La Golf GTI elaborata dalla tedesca CFC

Il tuner CFC StylingStation ha presentato la sua proposta di elaborazione dedicata alla Golf GTI. I cavalli diventano 265 per 390 Nm di coppia

La Golf GTI elaborata dalla tedesca CFC

di Andrea Tomelleri

04 settembre 2010

Il tuner CFC StylingStation ha presentato la sua proposta di elaborazione dedicata alla Golf GTI. I cavalli diventano 265 per 390 Nm di coppia

L’azienda tedesca CFC StylingStation ha presentato una serie di modifiche per l’immortale Golf GTI, che la rendono ancor più sportiva e dinamica. Elaborare un modello dalla forte personalità come la GTI è stata una sfida di rilievo, che però dalle parti di Neuss ritengono di aver portato a termine con successo.

Grazie alle modifiche apportate dal partner XBM Tuning, il 4 cilindri 2.0 TFSI eroga una potenza di 265 CV (55 CV in più rispetto alla versione di serie) e sviluppa una coppia massima di 390 Nm. La generosa cavalleria è scaricata sull’asfalto dai nuovi cerchi da 19 pollici ASA GT2 (finitura arancio acceso o nero opaco) con pneumatici della misura 225/35 R19.

L’elaborazione ha riguardato anche le sospensioni, dotate ora di elementi regolabili, e il sistema di scarico, sostituito con uno modello Eisenmann in acciaio inox completo di doppio terminale e un down pipe della MR CarDesign. E’ inoltre disponibile una esclusiva tintametallic silver” per la carrozzeria.

Nell’abitacolo è stato montato un nuovo sistema audio HiFi della Pioneer, che necessita di batterie ausiliarie: oltre alla nuova sorgente (modello DEX-P99RS) è stato aggiunto un amplificatore Pioneer PRS-D2000SPL a 4 canali ed un Subwoofer TS-W8102SPL. Gli altoparlanti sono invece della Rainbow serie CAL 27 SILK VOF.[!BANNER]

Il listino delle varie modifiche comprende tra gli altri il kit per le sospensioni offerto a 749 euro, la rimappatura della centralina a 799 euro, il sistema di scarico a 1.238 euro, i cerchi specifici a 1.999 euro e l’impianto stereo a 999 euro.