Subaru Outback D Lineartronic: primo contatto

L'ammiraglia delle Pleiadi si concede il lusso del cambio automatico. Una trasmissione CVT che predilige la guida fluida e scorrevole.

Subaru Outback Diesel Lineartronic, primo contatto

Altre foto »

Subaru Outback, ossia una station wagon con un quel tanto che basta di suv. Quindi un'auto che può essere annoverata come crossover. L'evoluzione dei tempi prevede che sulla motorizzazione a gasolio, sia giunto il momento del cambio automatico. Di doppia frizione non se ne parla, di convertitore di coppia tanto meno, meglio quindi affidarsi alla tecnica della variazione continua. Una tecnologia tanto cara ai costruttori giapponesi. L'unità montata sulla nuova Subaru Outback si chiama Lineartronic e rappresenta il fiore all'occhiello del costruttore nipponico.

Subaru Outback D Lineartronic

Imponente, squadrata, decisa. Il crossover Subaru non lascia spazio ai fronzoli dello stile e del design. Così come pare chiaro sin da subito quale sia il suo pubblico finale. Una vettura che bada al sodo e mostra, anche nell'aspetto, come l'affidabilità sia uno dei suoi valori aggiunti. Lunga 4,790 metri e larga 1,820 metri, l'Outback non si può certo definire un'automobile compatta. L'assetto rialzato manifesta l'indole terraiola, memore (forse) di un grande passato rallista. I marcati passaruota sono un punto centrale del design made in Subaru. Un'immagine massiccia, incline ad una clientela poco avvezza all'apparenza, che mira alla funzionalità del mezzo.

Subaru Outback D Lineartronic: gli interni

Di ovvia matrice giapponese, ma meno "dispersivi" di molti altri. Troppi i bottoni presenti sul volante, più simile ad una tastiera di un computer. L'annosa questione delle plastiche non rivela una qualità da prima della classe, ma ciò non inficia su finiture e accoppiamenti, sempre all'altezza della situazione. Lo spazio non manca sia in lungo sia in largo e il vano bagagli offre un volume che può arrivare alla soglia dei 1.726 litri quando il divano posteriore è completamente abbattuto. La seduta rialzata facilita la visibilità anteriore, mentre quella posteriore è leggermente compromessa dalla sezione montanti. In ogni caso bastano pochi chilometri per avere la giusta percezione degli ingombri.

Subaru D Outback Lineartronic: automatico e turbodiesel

Arriva anche sull'ammiraglia Subaru il nuovo cambio a variazione continua Lineartronic. Rivisitato e corretto in funzione della particolare tipologia vettura, offre pure la possibilità di essere regolato in manuale (sette i rapporti disponibili), sfruttando le palette dietro al volante. L'unità non è la stessa che equipaggia la motorizzazione a benzina. È stata adeguata alle esigenze del propulsore due litri turbodiesel. Classico schema boxer e una potenza massima finale di 150 cavalli. Il dato relativo alla coppia specifica 350 Nm a partire da 1.600 giri/min. Valori che su strada assicurano un consumo nel ciclo combinato pari a 6,3 l/100 km ed emissioni di CO2 intorno ai 166 g/km. Numeri leggermente sopra la media. Il propulsore Subaru spinge bene sin dal basso, ma la spinta non risulta mai essere vigorosa. Meglio privilegiare la fluidità di marcia, sia per preservare i consumi, sia per mantenere un certo piacere di guida. Velocità massima di 197 km/h e passaggio da 0 a 100 km/h coperto in 9,7 secondi.

Subaru D Outback Lineartronic: la prova su strada

Sebbene il Baricentro alto dovrebbe far supporre una certa tendenza a Rollio e beccheggio, tutto rimane entro i limiti di guardia. La simmetria giapponese paga e su strada la Outback Model Year 2014 sa il fatto suo. Non si tratta certo di temperamento sportivo, piuttosto familiare. Ma le curve non le sono mai indigeste. Il limite è dettato dal Servosterzo elettrico, poco rapido nell'impartire i comandi dati dal volante alle ruote. Il cambio Lineartronic predilige una guida scorrevole. Quindi meglio non affondare il piede sull'acceleratore. Ma a differenza di una certa concorrenza, la tipica sensazione di frizione che slitta è ridotta ai minimi termini. La modalità manuale risulta essere rapida sia in salita sia in scalata.

Subaru D Outback Lineartronic: i prezzi

Il crossover delle Pleiadi si declina secondo tre distinti allestimenti: Comfort, Trend e Exclusive. Rispettivamente offerti a 35.990 euro, 38.990 euro e 42.990. La dotazione del modello entry level può vantare il climatizzatore automatico bi-zona, la presa Aux e quella USB e il sensore pioggia. Salendo di uno step, troviamo i fari allo xeno, i sedili anteriori riscaldabili e quello lato guidatore regolabile elettricamente. Il top di gamma porta in dote pure il sistema di navigazione e la chiave elettronica che permette di accedere e accendere il veicolo senza alcun tipo di innesto.

Se vuoi aggiornamenti su SUBARU OUTBACK inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Cesare Cappa | 29 settembre 2013

Altro su Subaru Outback

Subaru Outback 20th Anniversary: serie speciale per i vent
Ultimi arrivi

Subaru Outback 20th Anniversary: serie speciale per i vent'anni

Allestita da Subaru Italia, presenta un inedito kit al corpo vettura che le conferisce un carattere più da SUV.

Nuova Subaru Outback: debutta la tecnologia EyeSight
Tecnica

Nuova Subaru Outback: debutta la tecnologia EyeSight

Subaru porterà al debutto sulla Outback il sistema di sicurezza attiva EyeSight.

Nuova Subaru Outback Adventure: prezzi da 43.350 euro
Ultimi arrivi

Nuova Subaru Outback Adventure: prezzi da 43.350 euro

Subaru Italia lancia Outback Adventure, "special edition" del Suv delle Pleiadi dedicata alle escursioni outdoor. Il prezzo è di 43.350 euro.