Opel presenta la nuova Agila GPL tech

Nelle versioni da 1 litro e 1,2 litri della Opel Agila arriva l’alimentazione a GPL per contenere ulteriormente i costi

Opel presenta la nuova Agila GPL tech

Tutto su: Opel Agila

di Andrea Barbieri Carones

14 gennaio 2010

Nelle versioni da 1 litro e 1,2 litri della Opel Agila arriva l’alimentazione a GPL per contenere ulteriormente i costi

In concomitanza con il rinnovo degli ecoincentivi, Opel ha lanciato la nuova Agila GPL tech che va a completare la gamma che il Costruttore dedica ai modelli alimentati con questo carburante, composti dalla Corsa 1,2 80 CV, Meriva 1,4 90 CV, Astra  porte 1,4 90 CV, Astra SW 1,6 115 CV e Zafira 1,8 140 CV.

 La nuova nata è disponibile sia con motore da 1.000 cc da 65 CV e emissioni pari a 108 g/km di CO2, sia con motore 1,2 da 84 CV ed emissioni pari a 119 g/km di CO2. Come per tutta la gamma GPL Tech Opel, il motore ha testa, valvole e sedi valvola modificati in modo specifico per questo tipo di alimentazione e lavorati con trattamenti termici indurenti per garantire ulteriore resistenza e affidabilità, al pari delle motorizzazioni benzina.[!BANNER]

La peculiartià di questi modelli di Opel GPL Tech è che non necessitano di alcuna manutenzione aggiuntiva rispetto ai normali motori a benzina, tranne che per la sostituzione di filtro GPL e candele, in occasione del primo tagliando di manutenzione ordinaria a 30.000 km.

Anche per Agila, Opel ha previsto per l’anno in corso i nuovi ecoincentivi del valore di 1.500 Euro, che si sommano alle normali politiche commerciali. Si applicano sia a fronte di rottamazione di vetture immatricolate entro il 31 dicembre 2000, sia a fronte di acquisto di Agila alimentate a GPL.