Tuning australiano per la Porsche 911 Turbo

Estetica sobria, 580 CV di razza e sospensioni e sound dello scarico regolabili per la Porsche 911 by RENM

Tuning australiano per la Porsche 911 Turbo

di Francesco Donnici

18 settembre 2010

Estetica sobria, 580 CV di razza e sospensioni e sound dello scarico regolabili per la Porsche 911 by RENM

Tra le ultime proposte che affollano il mondo del tuning si affaccia un’interessante elaborazione del tuner australiano RENM sul tema Porsche 911 Turbo.

Il kit che prende il nome di RM580, ha come scopo rendere ancora più estrema la coupè di Zuffenhausen, affidandosi ad una nuova gestione dell’elettronica del sei cilindri da 3.6 litri sovralimentato, facendo così salire la potenza da 480 a 580 CV, mentre la coppia massima è passata dai 650 Nm standard a 800. L’elaborazione meccanica comprende anche l’uso di un nuovo impianto di scarico racing a quattro vie comprensivo di catalizzatori, dotato di un sistema elettronico che consente al conducente di modificare – tramite un comando specifico posizionato nell’abitacolo – il sound della vettura.

Con questa “manipolazione” la sportiva teutonica è capace di scattare da 0 a 100 km/h in soli 3.1 secondi e di toccare una velocità massima di 325 km/h. Per adeguare l’handling della vettura all’aumento di prestazioni, l’atelier australiano è ricorso ad un nuovo sistema di sospensioni regolabili disponibile anche per i modelli dotati di PASM.[!BANNER]

Per quanto riguarda la personalizzazione estetica, il tuner australiano si è limitato ad alcuni interventi mirati che non intaccano l’intramontabile linea della 911. Esternamente le modifiche hanno riguardato i nuovi cerchi in lega scomponibili in tre pezzi e forgiati in titanio. Gli interni invece vantano un nuovo volante sportivo e numerosi dettagli in carbonio.