Mini Paceman 2013, prezzi da 24.500 euro

La nuova Mini Paceman è pronta al debutto al Salone di Parigi. La nuova Sport Activity Coupé arriverà nelle concessionarie italiane nel 2013.

Mini Paceman

Altre foto »

L'edizione 2012 del Salone di Parigi è pronta ad accogliere la nuova Mini Paceman. Dal  29 settembre al 14 ottobre 2012 si potrà scoprire il primo SAC, Sport Activity Coupé, realizzato dal costruttore inglese di proprietà del gruppo BMW. Disponibile al momento del lancio in abbinamento a motorizzazioni benzina, turbodiesel e alla trazione a due ruote motrici o integrale Mini ALL4, la nuova Mini Paceman sarà commercializzata nelle concessionarie italiane dalla primavera 2013 a partire dal prezzo di 24.500 euro.

>> Guarda le immagini ufficiali della MINI PACEMAN che abbiamo preparato per te

Mini Paceman, le dimensioni

Versione a due porte della Mini Countryman, la nuova Mini Paceman colpisce al primo sguardo per il design della fiancata e per il tetto che scende verso la coda ricordando le linee di una coupé. Nata per essere a suo agio tra il traffico cittadino la Paceman è lunga 4.110 mm, larga 1.789 mm e alta 1.541 mm. La novità principale nel design della coda sono le luci a orientamento orizzontale, mai viste su un modello Mini, e il nome della vettura sul portellone. Otto le colorazioni esterne a disposizione, tra cui le nuove tonalità Brillant Cooper, Blazing Red e in esclusiva per la Paceman la tinta Starlight Blue. Il tetto e le calotte degli specchietti  retrovisori possono essere in tinta con la carrozzeria, in bianco o in nero.

Mini Paceman, gli interni

Come sulla sorella Mini Countryman salendo a bordo della Paceman si viene accolti dal tunnel centrale Center Rail, personalizzabile con una lunga lista di accessori a partire dal nuovo supporto per iPhone. Concepiti per ospitare comodamente quattro persone, gli interni della Mini Paceman sono impreziositi con i sedili sportivi per pilota e passeggero offerti di serie. In alternativa al rivestimento in stoffa Diagonal Track si può optare per l'abbinamento stoffa/pelle Hot Cross e l'allestimento in pelle Grey o la lussuosa variante pelle Lounge. Buona la capacità di carico, con un volume a partire da 330 litri che aumenta a 1.080 litri grazie al sistema di abbattimento dei sedili.

Motorizzazioni Mini Paceman

La nuova Mini Paceman sarà disponibile nelle concessionarie nelle versioni Cooper, Cooper S, Cooper D e Cooper SD, scegliendo così due motori benzina e due propulsori diesel. La Mini Paceman Cooper disponibile con cambio manuale o automatico, è spinta dall'unità benzina 1.6 Valvetronic da 122 cavalli e 160 Nm. Capace di una velocità massima di 192 km/h (184 con cambio automatico), assicura uno scatto da 0 a 100 km/h in 10.4 secondi (11.5 s), un consumo di 6.0 l/100 km (7.2 l/100 km) ed emissioni di CO2 pari a 148 (168) g/km. Salendo di potenza troviamo la Mini Paceman Cooper S, con motorizzazione 1.6 l dotata di turbocompressore Twin-Scroll a iniezione diretta di benzina da 184 CV e 240 Nm (260 Nm con overboost) raggiunge i 217 km/h (212 km/h con cambio automatico), 0 a 100 km/h in 7.5 secondi (7.8 s), consumo medio di 6.1 l/100km (7.1 l/100 km) e 140 g/km (168 g/km) di anidride carbonica.

Sul fronte delle unità a gasolio si potrà scegliere tra la Mini Paceman Cooper D e Mini Paceman Cooper SD. La prima monta il propulsore 1.6 litri se abbinata al cambio manuale o 2.0 litri con cambio automatico, entrambe accreditate di 112 cavalli e 270 Nm di coppia massima. La velocità massima è di 187 km/h (184 km/h automatica), l'accelerazione da 0-100 km/h coperta in 10.8 secondi (11.2 s), 4.4 l/100km (5.6 l/100km) nel ciclo combinato e 115 g/km di anidride carbonica che salgono a 149 per la versione automatica. A chiudere il listino troviamo la Mini Paceman Cooper D, abbinata al propulsore 2.0 litri turbodiesel da 143 cavalli e 305 Nm di coppia massima; in questo caso la velocità massima arriverà a 200 km/h (197 km/h con cambio automatico), 0-100 km/h in 9.2 secondi (9.4), consumo medio 4.6 (5.7) litri per 100 chilometri e, rispettivamente, 122 e 150 g/km di anidride carbonica.

Mini Paceman ALL4

Disponibile in abbinamento al cambio manuale a sei marce o automatico Steptronic, tutte le versioni della Mini Paceman, ad eccezione della Cooper, potranno essere equipaggiate con il sistema di trazione integrale ALL4. Il sistema si basa su un differenziale centrale a funzionamento elettromagnetico e ripartisce la forza motrice in modo costante tra l'asse anteriore e l'asse posteriore. Nelle situazioni normali di guida, fino al 50 per cento della coppia motrice viene trasmesso all'asse posteriore, mentre, in situazioni estreme - per esempio sulla neve o sul ghiaccio - la quota può raggiungere anche il 100 per cento

Se vuoi aggiornamenti su MINI PACEMAN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Simonluca Pini | 14 settembre 2012

Altro su MINI Paceman

Nuova Mini Paceman e Paceman John Cooper Works 2014
Anteprime

Nuova Mini Paceman e Paceman John Cooper Works 2014

La Sports Activity Coupé Mini ammalia per il suo stile sportivo abbinato a propulsori da 112 a 218 CV.

Mini Paceman Adventure Concept
Concept

Mini Paceman Adventure Concept

Un team di giovani studenti del Gruppo Bmw ha realizzato una speciale Paceman, sviluppata per affrontare difficili ed avventurosi percorsi.

Mini Paceman Cooper SD ALL4, prova su strada
Prove su strada

Mini Paceman Cooper SD ALL4, prova su strada

Test drive al volante della Mini Paceman spinta dal motore 2.0 turbodiesel da 143 cavalli e dotata di trazione integrale ALL4.