Abarth 500C “La Dolce Vita” by Fenice Milano

L’atelier lombardo ha realizzato per un facoltoso cliente cinese un esemplare unico della sua 500c “La Dolce Vita” dal costo di 500.000 euro.

Abarth 500C "La Dolce Vita" by Fenice Milano

Tutto su: Abarth 500C

di Francesco Donnici

18 gennaio 2011

L’atelier lombardo ha realizzato per un facoltoso cliente cinese un esemplare unico della sua 500c “La Dolce Vita” dal costo di 500.000 euro.

Chi ha detto che i facoltosi clienti di auto di lusso preferiscono solo vetture sportive o berline di rappresentanza spesso lunghe più di 5 metri? La 500CLa Dolce Vita Gold and Diamonds” realizzata in esemplare unico dall’atelier Fenice Milano per un facoltoso cliente cinese, all’incredibile prezzo di 500.000 euro.

Basata sulla Abarth 500C, la nuova creatura del preparatore milanese viene stravolta negli esterni e soprattutto negli interni con raffinati materiali che la rendono più simile ad un gioiello che a una vettura. Esteticamente la livrea della 500 è stata impreziosita con alcuni dettagli in oro 24 carati che ricoprono ad esempio il contorno dei proiettori e dei fendinebbia, i profili delle carreggiate, i montanti superiori, i cerchi in lega specifici da 17 pollici, lo scarico sportivo e non risparmia nemmeno i retrovisori esterni che ricevono nella parte basse anche alcuni diamanti.

L’opulenza degli esterni si rispecchia nel ricco abitacolo, spogliato completamente dai materiali originali per far posto ai rivestimenti in legno teak (lo stesso materiale usato sulle imbarcazioni) per il pavimento e la plancia, che integra anche un Apple iPad (a sua volta impreziosito da altri diamanti come la relativa custodia). Completano lo sfarzo della vettura i rivestimenti in pelle color crema dei sedili che si sposano con i pannelli delle porte e il cielo della vettura realizzato in morbido Alcantara.

Fenice Milano ovviamente non ha trascurato nemmeno la parte meccanica e per l’occasione si è rivolta ad uno dei massimi esperti di tuning del nostro paese: Romeo Ferraris, noto per aver elaborato bolidi da competizione come la Mercedes Classe C63 AMG da 540 CV o la Corvette Z06 da 677 CV. Il piccolo propulsore 1.4 litri Turbo T-Jet da 140 CV e 206 Nm di coppia massima, accoppiato ad un cambio automatico a 5 rapporti, ha ricevuto una nuova centralina elettronica ECU che ha innalzato la potenza a 200 CV.[!BANNER]

Per tenere sotto controllo l’abbondanza di cavalli il preparatore italiano ha soppiantato il precedente assetto con un nuovo sistema di sospensioni dalle molle più rigide che rendono il profilo della vettura più basso di 20 mm rispetto alla versione di serie. Inoltre, l’impianto frenante è stato sostituito con un nuovo sistema maggiorato realizzato dalla Brembo.