Fornasari 99, il debutto in Cina

Il primo esemplare di Fornasari 99 è in vendita in Cina. Il marchio italiano vede nel paese del Sol Levante una grande opportunità commerciale.

Fornasari 99, il debutto in Cina

di Simonluca Pini

02 gennaio 2013

Il primo esemplare di Fornasari 99 è in vendita in Cina. Il marchio italiano vede nel paese del Sol Levante una grande opportunità commerciale.

La Cina è sempre più vicina per Fornasari. Il costruttore veneto specializzato nella produzione di suv ad alte prestazioni ha avviato le vendite nel paese asiatico. Importata da un dealer di Chendgu, la prima Fornasari 99 arrivata in Cina punta a conquistare un nutrito numero di facoltosi clienti, grazie alle potenti motorizzazioni disponibili ma soprattutto ad un livello di personalizzazione senza eguali.

La Fornasari 99 unisce dimensioni da maxi SUV ad un design da gran turismo ad alte prestazioni. Non mancano particolari molto simili a supercar, a partire dai gruppi ottici posteriori ispirati a quelli della Lamborghini Murcielago. Gli interni in pelle e alluminio sono in grado di ospitare comodamente cinque persone e si rifanno alle supercar d’epoca, a partire dal posacenere centrale con chiare ispirazioni al passato.

>> Guarda le immagini ufficiali della Fornasari 99

Sotto la carrozzeria si nasconde un telaio in tubi d’acciaio abbinato alle quattro ruote motrici – su richiesta del cliente si può optare per la trazione 2WD – e al cambio manuale o automatico a sei rapporti.

Sul fronte delle motorizzazioni si può scegliere tra le unità benzina V8 di origine Chevrolet con potenze da 500 a 750 cavalli o in alternativa il propulsore diesel 3.0 V6 da 250 cavalli. Le prestazioni, almeno sulla carta, sono in grado di umiliare concorrenti del calibro della Porsche Cayenne Turbo; la Fornasari 99 dichiara una velocità massima autolimitata di 288 km/h e una accelerazione da 0 a 100 km/h coperta in soli 3.8 secondi.