Porsche 911 S Martini Racing Edition

Solo 80 esemplari per clienti speciali in Europa, Cina, Giappone e America Latina

Porsche 911 S Martini Racing Edition

di Valerio Verdone

10 giugno 2014

Solo 80 esemplari per clienti speciali in Europa, Cina, Giappone e America Latina

La Porsche ritorna a competere alla 24 Ore di Le Mans per la vittoria assoluta con la 919 Hybrid, un’auto rivoluzionaria che andrà a scontrarsi con lo squadrone Audi e le ambizioni Toyota. Per celebrare l’evento ha realizzato una versione speciale dell’inossidabile 911, denominata 911 S Martini Racing Edition.

Realizzata nei colori esterni di base bianco o nero, vanta le decalcomanie Martin Racing con i colori che hanno fatto la storia delle corse e della leggendaria maratona della Sarthe dove hanno trionfato le mitiche 917 e 935 Moby Dick.

Non mancano interventi aerodinamici con un paraurti anteriore rivisto e uno [glossario:spoiler] posteriore capaci di rendere più aggressiva la vettura con un look che strizza l’occhio alle varianti da competizioni o alla più cattiva GT3.

Caratterizzata anche nell’abitacolo, questa speciale 911 S presenta soglie battitacco illuminate, badge Martini Racing sul cruscotto, volante sportivo, l’immancabile pack Sport Chrono, il Porsche Communication Management e sedili sportivi elettrici in pelle nera.

Il motore, ovviamente a sbalzo, ovvero direttamente posizionato sull’assale posteriore per una motricità da riferimento, è il 6 cilindri [glossario:boxer] da 3,8 litri e 400 CV di potenza massima. Un’unità capace di spingere la 911 in questione da 0 a 100 km/h in appena 4,1 s (con cambio PDK e tasto Sport Plus attivato).

Realizzata in appena 80 esemplari, la 911 S Martini Racing Edition, sarà disponibile solamente per alcuni clienti in Europa, Cina, Giappone e America Latina. Il lancio è previsto per questo mese, mentre il prezzo per le 3 vetture disponibili per il mercato italiano è stato fissato in 145.184  euro.