Rossi SixtySix: una nostalgica Corvette

La fascinosa coupè-targa s’ispira alla mitica Corvette C2 del 1963, ma sotto pelle troviamo la meccanica della moderna C6.

Rossi SixtySix: una nostalgica Corvette

di Francesco Donnici

12 novembre 2010

La fascinosa coupè-targa s’ispira alla mitica Corvette C2 del 1963, ma sotto pelle troviamo la meccanica della moderna C6.

La Sixtysix è una coupé dal sapore retrò realizzata dal preparatore Rossi sulla base della Corvette C6. Questa affascinante sportiva è chiaramente ispirata – specie nella parte posteriore – alla Corvette C2, la  seconda generazione della famosa coupè Yankee disegnata da Larry Shinoda e  prodotta dal 1963 al ’67, mentre gli interni mantengono pressocchè immutati la linea dell’ultima generazione della Corvette.

la Sixtysix è una fascinosa e ammaliante coupè-targa (dotata di un doppio tettuccio rigido asportabile) ed è equipaggiata dal moderno e potente propulsore V8 da oltre 400 CV della C6, mentre il peso di circa 1610 kg, non risulta  troppo contenuto, visto i 180 kg in più rispetto alla versione di serie da cui deriva.[!BANNER]

La Rossi SixySix è prodotta in serie limitata al prezzo di circa 130.000 dollari (circa 106.000 euro al cambio attuale) che comprende anche l’auto di serie utilizzata come base per la preparazione. Da sottolineare il processo artigianale con cui viene costruita che necessita ben 5 giorni di lavorazione per essere assemblata.