Audi A4 e A4 Avant 2016: primo contatto

La nuova generazione dell’Audi A4 debutta sul mercato italiano con un design inedito e una dotazione di accessori degni di un’ammiraglia.

Nuova Audi A4 e A4 Avant 2016

Altre foto »

La Casa dei quattro anelli ha presentato le versioni dedicate al mercato italiano della nuova generazione dell'Audi A4 e della versione station wagon, denominata A4 Avant. Definita dallo stesso Costruttore come "un'affascinante sintesi di tecnologia ed estetica", la quinta generazione dell'Audi A4 porta avanti una fortunata tradizione che dura ormai dal 1994, data in cui questo modello sostituì l'Audi 80, aiutando così la Casa di Ingolstadt a diventare un marchio premium e dall'alto lignaggio.

Durante il lavoro di sviluppo, i tecnici Audi hanno dato la massima priorità alla riduzione delle emissioni di CO2. Per ottenere eccellenti risultati, l'aerodinamica della vettura è stata curata in ogni dettaglio, come dimostra il coefficiente aerodinamico di appena 0,23 Cx (0,26 la Avant), vero e proprio record per il suo segmento. La più virtuosa, rappresentata dalla A4 2.0 TDI ultra da 150 CV, dichiara appena 95 g/km di CO2 (Avant 2.0 TDI ultra 99g/km di CO2), ovvero valori paragonabili a quelle di un'utilitaria.

Estetica: tutta nuova, ma senza stravolgimenti

Lunga 4.73 metri e con un passo di 2,82 metri, la nuova Audi A4 è cresciuta nelle dimensioni rispetto alla versione che va a sostituire, ma la sua massa è scesa fino a 120 kg, a seconda della motorizzazione scelta. L'auto sfoggia un design completamente nuovo rispetto alla generazione che sostituisce, seguendo però con canonica attenzione l'ultimo linguaggio stilistico del Costruttore tedesco ed offrendo una vista d'insieme fresca, ma nesso stesso tempo molto rassicurante. Il frontale sfoggia una griglia single frame posizionata in basso e dalle dimensioni importanti che separa i proiettori con luci diurne a LED e in opzioni dotate della tecnologia Full-LED e Matrix, senza dimenticare gli indicatori di direzione dinamici. Le fiancate sottolineano gli sbalzi non esagerati ed enfatizzano le forme classiche della vettura, mentre i montanti posteriori incorniciano un lunotto piuttosto inclinato che termina nel terzo volume, con quest'ultimo che incorpora un piccolo spoiler. I proiettori posteriori - anch'essi dotati di LED - si sviluppano in senso orizzontale, prolungandosi fino alle fiancate.

Abitacolo: spazioso, curato e soprattutto altamente tecnologico

Entrati nell'abitacolo è possibile apprezzare l'abbondante spazio riservato agli occupanti, merito del generoso passo che ha permesso di riservare più spazio ai posti dietro (+23 mm), mentre il bagaglio offre una capacità di 505 litri, aumentabili a 1.510 litri con il divano abbattuto. La versatilità aumenta grazie alla presenza della copertura elettrica del vano di carico e dell'apertura elettrica del cofano bagagli offerta di serie. Di sicuro effetto risulta anche l'illuminazione interna, caratterizzata da luci soffuse che rischiarano la zona anteriore della plancia e i pannelli porta, mentre le plastiche - di alta qualità e morbide al tatto - risultano assemblate con grande maestria e precisione. Il livello di personalizzazioni degli interni risulta massimo, con una vasta scelta di materiali pregiati usati per impreziosire la plancia e numerosi rivestimenti in pelle dedicati ai sedili e alle portiere.

Connettività al servizio del cliente

La nuova Audi A4 spinge ancora più in là il livello di tecnologia offerto, proponendo una serie di dispositivi che spingono i fruitori nel prossimo futuro. La vettura vanta infatti la presenza del Audi virtual cockpit (optional),ovvero uno schermo LCD da 12,3 pollici ad alta soluzione che prende il posto della tradizionale strumentazione, fornendo moltissime informazioni a secondo delle esigenze, tra cui i classici dati sulla guida, la navigazione satellitare e tanto altro ancora. Sul tunnel centrale troviamo l'ormai immancabile manopola dedicata all'MMI con cui è possibile controllare le principali funzioni del nuovo sistema di infotainment. La versione più sofisticata di quest'ultimo è rappresentata dall'MMI Navigation plus con MMI touch, abbinato ad un grande schermo tattile da 8,3 pollici e il tutto condito dai comandi vocali.

Con l'MMI Navigation plus si ha il dispositivo "Audi connect", che consente la connessione internet veloce LTE, sfruttabile tramite un hotspot WLAN, utile per gli  occupanti che desiderano navigare in rete con i loro device elettronici (smartphone, tablet e PC), mentre il guidatore può usufruire dei servizi on-line del sistema multimediale della vettura. Un nota di merito va data anche all'impianto audio ad alta fedeltà  Bang & Olufsen Sound System con suono a tre dimensioni, mentre il Rear Seat Entertainment risulta abbinato al nuovo Audi tablet.

Sicurezza al primo posto

Audi  è sempre all'avanguardia per quanto riguarda i sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida ed per questo motivo che gli ingegneri della casa dei quattro anelli hanno voluto migliorare ed aumentare ulteriormente questo tipo di dotazione sulla nuova A4. Ad esempio, tutte le versioni risultano dotate del sistema "Audi pre sense city" che tramite l'uso di una telecamera installata sul parabrezza permette di monitorare tutto quello che succede - e soprattutto si muove - entro una distanza di 100 metri. In questo modo la vettura aiuta il guidatore nelle frenate di emergenza, in modo da ridurre al minimo le possibilità di collisione o le eventuali conseguenze. Non mancano inoltre l'Adaptive Cruise Control (ACC), il sistema Stop&Go, dotato di assistenza quando si guida incolonnati per mantenere la giusta distanza di sicurezza. Segnaliamo inoltre la presenza del dispositivo che rileva la segnaletica stradale e del sistema che permette mantenere la traiettoria all'interno della Carreggiata, oltre al sistema di assistenza alla svolta.

Audi A4 2016: le motorizzazioni

Le nuove Audi A4 e A4 Avant vengono offerte con sette diversi livelli di potenza, suddivisi in tre unità a benzina TFSI e quattro diesel TDI. Si parte dal piccolo, ma brioso 1.4 litri TFSI da 150 CV, mentre salendo di livello troviamo il 2.0 litri TFSI, disponibile negli step di potenza da 190 e 252 CV. Sul fronte dei diesel, l'offerta prevede come motore d'accesso 2.0 litri TDI ultra 150 CV, capace di offrire un consumo medio dichiarato di soli 3,7l/100 km ed emissioni inquinanti pari a 95 grammi di CO2  (3,8 litri e 99 grammi di CO2 per la Avant). Un gradino più in alto si posiziona 2.0 litri TDI ultra da 190 CV, mentre al top di gamma troviamo il sei cilindri 3.0 litri TDI, declinato nei livelli di potenza da 218 e 272 CV. La A4 è disponibile con la sola trazione anteriore o con l'integrale quattro, mentre per quanto riguarda le trasmissioni troviamo un manuale a sei marce o in alternativa gli automatici tiptronic e S tronic (doppia frizione).

Prezzi: da 33.800 euro

Il listino della nuova Audi A4 berlina parte da 33.800 euro, per la motorizzazione a benzina 1.4 TFSI 150 CV, mentre la A4 Avant viene offerta a partire  da 38.460 euro se si opta per l'unità 2.0 TDI ultra 150 CV. La versione quattro porte della A4 raggiunge nella versione top di gamma - rappresentata dalla variante  3.0 TDI 272 CV quattro tiptronic - 50.300 euro, mentre la Avant equipaggiata con la medesima motorizzazione tocca un listino di 51.900 euro.

Se vuoi aggiornamenti su AUDI A4 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Audi A4

Audi A4 Avant by B&B Automobiltechnik, fino a 450 CV
Tuning

Audi A4 Avant by B&B Automobiltechnik, fino a 450 CV

Il tuner B&B Automobiltechnik propone per l’Audi A4 Avant diversi kit di potenziamento meccanico che portano la potenza dei propulsori fino a 450 CV.

Audi A4 e A4 Avant by Caractère Performance
Tuning

Audi A4 e A4 Avant by Caractère Performance

Dal Belgio, Caractère Performance propone un bodykit per A4 e A4 Avant: una elaborazione moderata che non stravolge le linee delle "medie" Audi.

Audi A4: il tour tra arte e cultura fa tappa al MAXXI di Roma
Eventi

Audi A4: il tour tra arte e cultura fa tappa al MAXXI di Roma

La rinnovata Audi A4 è la protagonista di un tour che si svolge nelle città d’arte italiane e che anticipa il debutto commerciale del 9 novembre.