Lamborghini Veneno Roadster: solo 9 esemplari

La Casa del Toro stupisce ancora una volta presentando una nuova roadster venduta all’astronomica cifra di 3,3 milioni di euro.

Lamborghini Veneno Roadster: solo 9 esemplari

Tutto su: Lamborghini

di Francesco Donnici

18 ottobre 2013

La Casa del Toro stupisce ancora una volta presentando una nuova roadster venduta all’astronomica cifra di 3,3 milioni di euro.

Per concludere degnamente i festeggiamenti relativi al 50° anniversario dell’azienda Lamborghini, la Casa di Sant’Agata Bolognese ha svelato la nuova ed esclusivissima Lamborghini Veneno LP750-4 Roadster, variante scoperta dell’omonima hypercar presentata in occasione dello scorso Salone di Ginevra 2013. Le caratteristiche meccaniche, così come il design del corpo vettura, ricalcano quelli della versione chiusa da cui deriva, ma la Veneno Roadster risulta ancora più esclusiva ed inaccessibile rispetto a quest’ultima, considerando  il prezzo di listino aumentato di 300.000 euro, per un totale di ben 3,3 milioni di euro, senza dimenticare la produzione estremamente limitata in soli 9 esemplari.

Esteticamente, la vettura sfoggia le forme affilate ed appuntite della variante coupè a cui è stato tolto il tetto, senza per altro aggiungere alcun tipo di copertura, ma solo un robusto roll-bar per assicurare la massima sicurezza agli occupanti. Il design estremo, forse un po’ troppo esasperato, è stato studiato in ogni dettaglio per offrire la massima efficienza aerodinamica ed il miglior comportamento stradale anche alle velocità più elevate: le numerosi appendici e l’enorme ala in [glossario:carbonio] installata all’estremità della coda dell’auto, sono state sviluppate per sfruttare al meglio i flussi dell’aria e ottenere il migliore carico aerodinamico, così come gli speciali cerchi in lega – capaci di convogliare l’aria verso i freni carboceramici – sono frutto di un attento e minuzioso studio nella galleria del vento.

Rispetto alla versione coupé, la Roadster guadagna l’esclusiva livrea “Rosso Veneno“, ma ovviamente l’esclusiva clientela a cui si rivolge la sportiva del toro potrà optare  per qualsiasi altra tinta, con cui verranno verniciati i leggerissimi e preziosi pannelli in CFRP della carrozzeria. La filosofia estrema della vettura si ritrova anche nell’abitacolo, dove sono stati eliminati fronzoli e superfluo per far posto a materiali super leggeri, come la già citata plastica rinforzata con fibra di [glossario:carbonio] (CFRP) che compone il tunnel centrale e le parti laterali dell’ambiente interno. Particolarmente raffinati risultano i sedili, costruiti utilizzando il tecnologico materiale Forged Composite ( brevettato  dalla Lamborghini), mentre il loro rivestimento è stato realizzato nello speciale tessuto CarbonSkin, capace di ridurre ulteriormente il peso dell’auto.

A ridosso dei sedili ad alto contenimento batte il potente V12 da 6.5 litri preso in prestito dalla già sportivissima Aventador , che su questa supercar scatena la bellezza di 750 CV, scaricati sulla trazione integrale tramite il sofisticato cambio ISR, dotato di 5 diversi settaggi. Grazie al peso contenuto entro i 1.490 kg, la Veneno schizza da 0 a 100 km/h in appena 2,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 355 km/h.