Brabus 800 Widestar: una Classe G da 800 cavalli

L’ultima creazione di Brabus realizzata sulla base della Classe G AMG trasforma lo storico fuoristrada in un 4×4 capace di sviluppare 800 CV.

Brabus 800 Widestar: una Classe G da 800 cavalli

Tutto su: Mercedes-Benz Classe G

di Francesco Donnici

15 marzo 2011

L’ultima creazione di Brabus realizzata sulla base della Classe G AMG trasforma lo storico fuoristrada in un 4×4 capace di sviluppare 800 CV.

Presentata al Salone di Ginevra 2011, la 800 Widestar di Brabus – realizzata sull’ “inossidabile” Mercedes Classe G AMG – riassume perfettamente la filosofia di tuning estremo a cui ci ha abituato il famoso elaboratore tedesco, caratterizzata da appendici aerodinamiche vistose, interni lussuosi e potenti propulsori sovralimentati più adatti ad un’auto da competizione che a un fuoristrada duro e puro.

Il 4×4 della Casa della Stella, fedele alla sua classica linea squadrata da più di 40 anni, ma affinato nel corso del tempo, dopo le cure dell’atelier teutonico si presenta “incattivito” da numerosi accorgimenti estetici. Tra le modifiche di maggior rilievo spiccano le nuove luci LED che impreziosiscono il frontale, i numerosi dettagli aerodinamici realizzati in fibra di carbonio, gli inediti scarichi laterali realizzati in acciaio inox e in fine lo speciale set di cerchi in lega leggera abbinati a pneumatici ribassati e disponibili nelle misure che vanno dai 20 ai 23 pollici.

Entrare nell’abitacolo della “Widestar” vuol dire fare un tuffo nel lusso e nell’opulenza più esagerata. La pelle ricopre completamente l’ambiente interno: si parte dai sedili neri impreziositi dal simbolo del costruttore di Bottrop impresso sui poggiatesta, passando per il rivestimento delle portiere e del pavimento rivestito totalmente dal pregiato materiale impreziosito da cuciture a vista a forma di rombo. Particolare importanza è stata data all’intrattenimento per gli occupanti che godono di un completo sistema multimediale dotato di lettore CD-Mp3 e TV satellitare con DVD incorporato, il tutto abbinato a due monitor incastonati dietro i poggiatesta anteriori.

La vera “Raison d’etre” della vettura si trova però sotto il cofano del possente Gelandenwagen, trasformato da Brabus in una vettura capace di incutere timore a molte sportive blasonate. Il già potente motore V8 5.2 litri realizzato dal reparto AMG di Mercedes, è stato completamente stravolto nella sua struttura e quindi anche nei valori di potenza massima e coppia erogata. La cilindrata del propulsore è stata aumentata fino a quota 6.3 litri aggiungendo ben 4 cilindri, e arrivando così ad un frazionamento di 12 cilindri, sempre disposti a V. Infine sono stati aggiunti due turbocompressori coadiuvati da una nuova gestione della centralina elettronica che hanno aiutato il tuner tedesco a raggiungere il picco di 800 CV e 1.100 Nm di coppia massima. La furia di tutti questi cavalli si esprime in un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 4 secondi, mentre la velocità massima tocca i 240 km/h.

La stabilità del pesante telaio a longheroni viene assicurata da un nuovo assetto ribassato e da sofisticate sospensioni pneumatiche regolabili elettronicamente, mentre il sistema frenante è stato sostituito con nuovi dischi da 380 mm per l’anteriore e 345 mm per il posteriore.