Con Heffner una Audi R8 arriva a 723 CV

Sotto una veste sobria si cela una vettura trasformata. Merito dei due turbocompressori montati dal preparatore americano

Con Heffner una Audi R8 arriva a 723 CV

Tutto su: Audi R8

di Redazione

16 gennaio 2010

Sotto una veste sobria si cela una vettura trasformata. Merito dei due turbocompressori montati dal preparatore americano

All’apparenza sembra di trovarci di fronte a una normalissima Audi R8. Di colore bianco con fascia orizzontale fumé, la sportiva firmata da Heffner Performance illustrata nelle seguenti immagini si fa distinguere solo per piccoli particolari, come le calotte che nel vano motore ricoprono i due turbocompressori. Un’introduzione che se agli occhi può sfuggire, su strada si fa terribilmente sentire.

Il lavoro del tuner americano, di stanza in Florida, ha permesso di mostrare tutto il potenziale del propulsore 8 cilindri da 4.2 litri. Le rilevazioni al banco parlano chiaro: dai 420 CV originari, grazie alla cura rinforzante la sportiva di Ingolstadt è in grado di sviluppare ben 543 CV, un valore da vera super-car. Ma al di là dell’Oceano promettono la possibilità di salire ancora, sino a 723 CV. Basta inserire nel motore un carburante da 100 ottani.[!BANNER]

Viene subito da pensare ai risultati cronometrici che può garantire questo mostro, di sicuro ai vertici di quanto propone la scena mondiale. Mancano ancora delle rilevazioni ufficiali, non sembra un azzardo accennare a una velocità massima prossima ai 350 km/h, con uno scatto da 0 a 100 inferiore ai 3 secondi.

Tutto, come accennato all’inizio, si cela sotto una veste elegante e imperturbabile. Sembra quasi un peccato tenere nascosto un particolare come lo scenografico impianto di scarico, dove i collettori di ciascuna bancata si incrociano per poi nuovamente separarsi e chiudere il loro percorso in terminali doppi. Uno spettacolo cui molti appassionati siamo sicuro non riusciranno a resistere. Sui siti internet “yankee” in molti sono già sicuri che i possessori della Heffner Twin Turbo provvederanno a smontare il montante posteriore, e così mostrare in tutta la loro bellezza i gioielli a disposizione.