Abarth 500 con motore centrale da 230 CV

Il tuner Aznom realizza una versione speciale della Abarth 500 con propulsore centrale da 230 cavalli e trazione posteriore. Solo 30 unità

Abarth 500 con motore centrale da 230 CV

di Lorenzo Stracquadanio

11 aprile 2011

Il tuner Aznom realizza una versione speciale della Abarth 500 con propulsore centrale da 230 cavalli e trazione posteriore. Solo 30 unità

Il preparatore italiano Aznom, specializzato in prodotti personalizzati di fascia premium, si è lanciato in un’operazione interessante che trasforma radicalmente la 500 Abarth. L’idea è quanto mai semplice, ma radicale: sostituire il motore tradizionale a trazione anteriore con un propulsore centrale a trazione posteriore.

Una scelta ingegneristica che promette di cambiare completamente il comportamento su strada della piccola utilitaria dello Scorpione. Ancor di più se si considera che l’unità è in grado di erogare ben 230 cavalli contro i 180 della versione di serie più spinta (695 Tributo).

Il motore 4 cilindri da 1.4 litri sviluppa adesso una coppia massima di 330 Nm e come se non bastasse il preparatore italiano ha previsto un’ulteriore versione, ancora più pungente – chiama Pista – capace di scaricare 280 cavalli per un peso complessivo della vettura di soli 900 kg.

Una scheda tecnica di tutto rispetto quindi per quest’Abarth 500 che promette prestazioni esaltanti. Al momento i vertici di Aznom non hanno comunicato il prezzo ufficiale di questa “special”, di cui è stata diffusa una sola immagine. L’unica cosa certa è che verrà prodotta in pochi esemplari, circa una trentina all’anno, in base alle richieste degli appassionati.