Ecoincentivi Hyundai 2009

La Casa coreana propone incentivi interessanti sulla intera gamma da aggiungere ai bonus statali: si arriva fino a 2.500 euro di sconto

Ecoincentivi Hyundai 2009

Tutto su: Hyundai

di Redazione

24 febbraio 2009

La Casa coreana propone incentivi interessanti sulla intera gamma da aggiungere ai bonus statali: si arriva fino a 2.500 euro di sconto

.

Il cumulo fa bene… alle vendite. E così, i Costruttori sommano propri incentivi a quelli stanziati dal Governo italiano. Hyundai, per esempio, ha annunciato promozioni speciali su gran parte della gamma: si tratta di sconti che valgono anche se non si ha un’auto vecchia da rottamare. I ribassi della Casa coreana vanno da 700 euro (per la i30 CW 1.6) fino a 2.500 euro (per le Tucson 2WD e 4WD 2.0 a doppia alimentazione benzina/GPL).

i10

Per la citycar di casa Hyundai, sconto di 800 euro su tutte le versioni cumulabile (in caso di rottamazione) con gli incentivi statali di 1.500: totale, 2.300 euro. Scegliendo la versione bifuel GPL, c’è l’ulteriore incentivo di 2.000 euro: si arriva a 4.300 euro.

i20

La piccola coreana beneficia di uno sconto Hyundai di 800 euro per le versioni 1.2 benzina e 1.2 bifuel GPL. Se si opta per il gas, ci sono anche 2.000 euro di incentivo GPL. A cui, in caso di rottamazione, si cumulano ulteriori 1.500 euro di incentivi.

i30

La “sorella” della Kia cee’d (giacché è costruita su medesima base) gode di sconti previsti per due versioni: 1.000 euro per la 1.4 bi-fuel (più l’eventuale sconto per il GPL pari a 1.500 euro); 700 euro per la 1.6 diesel, che beneficia dell’incentivo alla rottamazione di pari importo.

Tucson 2WD e 4WD

Per la Suv molto spaziosa 2.0 bi-fuel benzina/GPL, in caso di rottamazione, c’è l’incentivo statale di 1.500 euro. Hyundai aggiunge uno sconto di 2.500 euro.

Getz

Sconti di 1.800 euro per la versione 1.1 benzina e ben 2.500 per la 1.5 diesel. In caso di rottamazione, si applica l’incentivo di 1.500 euro.

Accent

Per la quattro porte e tre volumi, sono previsti 2.000 euro di sconto se si sceglie il 1.5 diesel; in più, 1.500 euro in caso di rottamazione.