Porsche Cayenne 2011 TechArt: bella dentro

Pochi interventi (ma mirati) all’esterno per la Cayenne Model Year 2011. Le novità più ghiotte sono nell’abitacolo, dove tutto è personalizzabile

Porsche Cayenne 2011 TechArt: bella dentro

Tutto su: Porsche Cayenne

di Francesco Giorgi

12 giugno 2010

Pochi interventi (ma mirati) all’esterno per la Cayenne Model Year 2011. Le novità più ghiotte sono nell’abitacolo, dove tutto è personalizzabile

Dopo l’anteprima ufficiale al Salone di Ginevra, ecco la Porsche Cayenne vitaminizzata dall’atelier TechArt. Il tuner tedesco, specializzato nell’elaborazione di vetture di prestigio, in particolare Porsche, in questi giorni ha presentato una versione ancora più esclusiva della Suv di Zuffenhausen.

Fuori, nuove plastiche alla battuta delle porte sui montanti centrali, cornici dei vetri e alette alle spazzole del tergicristallo, cerchi Formula, Formula II e Formula III a cinque razze che possono essere ordinati in diverse misure, da 20″ a 23″.

Unica concessione alla già generosa meccanica (V6 da 3,6 litri e 300 CV, V8 da 4,8 litri e 400 CV e biturbo V8 da 4,8 litri e 500 CV della Turbo), i nuovi terminali di scarico cromati.[!BANNER]

All‘interno, gli interventi sono stati molto più numerosi: nuove rifiniture in pelle, volante a tre razze e levette del comando cambio nel colore desiderato dal cliente, sfondi della strumentazione personalizzabili, pedaliera e pedane in alluminio, battitacco illuminati, tavolini ripiegabili per i passeggeri posteriori.