Hyundai Experience: primo contatto con le novità 2015

Sulle strade delle Langhe abbiamo preso contatto la rinnovata gamma del costruttore coreano, tra cui le nuove i20 Coupé e i30 Turbo.

Hyundai Experience: la gamma 2015

Altre foto »

Non capita spesso di poter provare in un unico evento l'intera gamma di un costruttore. L'occasione si è presentata nella fascinosa cornice delle Langhe, in un'atmosfera unica tra filari di vigne pregiate, appaganti strade collinari e prestigiose cantine vinicole. Una location speciale per presentare l'ambiziosa visione di un costruttore in costante espansione quale è Hyundai.

Tante le novità che il costruttore di Seul propone nella gamma 2015. Quest'anno l'offerta risulta completamente rinnovata con l'introduzione di ben tre restyling (ix20, i30 e i40), due modelli inediti (i20 Coupé e i30 Turbo) e, da settembre, della nuova Tucson. Un'offensiva di prodotto che rientra nella strategia "Momentum 2017", la quale prevede ben 22 nuove vetture entro il 2017 tra facelift e nuovi modelli.

Prendendo contatto con tutte le vetture del marchio ci siamo resi conto di quanto sia netto il miglioramento a livello qualitativo e di design rispetto alle Hyundai di qualche anno fa. Nel passato la motivazione di acquisto di maggior rilevanza era la razionalità (cioè tanti contenuti a un prezzo competitivo), oggi invece il fattore emozionale gioca un ruolo decisamente dominante. In particolare il design rappresenta l'elemento di svolta nella gamma attuale grazie al lavoro svolto dal centro stile europeo diretto da Peter Schreyer, a cui si aggiungono un sempre migliore comfort di marcia e un piacere di guida inedito.

L'intera gamma 2015 è il risultato di un marchio che in pochi anni ha saputo ritagliarsi un ruolo importante a livello europeo e globale. Considerando il trend di crescita delle vendite a partire dal 2000, il brand Hyundai nel 2014 si è confermato il 5° marchio in assoluto con oltre 8 milioni di unità immatricolate, mentre se si analizza la crescita del valore e della percezione del marchio tra i consumatori Hyundai si colloca al 7° tra i marchi auto.

Se le classifiche premiano il costruttore di Seul, il mercato non è da meno con 422.000 unità vendute in Europa nel 2014 e una quota del 3,2%, mentre la quota sul mercato italiano si attesta sul 3%. Numeri importanti a cui corrisponde una struttura in costante crescita in Europa - che rappresenta un focus importante per l'azienda - con 10 filiali già operative e un quartier generale continentale a Francoforte. A questo si aggiunge un centro stile e strutture di sviluppo e produttive, tanto che ben il 97% delle auto Hyundai vendute in Italia sono prodotte nel nostro continente.

Hyundai i10 e i20: piccole coreane crescono

Le "piccole" di casa Hyundai stanno conquistando uno spazio sempre maggiore nei segmenti A e B, in particolare la i10 ha fatto segnare un quota di mercato del 4,5% classificandosi la prima auto straniera venduta in Italia nella sua categoria. Il mercato ha infatti immediatamente riconosciuto le qualità della vettura, tra cui il design, il livello di equipaggiamento completo (tra cui fari a Led, Bluetooth, comandi vocali) e ovviamente il prezzo competitivo che parte da 10.250 euro.

La Hyundai i20 si caratterizza per il design moderno che si ispira direttamente al recente linguaggio stilistico FluidicSculpture design 2.0. La vettura vanta soluzioni originali, come il terzo montante di colore nero "annegato" nei finestrini, che conferisce un senso di continuità tra le superfici vetrate. Molto curata l'aerodinamica, che grazie all'attento studio dei flussi d'aria, fa segnare un Cx di 0,30 a tutto vantaggio dei consumi. Rispetto alla generazione che sostituisce, la nuova i20 è cresciuta in lunghezza di 40 mm (per un totale di 4 metri), in larghezza (+24 mm) e nel passo di 45 mm, mentre l'altezza è diminuita (-16 mm), regalando così una presenza su strada più dinamica. Al volante della Hyundai i20 abbiamo apprezzato il comportamento sincero e la buona guidabilità, che rientrano nella media di categoria. L'accoppiamento motore-cambio risulta adeguato per una vettura dall'indole prevalentemente da città, ambito in cui si muove con agilità grazie alle dimensioni ridotte.

Hyundai i20 Coupé: la coda fa la differenza

Derivata dalla i20, ma completamente diversa nel carattere. La i20 Coupé si distingue per il design differenziato e ovviamente per il lunotto posteriore più spiovente, che regala alla vettura una presenza su strada decisamente più elegante. La griglia frontale di forma esagonale richiama il family feeling della Casa, ma risulta capovolta rispetto agli altri modelli. L'interno si presenta spazioso, anche se l'accessibilità ai posti posteriori è ridotta a causa dell'assenza delle porte posteriori, mentre il bagagliaio ha una capacità utile di 336 litri. Specifici per la i20 Coupé sono gli inserti arancioni nei rivestimenti e sulla plancia, che conferiscono maggiore sportività.

Durante il nostro primo contatto sulle appaganti strade delle Langhe abbiamo apprezzato la buona meccanica, ma anche verificato i limiti della motorizzazione 1.2 benzina, decisamente sottodimensionata per una vettura di questo tipo. Gli 84 cavalli a disposizione sono davvero pochi, motivo per cui aspettiamo con interesse l'altra motorizzazione prevista per il nostro mercato, in arrivo entro fine anno: si tratta del 1.0 T-GDI turbo benzina di nuova generazione declinato nei due livelli di potenza da 100  e 120 CV. 

Hyundai i30 2015: restyling di sostanza

Il combattutissimo segmento C è presidiato da Hyundai con la i30, una "media" di successo che ha saputo ritagliarsi un posto importante in un mercato, come quello europeo, dominato dalla Volkswagen Golf e dalle altre europee. Le armi della Hyundai i30 sono la dotazione completa e i contenuti premium offerti ad un prezzo competitivo rispetto alla concorrenza.

L'estetica della Hyundai i30 restyling 2015 vanta un frontale completamente rinnovato in cui domina l'inedita presa d'aria esagonale che conferisce una spiccata personalità alla vettura e rappresenta l'essenza del nuovo linguaggio stilistico del costruttore. I gruppi ottici di nuova concezione, che integrano le luci a led, si allungano sulla fiancata arrivando a lambire i possenti passaruota. Nuovi anche i paraurti, che si arricchiscono di prese d'aria di nuovo disegno.

La Hyundai i30 2015 è disponibile nelle varianti di carrozzeria a tre porte, cinque porte e wagon, mentre dal punto di vista meccanico l'offerta comprende i benzina 1.4 litri da 100 CV e 1.6  litri da 120, 130 e 135 CV, e i diesel 1.4 litri 90 CV e 1.6 litri da 110 e 136 CV.

Hyundai i30 Turbo: sportiva per tutti i giorni

La nuova versione sportiva i30 Turbo si distingue per le sospensioni più basse e rigide, un impianto frenante maggiorato e uno sterzo più preciso. Esteticamente vanta un body-kit dedicato con prese d'aria e Led specifici, inediti profili aerodinamici rossi, cerchi in lega da 18 pollici e doppio scarico sportivo. Il "cuore" della vettura è ovviamente il potente 1.6 litri sovralimentato in grado di erogare 186 CV, più che sufficienti per raggiungere una velocità massima di 219 km/h e per accelerare da 0 a 100 km/h appena in 8 secondi netti.

Al volante della sportiva media di casa Hyundai si percepisce immediatamente di avere tra le mani una vettura prestazionale, ma sufficientemente pratica da poter essere utilizzata tutti i giorni come prima auto. La prova su strada tra le colline del Barolo non delude: impostare le curve è sempre facile e la potenza a disposizione rende la guida appagante. Tuttavia avremmo gradito qualche cavallo in più per esaltare al meglio la buona impostazione meccanica di base, così come uno sterzo più reattivo. 

Hyundai Genesis: ammiraglia in stile coreano

La Genesis ricopre l'impegnativo ruolo di ammiraglia della gamma. Un ruolo che l'imponente berlina coreana interpreta con naturalezza, senza alcun senso d'inferiorità rispetto alle più blasonate auto di rappresentanza della concorrenza. D'altronde la Genesis è il risultato dell'esperienza Hyundai in questo elitario segmento, che il costruttore coreano presidia da anni con successo nei mercati extraeuropei e soprattutto asiatici. Le dimensioni sono importanti (4,99 metri di lunghezza e 1,89 di larghezza), ma lo stile della carrozzeria rende la Genesis equilibrata e con una presenza su strada quasi sportiva. Con il recente restyling è stata introdotta la presa d'aria frontale esagonale e i nuovi gruppi ottici a Led anteriori e posteriori. Nell'abitacolo regna il lusso nella sua declinazione più tecnologica: rivestimenti in pelle pregiata, inserti in alluminio e Radica impreziosiscono un ambiente dominato dal grande schermo del sistema infotelematico, da cui è possibile gestire le varie funzionalità come navigazione, intrattenimento e telefono.

Salendo a bordo la sensazione è di essere a bordo di un'auto di alta gamma, accogliente e sicura. Al volante le prime impressioni sono confermate da un comportamento su strada preciso e coinvolgente, merito anche della trazione integrale permanente. Il motore 3.6 V6 benzina da 316 CV e 397 Nm di coppia consente un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 6,5 secondi e una velocità massima di 240 km/h. Ma ad appagare di più non è tanto la cavalleria a disposizione, quanto la facilità con cui la potenza è fruibile dal conducente attraverso l'ottimo Cambio automatico a doppia frizione a 7 rapporti.

Se vuoi aggiornamenti su HYUNDAI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 22 maggio 2015

Altro su Hyundai

Hyundai Ioniq Autonomous Concept: i segreti dell
Concept

Hyundai Ioniq Autonomous Concept: i segreti dell'auto a guida autonoma

In occasione del Salone Californiano, Hyundai svela il suo sofisticato prototipo dotato di guida autonoma che ne anticipa la versione di serie.

Genesis G80 3.3T Sport: debutta al Salone di Los Angeles
Anteprime

Genesis G80 3.3T Sport: debutta al Salone di Los Angeles

Nuova versione twin-turbo che arricchisce la gamma Sport per il neonato marchio alto di gamma di Hyundai: sarà sul mercato Usa a primavera 2017.

Hyundai Ioniq ibrida: la prova su strada
Prove su strada

Hyundai Ioniq ibrida: la prova su strada

La Hyundai Ioniq anticipa la mobilità del futuro grazie ad un efficiente schema ibrido abbinato a contenuti tecnologici di assoluto rilievo.