Dodge Journey by Irmscher: cattiva fuori

La meccanica resta quella di serie: turbodiesel 2 litri da 140 CV. Estetica più accattivante con il corpo vettura nero e due vistose strisce arancioni

Dodge Journey by Irmscher: cattiva fuori

di Francesco Giorgi

30 maggio 2010

La meccanica resta quella di serie: turbodiesel 2 litri da 140 CV. Estetica più accattivante con il corpo vettura nero e due vistose strisce arancioni

La potenza resta di 140 CV, quella offerta dal 2 litri Turbodiesel di origine Volkswagen, con il quale la Dodge Journey, la crossover in commercio dal 2009, viene proposta a 25.160 euro.

Quello che cambia, è l’aspetto estetico. Il tuner tedesco Irmscher, specializzato nella elaborazione delle vetture del Gruppo, ha voluto rendere un po’ più accattivante lo spigoloso corpo vettura del crossover a stelle e strisce. Una elaborazione, dunque, differente anche rispetto all’ultima creazione (in ordine di tempo): la Chevrolet Cruze Irmscher Edition da 186 CV presentata il mese scorso.

Per la Journey SR Rally Look, l’aspetto esteriore si presenta caratterizzato da una tinta carrozzeria nero metallizzato con due vistose strisce arancioni longitudinali (un omaggio al carattere sportivo delle Dodge) che scorrono lungo tutto il corpo vettura. L’abbinamento cromatico nero-arancione della carrozzeria viene ripreso per le ruote: i cerchi in lega, infatti, presentano il corpo centrale in nero metallizzato, mentre la “corona” è in arancione. A richiesta, si possono ottenere gli stessi colori, ma invertiti: corpo vettura arancione e strisce in nero metallizzato.[!BANNER]

L’aggiornamento estetico mostra un nuovo spoiler in corrispondenza del paraurti anteriore e un secondo spoiler sulla sommità del portellone, vetri oscurati e terminale di scarico cromato. All’interno, è stata aggiunta la rifinitura in pelle alla plancia e al volante, di forma sportiva; la pedaliera è in alluminio.

Già comunicato il prezzo del maquillage di Irmscher: la Dodge Journey SR Rally Look viene proposta a partire da 31.190 euro. Vale a dire 5 mila euro in più rispetto alla 2.0 Turbodiesel base DPF SE.