Volvo S60 Performance Project by Polestar e Heico

La berlina svedese è stata rivista e corretta dagli specialisti Polestar ed Heico che l’hanno trasformata in un bolide da 325 CV.

Volvo S60 Performance Project by Polestar e Heico

Tutto su: Volvo S60

di Francesco Donnici

06 luglio 2011

La berlina svedese è stata rivista e corretta dagli specialisti Polestar ed Heico che l’hanno trasformata in un bolide da 325 CV.

Prendete una S60 T6 R-Design – ovvero la più potente delle Volvo in commercio – affidatela agli specialisti Polestar e Heico, ed avrete di fronte la Volvo S60 Performance Project: una interpretazione sportiva dell’affascinante berlina svedese nata dalla partnership tra la filiale australiana del Costruttore di Goteborg e le due Factory.

Aumentano potenza e coppia

La Polester, che si occupa del reparto sportivo della Casa svedese, ha provveduto sapientemente ad elaborare il già prestante sei cilindri turbo da 3.0 litri capace di 304CV e 440 Nm di coppia massima scaricati sulla sofisticata trazione integrale permanente sviluppata da Volvo. L’elaborazione meccanica ha interessato la modifica della gestione elettronica del propulsore, ottenuta con la sostituzione della centralina elettronica. Il risultato ottenuto dall’upgrade prestazionale parla di un aumento della potenza del 22%, per un totale di 325 CV e 440 Nm di coppia massima scaricati attraverso il cambio automatico Geartronic a sei rapporti, ora più rapido nella velocità di cambiata.

Assetto sportivo condito da tanta elettronica

Il preparatore Heico ha invece donato il suo contributo installando un inedito impianto di scarico sportivo, caratterizzato da un quattro terminali posizionati lateralmente e incastonati nell’estrattore d’aria. Per aumentare l’aggressività estetica della S60, migliorando contemporaneamente le doti dinamiche della vettura, il tuner tedesco ha anche deciso di adottare un nuovo set di cerchi in lega bruniti da 19 pollici abbinati a pneumatici sportivi Pirelli. L’handling sportivo della vettura è stato completato da un assetto sportivo più basso di 15 mm e dall’adozione di nuove molle e boccole più rigide, rispettivamente del 15% e del 20%. Per quanto riguarda l’abitacolo, la “Performance Project” ricalca la dotazione presente sulle versioni R-Design, dotate di interni in pelle e di sedili sportivi ad alto contenimento.

Forse in piccola serie solo per l’Australia

Per il momento la Volvo S60 Performance Project è soltanto uno studio in attesa di un disco verde da parte di Volvo Australia per un eventuale produzione che si prospetta in piccola serie e purtroppo esclusivamente per il mercato interno australiano.