Alfa Romeo Giulia 2.0 turbo benzina: prezzi da 40.500 euro

Il listino parte da 40.500 euro. Due le declinazioni: "Giulia" e "Super". Debuttano gli allestimenti "Pack Lusso Quercia" e "Park Lusso Noce".

Alfa Romeo Giulia a Ginevra 2016

Altre foto »

La gamma Giulia si arrichisce con l'ingresso della versione turbo benzina. La Casa italiana comunica il "via" alle ordinazioni per la nuova Alfa Romeo Giulia 2.0 turbo benzina da 200 CV con Cambio automatico a otto rapporti, che va ad affiancare le unità turbodiesel 2.2 da 150 e 180 CV (cambio manuale a sei rapporti o, a richiesta, automatico a otto rapporti) e il poderoso 2.9 V6 a benzina, biturbo, da 510 CV della versione Quadrifoglio.

Il prezzo di listino della Giulia 2.0 turbo 200 CV parte da 40.500 euro. Riguardo agli allestimenti, la vettura è disponibile nelle declinazioni "Giulia" e "Super". La declinazione "Giulia" propone una dotazione di serie già sostanziosa: l'allestimento del corpo vettura e gli accessori di bordo prevedono cerchi in lega da 16", climatizzazione bi-zona, sistema Alfa DNA e sistema infotainment Alfa TM Connect 6,5 pollici. Fra i dispositivi di ausilio alla guida e di sicurezza, si va dall'adozione dei sistemi di sicurezza Forward Collision Warning (FCW) con Autonomous Emergency Brake (AEB) e riconoscimento pedoni, al dispositivo frenante IBS - Integrated Brake System, all'LDW - Lane Departure Warning, al Cruise Control.

A questa dotazione, l'allestimento "Super" aggiunge i cerchi in lega da 17", un esclusivo rivestimento in pelle e tessuto per i sedili, i sensori di parcheggio posteriori, l'impianto infotainment Alfa TM Connect con RadioNav DAB (funzioni controllabili attraverso un display da 6.5") e navigatore satellitare. Il restante della gamma Giulia si declina, a seconda dei modelli, anche sugli allestimenti "Business", "Business Sport" e "Quadrifoglio".

Da segnalare, quale novità che accompagna il debutto alle ordinazioni per Alfa Romeo Giulia 2.0 turbo benzina 200 CV, l'arrivo di due "pacchetti" studiati per offrire un allure di lusso alla nuova Giulia: sono i nuovi "Pack Lusso Quercia" e "Park Lusso Noce". Queste le caratteristiche di entrambi: rivestimenti in pelle pieno fiore per i sedili (quattro soluzioni di tinta: Nero, Beige, Tabacco e Rosso), rifiniture in pelle per la plancia e i pannelli porta, sedili anteriori riscaldabili con regolazione elettrica a otto vie, volante riscaldabile, inserti in legno di quercia o di noce per la plancia, il tunnel centrale e i pannelli porta e, all'esterno del corpo vettura, cornici cromate alla finestratura e specchi retrovisori ripiegabili a comando elettrico.

La nuova motorizzazione 2.0 turbo 200 CV, sviluppata ad hoc per la berlina sportiva a trazione posteriore Alfa Romeo chiamata a giocare un ruolo di battistrada nelle nuove strategie industriali del marchio, viene prodotta negli impianti Fca di Termoli (Campobasso) su una linea di montaggio riservata alle unità powertrain del Biscione. Tecnologicamente, il quattro cilindri turbocompresso da 2 litri viene equipaggiato con il sistema elettroidraulico di attuazione delle valvole MultiAir, un nuovo schema di sovralimentazione "2 - in - 1" e l'iniezione diretta ad alta pressione (200 bar): una serie di tecnologie sviluppate espressamente per consentire una pronta risposta all'acceleratore e una particolare efficienza in termini di consumi ed emissioni.

Se vuoi aggiornamenti su ALFA ROMEO GIULIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 22 luglio 2016

Altro su Alfa Romeo Giulia

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste
Mercato

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

La Giulia tra le 7 finaliste del prestigioso concorso.

Alfa Romeo Giulia: la prova di acquisto
Prove di acquisto

Alfa Romeo Giulia: la prova di acquisto

La Giulia è arrivata sul mercato con un’aspettativa particolare e la conferma l’abbiamo avuta anche nel momento in cui abbiamo cercato di acquistarla.

Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel Super automatica: la prova su strada
Prove su strada

Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel Super automatica: la prova su strada

Al volante della berlina del rilancio del Marchio del Biscione con il motore diesel da 180 CV. Ecco come si è comportata la Giulia nel nostro test!