Debutta a Dubai la Brabus GLK V12

Prestazioni da supersportiva per questa GLK: 322.3 km/h e 750 CV erogati, ecco come si presenta a Dubai una delle SUV più veloce al mondo

Debutta a Dubai la Brabus GLK V12

di Giuseppe Cutrone

15 dicembre 2009

Prestazioni da supersportiva per questa GLK: 322.3 km/h e 750 CV erogati, ecco come si presenta a Dubai una delle SUV più veloce al mondo

Si presenta al Dubai International Motor Show la nuova Brabus GLK V12, ovvero quello che il preparatore tedesco definisce “la SUV stradale più veloce del mondo“. Una definizione impegnativa, certamente, ma sicuramente meritata, che descrive in pieno questo particolare modello di Brabus.

Sebbene sul mercato non manchino esempi di SUV ad alte prestazioni anche appartenenti a blasono importanti, la Brabus GLK V12 rappresenta attualmente l’alternativa più estrema e senza tanti compromessi in questo particolare segmento del mercato, un “pedigree” confermato anche dal recente record di velocità ottenuto sull’anello di Nardò lo scorso 19 ottobre, quando la SUV Mercedes è riuscita a toccare una velocità massima di ben 322,3 km/h, per non parlare poi dei soli 4,2 secondi impiegati per accelerare da 0 a 100 km/h.

Il propulsore è il Brabus SV12 R Biturbo 750, un 12 cilindri con doppio turbo di 6,3 litri in regola con la normativa antinquinamento EURO 4 e in grado di erogare fino a circa 750 CV a 5.500 g/min con una coppia di 1.350 Nm (elettronicamente limitata a 1.100 Nm) a 2.100 g/min. Un motore che ha beneficiato delle cure dei tecnici Brabus, i quali, partendo dal 5.5 di origine Mercedes, hanno aumentato la cilindrata totale, introdotto un nuovo albero motore, aumentato l’alesaggio e hanno adottato speciali pistoni e bielle rinforzate. Rivisto è anche il sistema della sovralimentazione, con due nuovi turbocompressori e un intercooler modificato e reso più efficiente, ma le novità non mancano nemmeno per quanto concerne il sistema di scarico completamente rivisto.[!BANNER]

L’unicità di questo modello si percepisce subito anche nell’abitacolo con interni in pelle (con possibilità di richiedere l’allestimento in Alcantara). La strumentazione si distingue per uno stile sportivo che ben si integra con gli inserti in legno o in fibra di carbonio su cruscotto, interno delle portiere e consolle centrale, mentre è presente inoltre un tocco “high tech”, con gli schermi LCD da 7 pollici integrati sugli schienali dei sedili utili per riprodurre i film preferiti tramite il lettore DVD presente tra gli accessori.

L’elettronica di bordo si avvale di una mappatura speciale e del sistema OnBoard Diagnostics II. Grande attenzione è stata dedicata all’aerodinamica. Tanto che sulla Brabus GLK V12 tutto, dai paraurti ridisegnati agli immancabili [glossario:spoiler] anteriori e posteriori, fino al design delle [glossario:minigonne] laterali, è stato accuratamente studiato e progettato con l’ausilio della galleria del vento, al fine di poter assicurare il duplice scopo di garantire una migliore stabilità alle alte velocità e in curva, oltre ad un “look” decisamente corsaiolo che tanto piacerà ai fan del tuning di prestigio.

Chiudono il quadro le speciali sospensioni regolabili appositamente studiate per la GLK “made in Brabus”, l’impianto frenante potenziato con 12 pistoncini all’anteriore e 6 al posteriore e gli ampi cerchi in lega da 22 pollici disponibili in 5 diversi modelli con misura massima 285/25 ZR 22.