Toyota Land Cruiser: debutta il nuovo 2.8 D-4D da 177 CV

Toyota arricchisce la gamma del Land Cruiser con il nuovo propulsore diesel da 177 CV, in grado di offrire prestazioni migliori e consumi più bassi.

Toyota Land Cruiser: debutta il nuovo 2.8 D-4D da  177 CV

Tutto su: Toyota Land Cruiser

di Francesco Donnici

08 settembre 2015

Toyota arricchisce la gamma del Land Cruiser con il nuovo propulsore diesel da 177 CV, in grado di offrire prestazioni migliori e consumi più bassi.

Il Toyota Land Cruiser – uno dei fuoristrada più apprezzati nel panorama internazionale, grazie alle sue elevate performance in off-road – viene aggiornato dalla Casa dei tre ellissi con l’introduzione di un nuovo propulsore turbodiesel abbinato ad un inedito cambio automatico, capaci di offrire prestazioni migliori e consumi ottimizzati.

Nato nell’ormai lontano 1951 per un uso esclusivamente militare, il Land Cruiser si è man mano evoluto diventando un poliedrico fuoristrada in grado di soddisfare le più disparate esigenze della clientela di tutto il globo – come dimostra la sua distribuzione in 190 paesi del mondo – grazie alla sua sofisticata tecnica che prevede l’uso di una trazione integrale particolarmente affidabile in grado di affrontare anche i percorsi più difficili.

Da oggi, il nuovo Land Cruiser – disponibile nella variante a tre e a cinque porte – guadagna il nuovo motore 2.8 litri D-4D da 177 CV, omologato Euro6. Questo quattro cilindri sfrutta un turbo compressore a geometrica variabile abbinato ad un intercooler, in grado di migliorare l’erogazione della coppia ai bassi regimi. La potenza di questa unità viene gestita da un inedito cambio automatico a 6 marce, dotato di un nuovo sistema di controllo che migliora consumi e prestazioni.

Secondo i dati dichiarati dal Costruttore giapponese, il 2.8l D-4D mette a disposizione 450 Nm di coppia massima, disponibili tra i 1.600 e i 2.400 giri/minuto, la velocità massima risulta di 175 km/h, mentre lo scatto da 0 a 100 km/h viene effettuato 12.7 secondi. Rispetto all’unità che sostituisce, i consumi e le emissioni inquinanti si sono ridotti del 9% e risultano pari a 194 g/km (190 g/km per il 3 porte), mentre i consumi nel ciclo misto sono di 13,5 km/l (13,9 km/l per il 3 porte). Le vendite del nuovo Land Cruiser 2.8D-4D sono partite ad agosto, ad un prezzo che varia tra i 42.450 euro della versione entry-level, fino ad arrivare ai 62.350 euro della versione top di gamma rappresentata dalla versione Land Cruiser 5P A/T 2.8 D4-D Style.