Citroen C4 Cactus: il sito produttivo di Madrid

La nuova vettura del Double Chevron è prodotta negli stabilimenti di Madrid del gruppo PSA. Una linea che ha dato alla luce diversi modelli francesi.

Citroen C4 Cactus: il sito produttivo di Madrid

Altre foto »

Manca poco al debutto della nuova Citroen C4 Cactus. Ancora qualche mese, sebbene la produzione sia già a regime. È il sito di Villaverde di Madrid quello deputato alla realizzazione della vettura transalpina. Una scelta esclusiva nel panorama dell'offerta disponibile all'interno del Gruppo PSA. Uno stabilimento che dagli anni ottanta è entrato a far parte prima dell'orbita Peugeot e poi naturalmente del binomio Peugeot-Citroen. Una realtà che oggi si dedica pure alla produzione di altri modelli francesi, che nel breve lasceranno il posto solamente alla nuova Citroen C4 Cactus. Stiamo parlando di Peugeot 207 Plus e di 207 CC. Altamente automatizzato, il sito di Madrid rappresenta una delle eccellenze PSA. Oltre mille gli impiegati addetti alla produzione, con una percentuale femminile intorno al 20%. Una capacità massima annuale, riferita ai modelli attualmente in produzione di circa 200.000 vetture l'anno. Numero che poi dovrebbe rappresentare il "quantitativo" di Citroen C4 Cactus realizzate. Tre le parti che definiscono l'attività di Madrid. Un'attività che consiste essenzialmente nell'assemblare i vari componenti che arrivano dagli altri siti PSA. A Villaverde sono presenti il reparto carrozzeria, quello di verniciatura e quello destinato al montaggio. Ogni passaggio è seguito passo passo da una serie di controlli specifici, atti a garantire la qualità del prodotto finito. La maggior parte delle operazioni sono gestite in via del tutto automatizzata e il lavoro procede a ritmi serrati. Attualmente i turni di lavoro sono due, ma la capacità produttiva è tale che si possa anche arrivare al terzo turno (quello di notte). Presto però per dire il come e il quando, perché tutto dipenderà dalla risposta che Citroen C4 Cactus riuscirà a trarre dal mercato. Un'auto che segna un nuovo capitolo per la casa francese. Pronta a stupire il pubblico con una vettura che dovrebbe avere si un "taglio" alla portata di tutti (i portafogli), ma che allo stesso tempo sarà capace di fornire soluzioni utili e soprattutto funzionali.

Citroen C4 Cactus: gamma e prezzi

Non è ancora in concessionaria, ma è già ordinabile presso la rete Citroen, mentre per le consegne si dovrà attendere dopo l'estate. Una gamma che sarà distinta da tre differenti allestimenti: LIVE, FEEL e SHINE. Base d'asta a quota 14.950 euro per il modello LIVE equipaggiato con l'unità meno performante di quelle a listino. Ma, per la fase di lancio, verranno realizzate delle edizioni speciali, che punteranno molto sulla personalizzazione: la FEEL EDITION e la SHINE EDITION. In questo caso si parte da 16.700 euro dell'allestimento FEEL EDITION, sempre con la motorizzazione meno prestazionale del gruppo. Al momento, la nuova Citroen C4 Cactus sarà equipaggiata con 4 motorizzazioni a benzina: il VTi da 75 CV, il VTi da 82 CV, l'e-VTi sempre da 82 CV e il compatto motore sovralimento, l'e-THP, da 110 CV. Due solamente le motorizzazioni alimentate a gasolio, entrambe derivate dalla stessa cubatura di 1,6 litri di cilindrata. Si tratta dell'e-HDi da 92 CV e del BlueHDi da 100 CV. La schiera di cambi disponibile si divide tra manuali e automatici pilotati, rispettivamente denominati ETG ed ETG6. Siamo ovviamente nell'ambito della normativa anti-inquinamento Euro 6, anche se alcune motorizzazioni rispondono ancora alla precedente Euro 5.

Le variabili offerte dalla varietà di colori di carrozzeria e via dicendo, faranno piacere agli amanti delle personalizzazioni. Dieci le tinte previste e 4 quelle riservate all'Airbump, senza contare l'offerta realizzata per gli interni, suddivisa in 3 cosiddetti "universi": Armoia Grigio Pietra, Habana o Purple. Di serie, la dotazione di Citroen C4 Cactus si può definire sufficientemente completa, comprensiva tra l'altro di porta USB e Aux. La sicurezza sempre al primo posto con il sistema di controllo della stabilità parte del corredo standard. Il passaggio dal modello LIVE a quello FEEL mette sul piatto pure la connessione Bluetooth e il climatizzatore manuale. L'approdo al mondo SHINE garantisce il navigatore satellitare e il clima diventa automatico. Prezzo massimo? 21.750 euro della Citroen C4 Cactus SHINE 1.6 e-HDi.

 

Se vuoi aggiornamenti su CITROËN C4 CACTUS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Cesare Cappa | 14 maggio 2014

Altro su Citroën C4 Cactus

Citroen C4 Cactus Overtour: strizza l’occhio alle scrambler
Concept

Citroen C4 Cactus Overtour: strizza l’occhio alle scrambler

Sotto i riflettori dell’EICMA è stata svelata la Citroen C4 Cactus Overtour ispirata al mondo delle moto scrambler.

Citroën C4 Cactus Just Black, prezzi da 18.800 euro
Ultimi arrivi

Citroën C4 Cactus Just Black

Colorazione total black per il crossover compatto del Double Chevron, in arrivo nelle concessionarie italiane in abbinamento a tre motorizzazioni.

Citroen C4 Cactus BlueHDi 100 ETG6: la prova su strada
Prove su strada

Citroen C4 Cactus BlueHDi 100 ETG6: la prova su strada

Tanto comfort e consumi ridotti per il crossover francese equipaggiato con la motorizzazione BlueHDi da 100 CV.