Honda CR-Z Mugen: ibrida e cattiva

La factory inglese attiva nel motorsport ha realizzato una versione speciale e potenziata dell’ibrida giapponese. Per ora non è prevista la vendita.

Honda CR-Z Mugen: ibrida e cattiva

Tutto su: Honda CR-V

di Luca Gastaldi

21 giugno 2011

La factory inglese attiva nel motorsport ha realizzato una versione speciale e potenziata dell’ibrida giapponese. Per ora non è prevista la vendita.

La Mugen Euro ha sviluppato una versione tuning della Honda CR-Z che ha più di 200 CV e 215 Nm di coppia grazie al potenziamento del suo sistema ibrido formato dall’accoppiamento di un motore a benzina e di uno elettrico. Tutto questo per dimostrare che anche una vettura “pulita” può trasmettere grandi sensazioni su strada.

Le massime prestazioni si possono ottenere a comando, perché la Honda CR-Z della Mugen è dotata di un tre diversi setaggi per l’utilizzo desiderato: “eco”, “normal” e “sport”. Dalla massima economia di esercizio per l’uso quotidiano alle prestazioni più sportive per divertirsi quando le condizioni lo permettono.

La vettura mantiene gli originali motori Honda IMA (elettrico) e i-VTEC (1,5 litri a benzina). L’aggiunta della sovralimentazione permette un incremento di potenza del 50% e tutte le profonde modifiche apportate alla meccanica sono gestite da un nuovo sistema elettrico integrato messo a punto direttamente dalla Mugen. È l’iCF (Integrated Centrifugal Forced-induction), che fa lavorare in armonia l’intero, sofisticato pacchetto elettromeccanico. I valori di coppia sono ora molto elevati anche ai bassi regimi, dove l’iCF agisce per combinare al meglio i due motori senza cali di potenza con il passaggio dall’elettrico al termico.

Oltre al motore, le modifiche della Mugen hanno coinvolto l’intera meccanica della vettura. Intanto il peso complessivo è stato ridotto di 50 kg utilizzando porte e cofano in carbonio, sedili anteriori da competizione e rimuovendo totalmente quelli posteriori. Il valore del rapporto peso/potenza è ora di 5,4:1. Le sospensioni adottano ammortizzatori regolabili in 5 posizioni, i cerchi in lega sono da 17″ e c’è anche un nuovo impianto di scarico. Per quanto riguarda la trazione, è stato aggiunto un differenziale autobloccante a slittamento limitato.

A livello estetico, la Honda CR-Z rivisitata dalla Mugen presenta un kit aerodinamico formato da un nuovo paraurti anteriore dotato di spoiler, minigonne laterali e paraurti posteriore dotato di un vero e proprio estrattore per l’aria. All’interno dell’abitacolo spiccano i sedili Recaro e alcuni accessori Mugen come il pomello del cambio e tre manometri analogici per tenere sotto controllo la temperatura di acqua e olio e la pressione del lubrificante.

Per ora questa vettura rappresenta un puro esercizio di stile, non è in vendita e la sua immissione sul mercato è ancora tutta da valutare. Sono però disponibili il kit aerodinamico (2.600 sterline), gli accessori interni (manometri, pomello del cambio e retrovisore in carbonio, 1.600 sterline) e il kit formato da scarico, cerchi e sospensioni (6.500 sterline).