlueHDi 180 S&S  con cambio automatico EAT6 (5,8 l/100 km, 151 g/km di CO2). L’automatico EAT6 può essere comandato tramite le palette dietro il volante oppure usando il selettore posizionato vicino il pulsante M che permette di attivare il sistema di ausilio alla guida.

Guidare la versione equipaggiata con il motore BlueHDi da 180 CV e 400 Nm di coppia massima è un vero piacere: potenza e coppia in abbondanza, il tutto coadiuvato dal cambio automatico, dissimulano bene il peso del veicolo di ben 1.700 kg (variante Compact). L’interno è un vero e proprio salotto di lusso, grazie alla presenza di materiali pregiati e assemblaggi fatti a regola d’arte, inoltre non si può far a meno che apprezzare l’insonorizzazione interna, decisamente ai massimi livelli. L’assetto è piuttosto morbido per offrire maggior comfort, ma non delude per quanto riguarda beccheggio e rollio, mai troppo accentuati.

Il Peugeot Traveller viene offerto in Italia a partire da 30.000 euro (versione Compact, allestimento Business e motore BlueHDi da 95 CV) e raggiunge i 45.300 euro della versione Long declinata in allestimento Allure e abbinata all’unità BlueHDi 180.