Che Mito, l'Alfa di Romeo Ferraris

L'elaboratore Romeo Ferraris propone la sua versione della Mito 1.6 JTDM: i cavalli in più sono 38 e l'aspetto diventa più sportivo e dinamico

Alfa Romeo Mito by Romeo Ferraris

Altre foto »

E' una Mito molto particolare, quella proposta dalla factory milanese Romeo Ferraris, che ha interpretato la piccola Alfa secondo i suoi personali canoni. Il motore diesel 1.6 JTDM della Mito è stato radicalmente modificato garantendo maggiore potenza e coppia già dai bassi regimi mentre la presenza di soluzioni raffinate rendono questa Mito davvero esclusiva.

Design specifico per la carrozzeria

La Mito by Romeo Ferraris presenta una carrozzeria con finitura satinata, ottenuta mediante l'applicazione di una speciale pellicola, effetto altrimenti impossibile da realizzare con le tradizionali verniciature. Questa soluzione permette inoltre di proteggere il colore originale dagli agenti atmosferici e dal passare degli anni.

Richiami espliciti alle competizioni sono poi la lama anteriore in carbonio, la verniciatura nero lucido degli specchietti, delle cornici dei fari e delle maniglie delle portiere, la pellicola a effetto carbonio per il tetto e l'inedito estrattore posteriore in resina. I cerchi Romeo Ferraris sono da 18 pollici e sono anch'essi verniciati in nero lucido. Nella vista posteriore spicca l'esclusivo terminale di scarico in posizione centrale a doppia uscita.

Completamente rivisto il motore

Per quanto riguarda il motore, l'intervento dei tecnici della Romeo Ferraris si è concentrato sulla nuova mappatura della centralina e su un nuovo impianto di scarico. Il 1.6 JTDM raggiunge così una coppia massima di 402 Nm a 2000 giri, con un notevole incremento rispetto ai 126 Nm della versione di serie. Anche la cavalleria a disposizione è superiore ad ogni regime: il picco di differenza si ha a 2500 giri con 38 CV in più.

Il propulsore di dimostra molto reattivo e permette alla Mito by Romeo Ferraris di coprire lo 0-100 km/h in 8,9 secondi, un secondo in meno della Mito di serie, e di toccare la velocità massima di 213 km/h, contro i 198 km/h dell'originale.

Il nuovo terminale a doppia uscita da 76 mm specifico per la Mito (prodotto al momento solo dalla Romeo Ferraris) è sistemato al centro dell'esclusivo estrattore in resina e contribuisce a rendere più cupo il rombo della Mito JDTM.

Inoltre, la fluidità di erogazione ai bassi regimi può essere ulteriormente migliorata grazie ad un downpipe con catalizzatore metallico sviluppato dalla Romeo Ferraris che sostituisce perfettamente l'originale e abbassa i valori di contropressione alla turbina.

Modificato anche l'assetto

Le doti dinamiche della vettura risultano ancora più soddisfacenti grazie ad un set specifico di molle e ammortizzatori sportivi regolabili in altezza abbinati ad un set di distanziali da 15 mm. Aumenta così la precisione nell'inserimento incurva e il rollio nei cambi di direzione viene ridotto.

Gli pneumatici Yokohama S-drive nella misura 215/40 sui cerchi da 18 pollici garantiscono una tenuta di strada ottimale, grazie alla speciale micro-flessibile che si adatta alle minime irregolarità della strada.

Interni esclusivi

Anche l'abitacolo può essere ampiamente personalizzato in base ai desideri del cliente. La Romeo Ferraris mette a disposizione una linea di accessori dedicata alla Mito, come il battitacco in alluminio che riporta il logo della factory, la cuffia cambio realizzata in morbida pelle nera e il nuovo volante sportivo squadrato in pelle e Alcantara. E' possibile anche ordinare i sedili anteriori Recaro, il cruscotto in pelle/Alcantara e la pedaliera Romeo Ferraris.

Il costo delle modifiche dipende da quanto esteso risulta l'intervento: l'upgrade elettronico costa ad esempio 458 euro, il terminale centrale 520 euro, il kit di ammortizzatori 209 euro, i cerchi da 18 pollici 312 euro. Ancora, il rivestimento della carrozzeria con pellicola satinata ha un prezzo di 2.260 euro, il volante specifico di 800 euro mentre i sedili Recaro costano 3.060 euro. Va poi aggiunta l'IVA e il costo della manodopera, variabile in base agli interventi.

Se vuoi aggiornamenti su ALFA ROMEO MITO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 06 maggio 2010

Altro su Alfa Romeo MiTo

Nuova Alfa Romeo Mito: da 15.900 euro
Ultimi arrivi

Nuova Alfa Romeo Mito: da 15.900 euro

Porte aperte previsto nelle giornate del 18 e 19 giugno

Alfa Romeo MiTo 2016: prezzi da 15.900 euro
Ultimi arrivi

Alfa Romeo MiTo 2016: prezzi da 15.900 euro

La nuova MiTo si avvicina nello stile a Giulietta e Giulia. Tre allestimenti e nuovo 1.3 Multijet 95 CV. Porte aperte il 18 e 19 giugno.

Alfa Romeo Mito 2016, il restyling a Ginevra
Anteprime

Alfa Romeo Mito 2016, il restyling a Ginevra

La rinnovata Alfa Romeo Mito viene aggiornata secondo il recente family feeling inaugurato dalla Giulia e porta in dote un nuovo motore diesel.