Land Rover Freelander RS200 Project Kahn

Personalizzazione estetica per la Suv di Coventry, che esce dall’atelier del tuner di Bradford abbondantemente rivisitata fuori e dentro

Land Rover Freelander RS200 Project Kahn

Tutto su: Land Rover Freelander

di Francesco Giorgi

06 giugno 2010

Personalizzazione estetica per la Suv di Coventry, che esce dall’atelier del tuner di Bradford abbondantemente rivisitata fuori e dentro

Ancora più esclusiva e dal carattere più aggressivo, la Land Rover Freelander dell‘atelier Project Kahn di Bradford, in Gran Bretagna. La base di partenza è la Suv di Coventry che diventa RS 200, esteticamente diretta discendente delle precedenti Range Rover Sport RS600 e RS300 con meccanica Cosworth.

La preparazione estetica, riguarda l’esterno della Suv e l’abitacolo. Il corpo vettura della Freelander ha ricevuto quattro nuovi cerchi da 20″; sul cofano motore campeggia una caratteristica colorazione in nero opaco anti riflesso; le maniglie porta sono verniciate in tinta argento, stessa colorazione per i gusci degli specchi retrovisori; al paraurti anteriore sono state aggiunte delle nuove prese d’aria. Nuova anche la griglia anteriore a nido d’ape.[!BANNER]

All‘interno, la pelle dei sedili e delle rifiniture, in nero, crea un contrasto con la cucitura in bianco. Lo stesso motivo si incontra sul volante. Nuova anche la strumentazione, che comprende un nuovo tachimetro e contagiri con cifre in rosso su fondo bianco.

Come per le altre realizzazioni precedenti proposte da Project Kahn, anche nel caso della Freelander RS200 ogni elemento può essere acquistato separatamente. Anche perché l’allestimento completo della vettura non è super economico: per una Freelander RS200 completa occorre sborsare 10.000 sterline (poco meno di 12.000 euro). Conti alla mano, la Freelander Project Kahn parte da circa 40.000 euro.