Bmw M550d by G-Power: tuning di sostanza

435 CV, 850 Nm, 300 km/h: poca attenzione al corpo vettura ma un sofisticato modulo al 6 cilindri triburbo diesel. Ecco la M550d secondo G – Power.

Bmw M550d by G-Power: tuning di sostanza

Tutto su: BMW Serie 5

di Francesco Giorgi

07 aprile 2015

435 CV, 850 Nm, 300 km/h: poca attenzione al corpo vettura ma un sofisticato modulo al 6 cilindri triburbo diesel. Ecco la M550d secondo G – Power.

Con 381 CV e 740 Nm di coppia massima, Bmw M550d fa parte del ristrettissimo club delle turbodiesel più performanti. La potente station wagon, grazie alle sue elevate prestazioni, si merita in pieno la “M” che identifica i modelli Bmw capaci di offrire al conducente sensazioni di guida decisamente sportive. Tuttavia, il carattere già affressivo della Bmw M550d può essere ulteriormente affinato: a questo ci ha pensato il tuner tedesco G-Power, specializzato in elaborazioni per i modelli di Monaco di Baviera. Fedele alla propria filosofia “poca apparenza, tutta sostanza” (un concetto che non si incontra spesso nelle elaborazioni made in Germany), G-Power ha dedicato le attenzioni strettamente indispensabili al corpo vettura di Bmw M550d, preferendo dedicarsi alla meccatronica. Il risultato, secondo quanto dichiarato in queste ore dall’elaboratore tedesco, è una potenza di 435 CV e ben 850 Nm di coppia massima.

Più nel dettaglio, l’intervento G-Power a Bmw M550d inizia con la sostituzione dei cerchi di serie con un set di cerchi “home made” G-Power Hurricane RR da 9×21 e 10.5×21 dal disegno a doppie razze, che montano pneumatici da 255/30 ZR 21 all’anteriore e 295/25 ZR 21 al posteriore. Per il resto, il corpo vettura rimane essenzialmente invariato rispetto a quello della Bmw M550d in listino, che rispetto alle altre “station” di Bmw Serie 5 mette in mostra all’anteriore un nuovo paraurti dotato di ampie prese d’aria e sottile splitter inferiore, esclusive bandelle laterali sottoporta e, al posteriore, uno [glossario:spoiler] superiore e un paraurti con due terminali di scarico.

La parte interessante della Bmw M550d by G-Power è sotto il cofano: i tecnici della factory tedesca hanno sviluppato uno specifico chip centralina, chiamato “D-Tronik 5V1“, studiato per  funzionare insieme al pedale dell’acceleratore.  Ad esempio, il modulo “D-Tronik 5V1” di G-Power è in grado di rispondere all’istante alle effettive condizioni di traffico, per offrire potenza dove necessario: in caso di traffico intenso o velocità medio – basse, il modulo non entra in azione, rendendo la risposta del 6 cilindri in linea tre litri tri – turbo invariata rispetto al modello di serie. Al contrario, quando il conducente richiede maggiore potenza (in autostrada o nelle fasi di accelerazione), il modulo sviluppato dai tecnici G – Power rende immediatamente disponibile la “cavalleria” in più, che si traduce in 435 CV e 850 Nm di coppia massima (valori riscontrati al banco). Su strada, la Bmw M550d by G-Power è in grado di raggiungere una velocità massima di 300 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi.