Lamborghini Aventador 2013: performance “ecologiche”

Con lo start&stop e il sistema di disattivazione dei cilindri consuma il 7% in meno.

Lamborghini Aventador 2013: performance "ecologiche"

di Valerio Verdone

04 ottobre 2012

Con lo start&stop e il sistema di disattivazione dei cilindri consuma il 7% in meno.

Bellissima, inimitabile, inconfondibile. La Lamborghini Aventador è una vettura straordinaria che ha contribuito in maniera significativa al successo commerciale della Casa del Toro nell’ultimo anno. Adesso, in previsione del 2013, la supercar di Sant’Agata si rinnova pur rimanendo fedele a se stessa. In pratica annovera alcune tecnologie sottopelle che la rendono più ecologica, senza limitare le sue incredibili performance.

Grazie all’introduzione di uno star&stop dotato di condensatori, Lamborghini Aventador si spegne e si riaccende ai semafori senza l’ausilio della batteria della vettura, che adesso si occupa solo di alimentare i sistemi elettronici della vettura. Tutto ciò ha consentito di svolgere l’operazione di accensione dopo la fatidica sosta al semaforo in soli 180 millisecondi e di risparmiare 3 kg di peso.

Ma non è tutto, per contenere i consumi, la Casa di Sant’Agata ha dotato la sua supersportiva di un sistema di disattivazione dei cilindri, denominato CDS, capace di disattivare una delle due bancate e farla andare a 6 cilindri quando si procede ad andatura blanda al di sotto dei 135 km/h. In questo modo il consumo scende del 7% nel ciclo combinato e del 20% quando si viaggia in autostrada a 130 km/h. Ovviamente, il contributo ecologico dell’Aventador è evidenziato anche nella riduzione dell’emissioni di Co2 che si attestano sui 370 g/km contro i precedenti 398 g/km.

Se tutto ciò non vi basta, sappiate che anche le molle degli ammortizzatori sono cambiate, adesso sono più rigide, perché non si dica mai che una Lambo non sia altamente coinvolgente nella guida su strada. Del resto le sue performance parlano chiaro: 350 km/h di velocità massima e un’accelerazione da 0 a 100 km/h coperta in 2,9 secondi.

Dunque niente paura, l’Aventador rimane una Lambo dura e pura, un po’ più attenta all’ambiente, ma sempre velocissima e pronta a sconvolgere i sensi con le sue performance straordinarie.

No votes yet.
Please wait...