Ford Mustang: primo contatto

Finalmente nel Bel Paese si potrà vivere il mito americano delle muscle car del Blue Ovale in forma "ufficiale". In arrivo la nuova Ford Mustang

Qualcuno avrà di cui lamentarsi. Ma solo perché non sa cogliere lo spirito della nuova Ford Mustang. Che al di la dell'aggettivo nuova, cela una tradizione quarantennale. Materiali e componenti si evolvono, sebbene dietro quel cavallo in corsa si nasconda la medesima filosofia di sempre: il piacere di guida. Divertimento che non si deve per forza legare alla prestazione assoluta. Perché tra l'essere piloti e il crederlo, la variabili possibili sono infinite. La nuova Ford Mustang è certamente perfettibile sotto diversi punti di vista, ma è tra le poche auto che, anche chi non ama le quattro ruote, vorrebbe avere nel proprio garage. Lascia al passato il ponte rigido e si concede il lusso delle sospensioni multi-link al retrotreno.

Ford Mustang: il passato futuro

La nuova Ford Mustang conserva lo stile delle ultime edizioni. Ma rielabora completamente il disegno del corpo vettura. Che, pur rimanendo fedele al tratto distintivo del cofano lungo, si correda di dettagli e particolari tali da rendere l'insieme molto più aggressivo. Come ad esempio i gruppi ottici anteriori affilati e sottili. Simili, come informano gli uomini Ford, a quelli di uno squalo. Larga 4.784 mm e larga 1.916, vanta proporzioni all'americana. Legame, quello con gli Stati Uniti, a cui una Mustang non può rinunciare; perché è il suo vero punto di forza.

A bordo non sono certo i materiali a fare la differenza, dato che l'idea a Stelle e Strisce di vettura sportiva è semplice e funzionale. Tradotto per gli intenditori, poche storie e tanto divertimento. La plancia si divide tra le esigenze hi-tech dettate dalla presenza del sistema SYNC 2.0 e la precisa volontà di non dimenticare il passato. Tocchi vintage che si miscelano con l'infotainment di ultima generazione. Lo spazio sulle vetture americane non manca (quasi) mai. Quello riservato ai passeggeri posteriori però, è migliore sulla versione coupé (Fastback) rispetto alla cabrio (Convertible).

Ford Mustang: turbo o atmosferico

La tradizione dice aspirato, l'innovazione dice sovralimentato. Due possibilità, due frazionamenti alternativi. I cavalli vapore della nuova Ford Mustang possono contare sia sul 5.0 TiVCT V8 e sul quattro cilindri turbocompresso 2.3 EcoBoost. Il primo sviluppa 421 CV e 530 Nm di coppia motrice, il secondo 317 CV e 432 Nm di coppia. Numeri conformi alle necessità di chi si voglia divertire al volante. Dal punto di vista prettamente ingegneristico, l'unità più evoluta è il nuovo EcoBoost, qui posizionato in modo longitudinale. Ma che sulla prossima Focus RS tornerà a "sedere" in maniera trasversale. Il quattro cilindri vanta il turbo di tipo twin-scroll e la testata in alluminio con collettore di scarico integrato. Il cinque litri invece altro non è che un evoluzione del precedente V8. Sono state apportate migliore sia all'impianto di aspirazione sia a quello di scarico. Il cielo dei pistoni è stato ridisegnato con impronte adattate al design delle nuove valvole. Entrambe le unità sono accoppiate ad un cambio manuale a sei rapporti, ma è disponibile anche un automatico sempre a sei marce. Il passaggio da 0 a 100 km/h è coperto in 4,8 secondi dalla V8 e in 5,8 secondi dalla versione EcoBoost. I consumi si attestano intorno ai 13,5 l/100 km quando si tratta di otto cilindri "manuale" e 8,0 l/100 km nel caso dei quattro cilindri.

Ford Mustang: la prova su strada

La pioggia e le trafficate strade nei dintorni di Monaco di Baviera, non sono sufficienti per saggiare sino in fondo le doti dinamiche della nuova Ford Mustung. Che poi la questione si risolve tutto nell'approccio. Si tratta di un'auto americana adatta (in parte) alle esigenze del guidatore europeo. E come tale, il D.N.A. a Stelle e Strisce non lo potrete mai cancellare. Un pregio o un difetto? Dipende ovviamente dai gusti. Però il piacere di guida non viene mai meno. Quell'appagamento da viaggio, che le auto di oggi sono sempre meno in grado di regalare. La scelta ovvia dovrebbe essere il V8, ma pure l'EcoBoost ha saputo dimostrare di valere un posto nel cofano motore di Ford Mustang. Più vigoroso il primo, più rotondo il secondo.

Il cambio manuale a sei rapporti deve essere manovrato con decisione, come è giusto che sia sulla muscle car americana. Non per essere sessisti, ma questa rimane una vettura per "veri" uomini. Lo sterzo dal canto suo risulta essere preciso in relazione alla tipologia di vettura e alla massa in gioco. E il passaggio da una modalità all'altra (Comfort, Normal e Sport) è percettibile molto più che su altre blasonate sportive tedesche. L'impianto frenante realizzato dalla Brembo non ha bisogno di commenti e la risposta al pedale è pressoché immediata. Meglio prendere le misure, onde evitare frenate troppo brusche. Gli unici elementi che inficiano nella guida, soprattutto quando ci si lascia trascinare dall'energia dei cavalli vapore, sono il tunnel centrale e il rispettivo bracciolo. Con i quali pare inevitabile cozzare ad ogni passaggio di marcia. Non sufficienti però per un bollino rosso, perché la Mustang passa la prova con buoni voti. Che poi, quale macchina attualmente in commercio può vantare un sistema come il Line Lock (solo V8)?! Ossia un dispositivo di bloccaggio dei freni anteriori che permette di far girare liberamente le ruote posteriori, utile si per scaldare le gomme ma soprattutto per esibirsi in scenografici bournout.

Ford Mustang: Gamma & Prezzi

Non sarà certamente uno sfizio alla portata di tutti, ma certamente la nuova Ford Mustang sarà (potenzialmente) alla portata di molti. L'unico vero "limite" è imposto dalle serie di normative che regolano la tassazione sull'auto. Così entrambe le potenze messe in campo da Ford Mustang trascendono il limite del bollo e sconfinano in quello del super bollo. Se non altro il prezzo di listino, in virtù di quanto offerto, è decisamente allettante. La versione Fastback equipaggiata con il 2.3 EcoBoost parte da quota 36.000 euro. Per passare alla Convertible equipaggiata con la medesima motorizzazione, sono necessari altri 4.000 euro. Le Mustang dotate di Cambio automatico hanno un sovrapprezzo di 2.000 euro. I differenziali di costo sono gli stessi pure quando si tratta di unità V8. In questo caso il modello Fastback 5.0 V8 TiVCT è offerto a partire da 41.000 euro. Di serie su ciascuna Mustang troviamo i cerchi da 19", l'assetto sportivo e il sistema d'infotainment SYNC 2.0. L'inizio dell'attività di lancio in Europa avverrà dal prossimo 4 di luglio.

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su FORD MUSTANG inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Cesare Cappa | 08 maggio 2015

Altro su Ford Mustang

Ford Mustang: arriva il Performance Power Pack
Tuning

Ford Mustang: arriva il Performance Power Pack

Per il momento sarà disponibile solamente presso alcune concessionarie americane

Ford Mustang Shelby Gte: nuova versione potenziata
Anteprime

Ford Mustang Shelby Gte: nuova versione potenziata

Pensata per Usa e Canada (ma potrebbe anche arrivare in Europa), veste la classica livrea Shelby e dichiara 340 CV (2.3 ecoBoost) e 442 CV (5.0 V8).

Ford Mustang 2.3 Ecoboost VS 5.0 GT: la prova su strada e in pista
Prove su strada

Ford Mustang 2.3 Ecoboost VS 5.0 GT: la prova su strada e in pista

Abbiamo provato entrambe le motorizzazioni della nuova Ford Mustang: ecco un confronto tra le due versioni.