Insignia Sports Tourer: station wagon del rilancio

Prezzi a partire da quasi 24.000 euro per la Opel Insignia Sports Tourer, la versione station wagon dell’ultima nata di Russelsheim

Insignia Sports Tourer: station wagon del rilancio

di Francesco Giorgi

16 marzo 2009

Prezzi a partire da quasi 24.000 euro per la Opel Insignia Sports Tourer, la versione station wagon dell’ultima nata di Russelsheim

.

Ecco la grande station wagon scaccia crisi: la Opel Insignia Sports Tourer, imponente “familiare” che la Casa di Russelsheim (in questi giorni nell’occhio del ciclone per le note questioni che riguardano le sue richieste di salvataggio) propone a fianco della berlina presentata a Ginevra e fra pochi giorni attesa al suo debutto nei listini.

Rispetto alla berlina, la Insignia Sports Tourer è più lunga di 8 cm, raggiungendo una lunghezza “fuori tutto” di ben 4,91 metri. Invariato il passo, di 2,74 m: un poco inferiore rispetto alla Mondeo, che fa parte del pacchetto delle concorrenti.

Le dimensioni collocano di diritto la Sports Tourer nel segmento delle grandi station. Un preziosismo che la separa dall’immagine di vettura sportiva elegante della berlina è dato dalle modanature cromate che scorrono a cornice delle “luci” laterali: un accorgimento che può contribuire a snellirne la linea laterale, all’occhio piuttosto massiccia. Interessante la realizzazione del “secondo volume”: il capiente bagagliaio (da 540 a 1530 litri) è tale grazie alla progettazione della parte posteriore della vettura, meno tondeggiante rispetto alla berlina.

Per snellire le forme, altrimenti tipiche della “familiare” di gusto nord europeo, l’andamento del tetto presenta una decisa curvatura verso il lunotto più accentuata rispetto alla berlina.

La Sports Tourer viene proposta in ben nove motorizzazioni (due in più rispetto alla neonata berlina). I nuovi motori sono un un 2.0 Diesel biturbo, della potenza di 190 CV, e un 1.6 Turbo a benzina da 180 CV.

Queste unità si affiancano alla 2.0 benzina, sempre sovralimentata, capace di erogare ben 220 cavalli e dalla coppia degna di un Turbodiesel: 35,6 Nm a 2200 giri/min.

La gamma turbodiesel ha il suo fiore all’occhiello nel common rail provvisto di filtro DPF, la cui impostazione è di origine Fiat (si tratta di un progetto frutto della fallita alleanza fra Torino e Detroit). E’ il Multijet da 1956 cc, aggiornato nella tecnica e proposto in due versioni: da 130 e da 160 CV.

Ed è attesa anche una versione Diesel biturbo da 190 CV. Riguardo alla trasmissione, si aggiunge un sistema di trazione integrale Adaptive. Riuscirà la Insignia Sports Tourer a ritagliarsi un proprio spazio nel difficile segmento delle Station medio – grandi dominato da Vw Passat, Ford Mondeo, Renault Laguna e Toyota Avensis? Alla Opel puntano tutto sulla competitività dei prezzi.

La Insignia Sports Tourer viene proposta a partire da 23.990 euro, per la versione 1.6 EcoTec, e 25.590 per la 2.0 CDTI da 110 CV: 900 euro in più rispetto alla corrispondente versione berlina. Per la 4×4 si parla di un prezzo a partire da 31.000 euro.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...