Nuova Honda Civic: si rinnova la gamma

Pochi ma sostanziali ritocchi per la nuova versione della apprezzata giapponese. La Honda Civic arriverà a Giugno a partire da 13.840 euro

Nuova Honda Civic: si rinnova la gamma

Tutto su: Honda Civic

di Francesco Giorgi

18 maggio 2009

Pochi ma sostanziali ritocchi per la nuova versione della apprezzata giapponese. La Honda Civic arriverà a Giugno a partire da 13.840 euro

.

Nei giorni scorsi Honda ha presentato la nuova Civic destinata al mercato nazionale. Si tratta, in sostanza, di una rivisitazione in chiave stilistica della berlina media della Casa giapponese, con la quale il Costruttore intende confermare la propria presenza sul mercato.

Più che di una “nuova serie”, per la Civic è stato operato un maquillage che la rende un poco più attuale rispetto al comunque recente modello che va a sostituire, lanciato nel 2006. Interessante è l’offerta elaborata dalla Honda per il debutto della “nuova” Civic: la versione Limited a 3 porte, equipaggiata con il nuovo motore 1.4 VTEC, sarà in vendita a 15.340 euro; la Mood, altra edizione “limitata”, sarà proposta a 16.490 euro (prezzo di vendita ribassato di ben 2500 euro rispetto alla versione precedente), che con gli incentivi statali di 1500 euro previsti per l’acquisto di vetture ad emissioni fino a 140 g/km portano il prezzo di vendita a 14.990 euro.

Fra i ritocchi ai quali è stata sottoposta, la nuova Honda Civic si presenta maggiormente differenziata fra le versioni a 3 e quelle a 5 porte (più sportive le prime, più “familiari” le seconde).

1.4 VTEC anche per la 3 porte Type-S

Da segnalare l’introduzione anche per la gamma a 3 porte del motore 1.4 VTEC (finora disponibile solo per le berline a 5 porte), che di fatto aumenta la disponibilità dei modelli in listino e permetterà alle versioni sportiveggianti a 3 porte di essere acquistate anche da chi non desidererà cercare le prestazioni offerte dal confermato 2.0 VTEC della Type-R.

Il 1.4 è un propulsore da 100 CV, che come gli altri motori della gamma Honda si avvale della tecnologia VTEC (Variable Valve Timing e Lift Electronic Control), che modifica l’alzata delle valvole attraverso le camme dell’albero di distribuzione in modo da fornire una erogazione ottimale della coppia ai bassi e agli alti regimi.

Notevoli i risultati in termini di consumo dichiarati dalla Casa: a fronte di una potenza di 100 CV e di una coppia di 127 Nm a 4800 giri/min, la Civic 1.4 viene accreditata di un consumo di 5,9 litri di benzina per 100 km (ovvero circa 17 km a ciclo misto) ed emissioni di CO2 di 135 g/km.

Il resto della gamma dei motori è stato confermato, con le unità 1.8 da 140 CV, 2.0 da 201 CV per la Type-R a 3 porte (modello di punta della “famiglia” Civic quanto a prestazioni) e 2.2 CTDI Common rail (unico motore a gasolio per la Civic) da 140 CV che equipaggia la 3 porte Type-S e la 5 porte.

A livello di trasmissione, la novità riguarda l’introduzione di un cambio automatico a 5 rapporti, che equipaggerà (a richiesta) la Civic 5 porte con motore 1.8. Invariato il comando manuale a 6 rapporti fornito di serie per tutti i modelli, mentre sulla plancia della strumentazione ora è presente la spia indicatrice della marcia in uso (SIL, Shift Indicator Light), una soluzione ripresa dalla Accord, che abbinata alla spia ECO può aiutare il conducente a contenere i consumi.

Estetica: poche modifiche

Dal lato estetico, i ritocchi cui è stata sottoposta la nuova Civic riguardano alcuni particolari che non hanno stravolto le forme esterne, ma le hanno aggiornate e “differenziate” tra i modelli a 3 e a 5 porte per accentuarne le differenti finalità. Per la berlina 5 porte, la modifica principale riguarda la mascherina anteriore, che ora presenta una calandra con griglia a nido d’ape che racchiude il marchio Honda e caratterizza ulteriormente la linea del frontale. Nella parte posteriore le modifiche riguardano le protezioni laterali e i passaruota, che presentano un gruppo ottico di nuovo disegno e dai colori più chiari.

Aprendo le portiere, si nota nell’abitacolo un’atmosfera rinnovata, grazie alle finiture in metallo ad effetto satiné e alla strumentazione che ora si presenta rivestita in tinta opaca. Anche la Type-S si presenta più “attualizzata”, riprendendo in alcuni elementi origini sportive che ne aumentano, in un certo senso, la “parentela” con la sportiva Type-R (disponibile, lo ricordiamo, solo a 3 porte).

Per la Turbodiesel 2.0 CTDi da 140 CV (per la quale la Honda dichiara valori di consumo nell’ordine dei 5,1 litri per 100 km a ciclo combinato ed emissioni di CO2 di 136 g/km, che la fanno rientrare nei 140g/km previsti dalle normative statali per gli incentivi all’acquisto di 1500 euro), è stata ora montata la mascherina a nido d’ape di maggiori dimensioni rispetto al resto della gamma che già equipaggia la Type-R; i profili inferiori e le fasce paraurti sono in tinta metallizzata o, per le versioni alto di gamma, nella tinta della carrozzeria. Altro elemento ripreso dalla Type-R sono le “minigonne” laterali.

Alcune anteprime sui prezzi

La gamma degli allestimenti in dettaglio prevede, per la Type-S a 3 porte, due versioni: la già citata 2.2 Turbodiesel e la 1.8. Due gli allestimenti in listino anche per la Type-R, che saranno messi in vendita, rispettivamente, a 29.060 e 30.660 euro.

La nuova 1.4 a 3 porte viene offerta anche in versione SPICE, con prezzo base di 15.340 euro (ribassabile a 13.840 con l’ottenimento degli incentivi statali). Per la 5 porte, in listino la versione entry level MOOD, proposta con motorizzazione 1.4 a 16.490 euro e col motore 1.8 a 17.490 euro.

La gamma della nuova Honda Civic sarà presentata in Italia dall’8 al 12 Giugno, con il programma “Civic Evening” organizzato in tutte le concessionarie del territorio nazionale.