Volkswagen Golf e Golf Variant 2017: primo contatto

Commercializzazione da marzo, con prezzi a partire da 20.150 euro. Modifiche estetiche di dettaglio. Debuttano i comandi gestuali e il 1.5 TSI.

Volkswagen Golf e Golf Variant 2017: primo contatto

Tutto su: Volkswagen Golf

di Redazione

10 febbraio 2017

Commercializzazione da marzo, con prezzi a partire da 20.150 euro. Modifiche estetiche di dettaglio. Debuttano i comandi gestuali e il 1.5 TSI.

Dopo l’anteprima dello scorso novembre, ecco “su strada” la nuova Volkswagen Golf Model Year 2017, affiancata dalla versione Variant. La vettura più venduta nella storia dell’auto si prepara all’ingresso sul mercato – fissato per le prossime settimane – accreditata da alcune novità estetiche e importanti aggiornamenti nella dotazione multimediale e nella lineup dei motori.

La gamma delle rinnovate Volkswagen Golf e Golf Variant, in prevendita da gennaio, sarà commercializzata a partire da marzo, nelle varianti benzina (tre modelli: 1.0 TSI 85 e 110 CV, 1.4 TSI 125 CV e il nuovo 1.5 TSI 150 CV), turbodiesel (i due 1.6 TDI e 2.0 TDI rispettivamente da 90 – 115 CV e 150 – 184 CV), e doppia alimentazione benzina – metano 1.4 TGI 110 CV. Cinque gli allestimenti (“Trendline”, “Business”, “Sport”, “Highline”, “Executive” e la classica GTD) e prezzi da 20.150 euro (1.0 TSI 85 CV Trendline), 23.050 euro (1.6 TDI 90 CV Trendline) e 23.050 euro (1.4 TGI 110 CV Trendline). Oltre a queste unità, ci sono le varianti sportive da 230 e 245 CV per Golf GTI, da 310 CV per Golf R e da 204 CV per la Golf GTE a propulsione ibrida plug – in.

Golf 2017: le novità al corpo vettura

Allestita, come già la Mk7 che si prepara a sostituire, sulla piattaforma modulare Mqb (Modularer Querbaukasten) che aveva debuttato nel 2012, proprio in occasione del lancio di Golf 7 e della “cugina” Audi A3, la nuova Volkswagen Golf MY 2017 si segnala per alcune modifiche di dettaglio al corpo vettura: nuovi paraurti maggiormente profilati e prese d’aria di maggiori dimensioni, fanaleria a Led in sostituzione dei gruppi ottici allo Xeno; per i modelli con Cruise Control con funzione ACC oppure di Front Assist con comando di frenata d’emergenza City e riconoscimento pedoni, il sensore radar cambia posizione, dalla presa d’aria al paraurti si sposta dietro il monogramma “VW” sulla calandra.

Posteriormente, tutti i modelli della nuova Golf e Golf Variant MY 2017 presentano fanaleria a Led (per le versioni alto di gamma, c’è in più una funzione di indicatore di direzione animata). Per la versione “familiare” Golf Variant, da segnalare il nuovo disegno conferito al paraurti posteriore e, particolare che la avvicina stilisticamente alla “sorella maggiore” Passat Variant, la dotazione a richiesta dei terminali di scarico nel profilo a trapezio incorporati nel diffusore.

Per la rinnovata Volkswagen Golf GTI, il corpo vettura presenta l’immutabile profilo in rosso sulla calandra: la stessa tonalità si trova sulle sottili “alette” laterali dei doppi proiettori a Led (gli stessi elementi sono cromati su GTD e GTD Variant); i terminali di scarico cromati presentano un diametro maggiore.

Equipaggiamento: i nuovi comandi gestuali

Una innovazione di rilievo per la rinnovata Volkswagen Golf MY 2017 riguarda l’adozione dei comandi gestuali per il nuovo sistema di radio e navigazione e dei servizi online della piattaforma modulare infotainment MIB a sistema Composition Colour a maggiore risoluzione. Con lo “swipe” della mano è possibile lo scorrimento a destra o a sinistra delle “voci” del menu disposte in orizzontale e, dunque, spostarsi nelle funzionalità principali, cambiare stazione radio, spostarsi avanti o indietro nella playlist nonché sfogliare il Picture Viewer e gli album musicali (Coverflow).

Uno schermo da 9.2″ si abbina all’Active Info Display a colori da 12.3″ (la strumentazione 100% digitale che rappresenta un’altra novità per VW Golf) che permette la scelta fra diversi profili di guida: Classic, Consumi & Autonomia, Efficienza, Prestazioni & Sistemi di assistenza e Navigazione.

Golf MY 2017: i servizi online

La piattaforma modulare infotainment di nuova generazione per le rinnovate VW Golf e Golf Variant MY 2017 presenta connettività compatibile con gli standard Android (Android Auto) e Apple (Apple CarPlay) tramite le funzionalità App Connect. Di rilievo la nuova funzione DoorBird, che tramite infotainment permette di collegarsi al videocitofono della propria abitazione o dell’ufficio; la App Media Control propone una interfaccia per smartphone e tablet per le funzionalità infotainment; per la prima volta, VW propone a bordo di Golf il pacchetto servizi Security & Service per la richiesta di chiamata d’emergenza e di soccorso, e la verifica di alcune funzioni vettura. Ulteriori servizi online (destinazioni, percorsi, inividuazione distributori, notizie, parcheggi, meteo, stazioni di carica per le varianti ibride plug – in ed elettriche, situazioni traffico) sono disponibili nella articolata gamma di servizi Discover Media e Discover Pro.

Nuovi 1.5 TSI e cambio [glossario:dsg] sette rapporti

A fianco delle consuete versioni 1.0 TSI e 1.4 TSI, la lineup di Volkswagen Golf e Golf Variant MY 2017 si segnala per la prossima introduzione dell’unità turbocompressa 1.5 TSI Evo a quattro cilindri ulteriormente ottimizzato nella componentistica in funzione dell’efficienza di rendimento: dotato di sistema ACT di gestione attiva dei cilindri ed iniezione diretta Common rail, offre una potenza di 150 CV e 250 Nm di coppia massima già a 1.500 giri/min. Tecnicamente, la nuova unità 1.5 TSI costituisce una evoluzione del collaudato 1.4 TSI: gli aggiornamenti hanno riguardato l’adozione della pompa dell’olio compoletamente variabile (regolata sulla base di una mappatura) e il primo cuscinetto principale dell’albero motore con rivestimento in polimero, la maggiore pressione di iniezione (da 200 a 350 bar), dal montaggio di un [glossario:intercooler] indiretto (in grado, cioè, di offrire una potenza di raffreddamento ottimizzata); inoltre, i componenti più sensibili alle temperature (ad esempio la valvola a farfalla) vengono montati a valle dell’intercooler stesso. Nuova anche la gestione termica che si basa su una inedita modalità di raffreddamento a diagramma caratteristico. Più avanti, il 1.5 TSI sarà affiancato dalla versione BlueMotion 130 CV.

Riguardo ai sistemi trasmissione, da segnalare il nuovo cambio [glossario:dsg] a sette rapporti ad elevata efficienza (sigla interna DQ 381), sviluppato per le motorizzazioni aventi coppia massima al di sopra di 340 Nm: sostituisce, in molti modelli, l’attuale comando a sei rapporti. Con questa innovazione per Golf MY 2017, Volkswagen dichiara una riduzione nei consumi fino a 0,3 litri per 100 km. Le varianti DSG per la rinnovata Volkswagen Golf saranno, dunque, quattro: DQ 200 (DSG sette rapporti per motori di cilindrata inferiore, con coppia massima fino a 250 Nm), DQ 250 (sei rapporti per motori fino a 350 Nm), DQ 400E (sei rapporti, per la Golf GTE ibrida) e, appunto, il nuovo DQ 381.

Golf e Golf Variant MY 2017: le versioni e i prezzi

La gamma di prezzi indicati da Volkswagen per la nuova Golf MY 2017 parte da 20.150 euro (VW Golf 1.0 TSI 85 CV Trendline), 23.050 euro (Golf 1.6 TDI 90 CV Trendline) e 23.050 euro (Golf 1.4 TGI 110 CV Trendline).

Come riportato riguardo alla scelta delle unità powertrain (tutte con Start&Stop e sistema di recupero dell’energia nelle fasi di frenata), la nuova Volkswagen Golf MY 2017 viene declinata nelle quattro versioni benzina, gasolio, GTD e metano: si tratta, nell’ordine, dei modelli 1.0 TSI 85 CV (cambio manuale a sei rapporti) e 110 CV (cambio manuale a sei rapporti o, a scelta, [glossario:dsg] sette rapporti a doppia frizione), 1.4 TSI 125 CV (anche questa disponibile con cambio manuale a sei rapporti o [glossario:dsg] sette rapporti) e 1.5 TSI 150 CV Evo ACT (cambio manuale a sei rapporti o [glossario:dsg] sette rapporti); per le versioni turbodiesel, 1.6 TDI 90 CV (cambio manuale cinque rapporti) e 115 CV (cambio manuale a cinque rapporti o [glossario:dsg] sette rapporti) e 2.0 TDI 150 CV (cambio manuale a sei rapporti o [glossario:dsg] sette rapporti). La versione GTD viene equipaggiata con il performante 2.0 TDI 184 CV (cambio manuale a sei rapporti o [glossario:dsg] sette rapporti). Per la Golf metano c’è sempre il 1.4 TGI 110 CV (cambio manuale a sei rapporti o [glossario:dsg] sette rapporti).

Cinque allestimenti

Le configurazioni con le quali la nuova VW Golf MY 2017 si affaccia sul mercato sono “Trendline“, “Business“, “Sport“, “Highline“, “Executive“.

Nel dettaglio, l’allestimento “Trendline” per la rinnovata VW Golf MY 2017 comprende: specchi retrovisori esterni riscaldabili e regolabili a comando elettrico, doppi proiettori alogeni cobn luci diurne a Led e fanaleria posteriore a Led, climatizzatore, impianto audio “Radio Composition Colour” con connettività (compatibile con gli standard Apple) Bluetooth e presa Usb, [glossario:servosterzo] elettromeccanico con [glossario:servotronic] in funzione della velocità, differenziale a bloccaggio trasversale XDS a controllo elettronico, freno di stazionamento a comando elettronico con funzione “Auto – Hold”, ESC con assistente di controsterzata e stabilizzazione del rimorchio, ABS, ASR, EDS ed MSR, dispositivo “Multicollision Brake” di frenata anticollisione multipla e “Fatigue Detection”.

In aggiunta a questa dotazione – base, la configurazione “Business” offre modanatura cromata al paraurti anteriore, cerchi in lega da 16″, fendinebbia, cornici e accenti cromati nell’abitacolo, bracciolo centrale anteriore con vano portaoggetti e due bocchette di aerazione posteriori, volante multifunzione e pomello della leva del cambio rivestiti in pelle, display Premium a colori, dispositivo infotainment “Composition Media” con display touchscreen da 8″, sensori di parcheggio anteriori e posteriori “Park Pilot”, Cruise Control.

Per la declinazione “Sport“, l’equipaggiamento propone, in più, la finestratura posteriore oscurata, cerchi in lega da 17”, assetto sportivo, kit estetico “R – Line” per l’esterno vettura e l’abitacolo, illuminazione “ambient” diffusa, sedili anteriori sportivi, sterzo progressivo.

La terza configurazione, “Highline“, comprende, in aggiunta all’allestimento “Business”, cerchi in lega da 17″ (per tutti i modelli tranne TGI a metano), assetto sportivo, illuminazione “ambient” diffusa, climatizzatore automatico “Air Care Climatronic” con filtro anti – allergeni, Active Info Display (tutti i modelli tranne TGI), App – Connect, Light Pack, sistema “Front Assist” con riconoscimento pedoni e Cruise control adattivo.

Per la Golf MY 2017 in allestimento “Executive”, la dotazione, oltre all’equipaggiamento “Highline”, comprende gli specchi retrovisori esterni ripiegabili a comando elettrico, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori “Park Pilot” e il navigatore “Discover Media” con schermo touch da 8″.

Infine, la dotazione di Volkswagen Golf GTD MY 2017 offre, di serie, i paraurti di disegno sportivo, le prese d’aria esterne con griglia a nido d’ape, il motivo estetico trasversale cromato, cerchi in lega “Sevilla” da 18″, gruppi ottici anteriori a Led per anabbaglianti e abbbaglianti con regolazione dinamica della profondità del fascio luminoso e luci diurne a Led, fanaleria posteriore e luci targa a Led, illuminazione “ambient” abitacolo, volante sportivo multifunzione rivestito in pelle, pomello leva cambio in aluminium look, climatizzatore automatico “Air Care Climatronic” con filtro anti – allergeni, infotainment “Composition Media” con schermo touch da 8″, Active Info Display, App – Connect, dispositivo “Front Assist” con funzione “City” di frenata d’emergenza e riconoscimento pedoni, Cruise Control adattivo.