La Golf GTI elaborata dalla tedesca CFC

Il tuner CFC StylingStation ha presentato la sua proposta di elaborazione dedicata alla Golf GTI. I cavalli diventano 265 per 390 Nm di coppia

La Golf GTI elaborata dalla tedesca CFC

Tutto su: Volkswagen Golf

di Andrea Tomelleri

04 settembre 2010

Il tuner CFC StylingStation ha presentato la sua proposta di elaborazione dedicata alla Golf GTI. I cavalli diventano 265 per 390 Nm di coppia

L’azienda tedesca CFC StylingStation ha presentato una serie di modifiche per l’immortale Golf GTI, che la rendono ancor più sportiva e dinamica. Elaborare un modello dalla forte personalità come la GTI è stata una sfida di rilievo, che però dalle parti di Neuss ritengono di aver portato a termine con successo.

Grazie alle modifiche apportate dal partner XBM Tuning, il 4 cilindri 2.0 TFSI eroga una potenza di 265 CV (55 CV in più rispetto alla versione di serie) e sviluppa una coppia massima di 390 Nm. La generosa cavalleria è scaricata sull’asfalto dai nuovi cerchi da 19 pollici ASA GT2 (finitura arancio acceso o nero opaco) con pneumatici della misura 225/35 R19.

L’elaborazione ha riguardato anche le sospensioni, dotate ora di elementi regolabili, e il sistema di scarico, sostituito con uno modello Eisenmann in acciaio inox completo di doppio terminale e un down pipe della MR CarDesign. E’ inoltre disponibile una esclusiva tintametallic silver” per la carrozzeria.

Nell’abitacolo è stato montato un nuovo sistema audio HiFi della Pioneer, che necessita di batterie ausiliarie: oltre alla nuova sorgente (modello DEX-P99RS) è stato aggiunto un amplificatore Pioneer PRS-D2000SPL a 4 canali ed un Subwoofer TS-W8102SPL. Gli altoparlanti sono invece della Rainbow serie CAL 27 SILK VOF.[!BANNER]

Il listino delle varie modifiche comprende tra gli altri il kit per le sospensioni offerto a 749 euro, la rimappatura della centralina a 799 euro, il sistema di scarico a 1.238 euro, i cerchi specifici a 1.999 euro e l’impianto stereo a 999 euro.