Nuova Mercedes GLS: primo contatto

L'ammiraglia tra le suv di Stoccarda adotta una nuova denominazione. I contenuti sono simili, sviluppati in chiave restyling.

Mercedes-Benz GLS: primo contatto

Altre foto »

Cosa ci fa una S al termine della dicitura GL? Semplice, classifica in via definitiva l'imponenza e l'importanza del suv tedesco. Una S che, al pari dei "non suv", è solitamente destinata all'ammiraglia di famiglia. Un cambiamento a livello di sigla che in realtà non ha prodotto un cambiamento significativo a livello di fisionomia e contenuti tecnici. Il nuovo nome cela più semplicemente un restyling. Cambiamenti estetici che mirano ad aggiornare l'immagine di GLS e a rendere più efficienti ipropulsori.

Mercedes-Benz GLS: evoluzione continua

Fedele alle dimensioni, lunga poco più di 5 metri, larga 1,90 e alta 1,85, il Mercedes-Benz GLS rielabora essenzialmente la vista fronte/retro. Una scelta scontata quando si tratta di restyling, ma che in realtà non ha alternative. L'idea di family feeling contagia quindi il più grande dei suv tedeschi, senza per questo dover rinunciare al passato. I ritocchi ci sono, ma al primo impatto sembrerebbe che nulla sia cambiato. Anche a bordo il discorso è simile. Un abitacolo in cui è lo spazio l'elemento dominante. L'elemento nuovo è invece il volante multifunzione. Cambia "l'accesso" all'infotainment made in Mercedes-Benz, che si affida ad un display a colori da 8 pollici. Un infotainment che si evolve e comprende i servizi del Mercedes connect me. Confermati ovviamente i sette posti di serie.

Mercedes-Benz GLS: motorizzazioni aggiornate

È la sezione meccanica quella più ricca di spunti quando si tratta di Mercedes-Benz GLS. Non ci sono variazioni importanti sul fronte propulsori, che conferma le unità attuali. Ma la presenza del nuovo cambio a nove rapporti 9G-TRONIC è più che sufficiente per catturare l'attenzione. Una scelta condivisa dai modelli 350 d, 400 e 500. Il più potente GLS AMG rimane fedele al sette marce nella sua edizione più sportiva e sfoggia la variante più prestazionale del noto V8 biturbo: 585 CV di potenza e 760 Nm di coppia. Il V6 turbodiesel della 350 d si limita a 258 CV e 620 Nm. Valori sufficienti a muovere con disinvoltura una massa come quella di GLS, almeno fintanto che non ci si trovi nella condizione di pieno carico. Si torna a parlare di benzina con GLS 400 e GLS 500. Architetture differenti, la prima V6 e la seconda V8, ma tecnologie simili. Entrambi i motori sfruttano il potenziale della doppia sovralimentazione. Il GLS 400 vanta una potenza di 333 CV e una coppia di 480 Nm. Il GLS 500 invece porta la cavalleria a quota 455 CV.

Mercedes-Benz GLS: la prova su strada

Sarà pure disponibile il pacchetto off road, ma è decisamente più facile incrociare una Panda 4X4 su di una mulattiera piuttosto che un Mercedes-Benz GLS. Ecco perché nonostante le specifiche della vettura, è l'asfalto il suo principale terreno di caccia. Terreno sul quale il peso di GLS rappresenta il vero limite della vettura. Nulla di nuovo rispetto al passato, basta tenerlo a mente quando si affrontano una serie di curve. Anche perché, quella S finale, significa che il comfort di marcia sia la prerogativa più importante. Lo sterzo, leggero, pure nella modalità di guida più sportiva, non garantisce il giusto feeling tra chi cinge il volante e l'asse anteriore. Condizione che si realizza solo se siete intenzionati a "forzare la mano". Tutto il resto invece si traduce in piacere. Piacere dettato dal silenzio a bordo e dal lavoro realizzato dal cambio 9G-TRONIC. La prima classe su Mercedes-Benz GLS è di serie.

Mercedes-Benz GLS: gamma e prezzi

Mercedes-Benz GLS si declina in cinque diversi allestimenti (AMG esclusa): Sport, Exclusive, Premium, Exclusive Plus e Premium Plus. Una sequenza che si conforma in modo analogo al resto delle vetture della Stella. La Sport offre ai suoi potenziali avventori i cerchi in lega da 19" e il sistema Audio 20 con navigatore Garmin. Le sospensioni pneumatiche Airmatic Dual Control sono già parte del corredo di serie. Il livello Exclusive esalta l'infotainment di bordo, passando nelle mani del COMAND Online. Ci si comincia a distinguere quando si passa alla variante Premium, equipaggiata con il kit estetico AMG Line che riqualifica sia gli esterni sia gli interni. In questo caso la dinamica di guida può contare sulle sospensioni "intelligenti" AIRMATIC. Naturalmente ancora più ricco il bagaglio tecnologico riservato ai modelli Exclusive Plus e Premium Plus. Mercedes-Benz GLS sarà disponibile a partire dal prossimo anno, con prezzi a partire da 81.700 euro.

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ GLS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Cesare Cappa | 07 dicembre 2015

Altro su Mercedes-Benz GLS

Mercedes GLS 2016: non chiamatela restyling
Anteprime

Mercedes GLS 2016: non chiamatela restyling

Allestito come una ammiraglia di lusso, il SUV di grandi dimensioni di Mercedes si concede un profondo rinnovamento, stilistico e non solo.