Nuova Ford S-Max: primo contatto

Torna la "maxi" monovolume del Blue Ovale. Conserva il taglio sportivo, ma si palesa come una vettura completamente nuova.

Nuova Ford S-Max: primo contatto

Altre foto »

Grande fermento in Casa Ford, che poco alla volta mette mano alla propria gamma. Dopo il debutto parigino, si presta al lancio sul mercato la nuova S-Max. Monovolume sui generis, si presenta con una serie di contenuti inediti sia sotto il profilo puramente meccanico sia sotto quello relativo all'infotainment. Senza dimenticare che la nuova Ford S-Max può contare su di un pianale differente rispetto a quello precedente. Una vettura pensata ovviamente per la famiglia, ma in grado di assecondare le esigenze del cosiddetto cliente business. Almeno stando ai piani di Ford Italia, che ha studiato una serie di versioni esclusive per questa tipologia di clienti.

Ford S-Max: nuova, ma conforme a se stessa

Nonostante siamo dinnanzi ad una vettura completamente nuova, diversi sono gli elementi che la legano al passato. Forme e proporzioni sono rimasti simili e il nuovo che avanza si conforma secondo il ben noto frontale a bocca larga. Metro alla mano la nuova Ford S-Max si qualifica come un'auto importante. Lunga 4,796 metri e larga poco più di 1,9 metri, non vanta certo misure da citycar. Sebbene le forme promosse dai designer di casa Ford la rendano un'auto slanciata e filante, realizzando un corpo vettura meno imponente di quanto non dicano i numeri. La sezione frontale certifica l'appartenenza alla "famiglia", mentre la disposizione della zona di coda mantiene fede al passato. La tecnologia sposa l'ideale dello stile quando si tratta essenzialmente di gruppi ottici. E, nello specifico, sono quelli anteriori ad esprimere il concetto di stile legato alla tecnica. La nuova Ford S-Max porta in dote i nuovi fari a LED adattivi con funzione anti-abbagliamento. Ossia il sistema permette di regolare il fascio di luce in funzione della presenza di altri veicoli lungo la strada e della specifica situazione di marcia. Il dispositivo impiega una telecamera anteriore, che ha un raggio d'azione di 800 metri.

Gli interni: l'evoluzione del SYNC 2.0

L'argomento principe quando si tratta di Ford S-Max è certamente lo spazio. Perché al di la del "taglio" sportivo, prescindendo da dichiarate velleità dinamiche, sono i centimetri a bordo quelli che contano. Condizione che si conferma e conforma come assodata, considerando il fatto che i cinque posti delle prime due file siano reali. Meno bene i due posti della zona bagaglio, perché in questo caso i centimetri di cui sopra si disperdono lungo il piano. E il loro impiego è più adatto ad una coppia di bambini piuttosto che di adulti. Il vano di carico è tra i punti di forza della nuova Ford S-Max e la sua capacità varia da un minimo di 285 litri (abitacolo in configurazione 7 posti), sino ad un massimo di oltre 2.000 litri (abitacolo in configurazione 2 posti). Ma la nuova Ford S-Max non limita la propria offerta alla voce volume, perché l'avvento di questa generazione conferma ancora una volta l'importanza dell'apparato di infotaiment. Che in casa Ford prende il nome di SYNC 2.0. Il "picco" è insito nei comandi di vocali. Mentre si mostra al pubblico grazie ad uno schermo touch da 8 pollici. La pratica digitale prosegue anche quando si tratta di quadro strumenti. Il numero di tasti e bottoni è stato ridotto all'essenziale. L'esperienza è però la sola possibilità per rendere tutto l'insieme a portata di mano, perché il primo impatto non è poi così immediato.

Nuova Ford S-Max: EcoBoost e TDCi

Tutto si riduce alla sovralimentazione, tutto rispetta per filo e per segno ciò che enuncia la normativa anti-inquinamento Euro 6. E ciò che si cela dietro la meccanica di Ford S-Max è dettato dalle tecnologie EcoBoost e TDCi. La prima definisce la gamma motori a benzina, la seconda quella diesel. Poche unità, disponibili in diversi livelli di potenza. La trazione può essere anteriore oppure integrale. Una sistema, quello delle quattro ruote motrici, al debutto sulla monovolume Ford ed esclusivo di alcune motorizzazioni TDCi. Tornando invece ai propulsori alimentati a benzina, è il 1.5 EcoBoost da 160 cavalli ad aprire le danze. Il passo successivo è il potente 2.0 EcoBoost da 240 cavalli, disponibile solo con il cambio automatico. La famiglia TDCi si modella secondo la tecnica del 2.0 TDCi. Un'unità offerta al pubblico in diverse forme e varianti: si parte da 120 CV, si passa a 150 e si sale a 180. Mentre all'apice della gamma è presente la versione biturbo da 210 cavalli, accoppiata al cambio al cambio automatico. Unità, la powershift a sei rapporti, che può equipaggiare a richiesta anche le motorizzazioni TDCi da 150 e 180 cavalli. Un sistema differente da quello impiegato sul motore turbo benzina di due litri.

Nuova Ford S-Max: la prova su strada

Trattandosi di un auto per la famiglia, la dinamica di guida persegue il comfort come obbiettivo principale. Obbiettivo raggiunto sotto ogni punto di vista. Piacevolmente morbida, Ford S-Max si classica come passista di livello. Quel genere di vettura adatto principalmente ad un impiego autostradale. Tutto come da copione. E sia i motori sia i cambi seguono di conseguenza la filosofia con cui si promuove S-Max. Chi ancora non può vantare un vero salto di qualità è il Cambio automatico che equipaggia il modello turbo benzina da due litri. Non si tratta del powershift, bensì di una unità differente. Lenta e con velleità eccessivamente "americane". A partire dalla fine dell'anno ci sarà modo di ordinare dalla lista degli optional il comando dello sterzo adattativo. Una "chicca" che abbiamo avuto l'occasione di testare in anteprima e che muta radicalmente la percezione di guida della vettura. La questione non verte solo sulla precisione e la "prontezza" di risposta, ma soprattutto su quanto sia diventato più "diretto" l'intero insieme, tanto da rendere "S-Max" una vera auto sportiva. Peccato solo che non sarà a listino sin da subito.

Nuova Ford S-Max: gamma e prezzi

Anche la nuova Ford S-Max segue le direttive messe in atto dalla recente C-Max. Ci saranno due "linee". Una destinata al cliente business, dotata di un allestimento specifico per questo tipo di fruitore e l'altra riservata al consumatore "tradizionale". In questo secondo caso la gamma si declina secondo due distinte versioni: Plus e Titanium. E una forbice di prezzi compresa tra i 29.500 euro e i 39.500 euro. Il climatizzatore automatico bi-zona è parte del corredo standard di Ford S-Max, la cui dotazione è senza dubbio completa. Per entrare in possesso del sistema SYNC 2.0 e dell'impianto audio made in Sony, la cifra da sborsare è di 2.000 euro.

Se vuoi aggiornamenti su FORD S-MAX inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Cesare Cappa | 27 aprile 2015

Altro su Ford S-Max

Ford S-Max 2.0 TDCi Titanium AWD: la prova su strada
Prove su strada

Ford S-Max 2.0 TDCi Titanium AWD: la prova su strada

La S-Max si rinnova e guadagna la trazione integrale per il massimo della sicurezza

Nuova Ford S-Max: debutta l
Tecnica

Nuova Ford S-Max: debutta l'Intelligent Speed Limiter

Ford porta al debutto sulla nuova S-Max il nuovo Intelligent Speed Limiter, un sistema che aiuta il conducente a non superare i limiti di velocità.

Nuova Ford S-Max: le immagini ufficiali
Anteprime

Nuova Ford S-Max: le immagini ufficiali

La tutto spazio di Casa Ford verrà svelata al pubblico al Salone di Parigi 2014.