Mercedes GLA: tuning by Brabus

Modifiche estetiche ed un sostanziale incremento di potenza per la GLA firmata Brabus.

La Mercedes ha fatto centro con la GLA, che le ha permesso di estendere verso il basso la sua gamma di SUV. Modaiola, intrigante e pratica in ogni situazione, la nuova vettura a ruote alte della Stella a Tre Punte è stata oggetto delle attenzioni di Brabus, che ha deciso di fornire la sua interpretazione della GLA 220 CDI con pacchetto Sportivo AMG.

L'estetica si distingue per lo splitter anteriore, l'estrattore posteriore, l'ala sul portellone ed i mancorrenti sul tetto in nero lucido; e guadagna dei cerchi in lega dedicati ed una mascherina dove logo Brabus prende il posto della Stella Tre Punte.

Tappetini specifici, soglie battitacco illuminate e pedaliera sportiva, arricchiscono l'interno: in questo modo anche i guidatori più ambiziosi sono appagati in un abitacolo in cui i sedili con poggiatesta integrato riportano alla mente vetture decisamente più esotiche.

Sotto il cofano il 2.2 turbodiesel è stato rivitalizzato da ulteriori 40 CV e 60 Nm, per una potenza totale di 210 CV e 410 Nm. Tutta questa spinta ulteriore consente alla Mercedes GLA elaborata da Brabus di raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo in 8 secondi e di superare i 220 km/h.

 

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ CLASSE GLA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 02 febbraio 2015

Altro su Mercedes-Benz Classe GLA

Nuova Mercedes GLA 2017: prezzi da 30.140 euro
Ultimi arrivi

Nuova Mercedes GLA 2017: prezzi da 30.140 euro

Abbiamo guidato in anteprima il SUV della Stella rivisto nell’estetica e nei contenuti.

Mercedes GLA restyling: anteprima europea a Ginevra
Anteprime

Mercedes GLA restyling: anteprima europea a Ginevra

L’aggiornamento di metà carriera della Mercedes GLA affina l’estetica e le doti tecniche del crossover tedesco.

Avviata la produzione in Cina della Mercedes Benz GLA
Play

Avviata la produzione in Cina della Mercedes Benz GLA

L’obiettivo è quello di superare il traguardo dei 200 mila esemplari in un anno con gli stessi standard qualitativi degli stabilimenti tedeschi.