BMW Alpina D3 Bi-Turbo

La nuova Diesel a doppio turbocompressore di Alpina fa 18,40 km con un litro. Quando elaborazione fa rima con risparmio

BMW Alpina D3 Bi-Turbo

Altre foto »

Il tuning di classe strizza l'occhio ai consumi. Con la D3 Bi-Turbo, la Alpina si schiera decisamente verso una nuova frontiera delle elaborazioni.

Fermi restando gli atout che da decenni hanno reso l'azienda tedesca partner privilegiato nella realizzazione di BMW ultra performanti ed esclusive per velocità ma anche per finiture, l'ago della bilancia, adesso, pende anche verso l'economia di gestione e i consumi.

L'ultima nata è la BMW Alpina D3 Bi-Turbo, evoluzione della apprezzata D3 Coupé. La nuova berlina Turbodiesel, da qualche giorno nei listini della Casa, è stata sviluppata dai tecnici della Alpina sulla base della BMW 123d, ma è disponibile anche nella versione tre porte Coupé e station wagon Touring.

Dotata di doppio turbocompressore, la berlina a gasolio è accreditata della potenza di 214 CV e di una coppia di ben 450 Nm, con la potenza di CV/litro più elevata di tutte le Alpina prodotte. Le prestazioni sono sorprendenti: velocità massima 245 km/h e 6"9 per passare da 0 a 100 km/h.

Ma è il dato sui consumi ancora più interessante: per la 123d Alpina presenta un consumo medio, dichiarato, di 18,40 km con un litro di gasolio.

Altrettanto basse le emissioni con solamente 143 g/km di CO2 emessa. Due le versioni proposte: una con cambio manuale, l'altra dotata di trasmissione automatica. I prezzi: si parte da 32.460 euro per la versione a cambio manuale e da 34.230 per l'automatica.

Se vuoi aggiornamenti su ALPINA D3 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 16 marzo 2009